5 poster del primo turno da non (soprattutto) mancare

Alcune partite allettanti, tra cui una Spagna-Germania, animeranno la fase a gironi dei Mondiali 2022 in Qatar.

No, non dovremo aspettare gli ottavi di finale per vedere pesante contro pesante sulla carta. In Qatar, dove la Coppa del Mondo inizia questa domenica 20 novembre, sono previsti shock dalla fase a gironi. Ecco 5 appuntamenti da non perdere, tra cui quello che riguarda la Francia.

Francia-Danimarca, 26 novembre, ore 17

Il campione in carica contro una semifinalista di Euro 2020. La Francia ha certamente evitato la Germania e l’Olanda nel sorteggio, ma la Danimarca, decima nazione nella classifica FIFA, rimane un pesce grosso. A riprova, i compagni di squadra di Christian Eriksen hanno battuto due volte i Blues nella Società delle Nazioni, il 3 giugno allo Stade de France (1-2) poi il 25 settembre a Copenaghen (2-0). Didier Deschamps è stato avvertito: la Danimarca è un autentico outsider in questo Mondiale.

Questa sarà la seconda partita dei Blues in Qatar. Sono possibili diversi scenari: o la Francia avrà fallito contro l’Australia e sarà quindi già con le spalle al muro, oppure potrà assicurarsi la qualificazione agli ottavi di finale, e offrirsi così un match con relativa posta contro la Tunisia .

La Danimarca aveva battuto la Francia a Copenaghen, nella Società delle Nazioni, il 25 settembre (2-0) AI / Reuters / Panoramica

Spagna-Germania, 27 novembre, ore 20

Questo è lo shock di questa fase a gironi, tra due contendenti al titolo. Spagna, eliminata dall’Italia nelle semifinali dell’ultimo Euro (1-1, 2-4 ai rigori), affronterà la Germania, l’orco di cappello 2, campione del mondo 2014 ed eliminato dai gironi nel 2018. La Mannschaft esce da un Euro triste, battuta agli ottavi dall’Inghilterra (2-0). Ha sostituito il suo eterno allenatore, Joachim Löw, con l’ex allenatore del Bayern Monaco Hansi Flick.

Anche in questo caso, questa sarà la seconda partita di un girone completato da Costa Rica e Giappone. Sarà soprattutto un’occasione di rivincita per la Germania, umiliato a novembre 2020 a Siviglia (6-0). È stata la sconfitta più pesante della sua storia dal… 1931.

GUARDA ANCHE – Tutti i gol di Spagna-Germania a novembre 2020 (6-0)

Brasile-Svizzera, 28 novembre, ore 17

Come quattro anni fa, il Brasile affronterà la Svizzera nella fase a gironi. In Russia i brasiliani erano stati agganciati dal Nati (1-1). Da allora, quest’ultima ha sorpreso eliminando la Francia all’Euro (3-3, 4-5 ai rigori) prima di perdere nei quarti di finale contro la Spagna (1-1, 1-3 ai rigori). Quindicesima nazione nel ranking Fifa, ha tutto del trap match per il Brasile, prima nazione al mondo e, ovviamente, contendente al titolo.

Ancora una volta, questa sarà la seconda giornata della fase a gironi. In caso di passi falsi contro la Serbia in avvio, il Brasile di Neymar sarà sotto pressione contro una Svizzera la cui struttura non è cambiata dall’Euro.

Portogallo-Uruguay, 28 novembre, ore 20

Ecco il remake degli ottavi di finale del 2018, vinti dall’Uruguay (2-1). Da allora il Portogallo, 9° nazione al mondo e battuto anche nell’ottava dell’Euro dal Belgio (1-0), non ha compiuto molti progressi. Non più di Celeste, 14esima nel ranking FIFA. Ma le due selezioni rimangono grandi outsider. Da una parte la nuova generazione d’oro della Seleção, guidata da un Cristiano Ronaldo in forma discutibile e che giocherà il suo 5° Mondiale. Dall’altro veterani (Godin, Suarez, Cavani) e freschezza (Bentancur, Valverde, Nuñez…).

Hai indovinato, è di nuovo un poster del Day 2 della fase a gironi. A quel punto, il Portogallo avrà già affrontato il Ghana e l’Uruguay avrà provato contro la Corea del Sud. La puntata si rivelerebbe determinante in caso di intoppo nel primo match.

Croazia-Belgio, 1 dicembre, ore 16

Il Belgio, 2° nazione nel ranking FIFA, realizzerà finalmente il suo potenziale? Ha fallito nei quarti di finale della Coppa del Mondo 2014, Euro 2016 ed Euro 2020, e ha visto la Francia infrangere il suo sogno nelle semifinali della Coppa del Mondo 2018 (1-0). La sua forza lavoro rimane una delle più ricche del torneo. Ma nulla dice che basterà contro la Croazia, vice campione del mondo nel titolo. In Russia c’erano solo 6 dei 26 convocati da Zlatko Dalic, compresi i capitani Luka Modric, Marcelo Brozovic, Dejan Lovren o Ivan Perisic.

Una volta non consuetudine, questa partita chiuderà la fase a gironi delle due selezioni. Gli altri due avversari, Marocco e Canada, hanno tutto in trappola. Non è da escludere che Belgio e/o Croazia giochino la qualificazione in questo incontro. Né che hanno già 6 punti a testa e che si giocano solo il primo posto nel girone F.

Mondiali: i migliori film sul calcio

Vai alla presentazione (11)

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *