“Abbiamo fatto trenta minuti buoni e poi niente di più”: le reazioni dopo la sconfitta dell’USON Nevers contro Vannes

Ci sono giorni come questo in cui nulla va bene. La prima sconfitta stagionale per l’USON Nevers in casa contro il Vannes, venerdì 4 novembre, ha appiattito i giocatori della città ducale. Ma nulla è ancora scritto in questo campionato serrato.

Xavier Péméja, manager dell’USON Nevers “Abbiamo fatto trenta minuti buoni e poi niente. Siamo stati male all’inizio del secondo tempo. Facciamo un primo tentativo che ci fa male. Mi dispiace questo risultato. Due rigori importanti per noi sono stati sbagliati. La determinazione ce l’avevamo, ma non abbastanza. Abbiamo fatto qualsiasi cosa. Non avevamo nessuna follia, non questa voglia che avrebbe potuto fare la differenza. Eravamo anche troppo attendisti. La panchina non poteva dire la differenza. I ragazzi sono tornati alla loro partita, ma non hanno avuto la prestazione prevista. È la partita peggiore che abbiamo giocato dall’inizio della stagione. Abbiamo giocato questo famoso secondo tempo come se fossimo quaranta punti di vantaggio. Se continuiamo così, rischiamo di avere problemi. Ora, forse tutto sarà più complicato. Sono, tuttavia, convinto che reagiremo. »

Rudy Derrieux, capitano di Nevers: “Eppure prendiamo una botta dietro la testa. »

Rudy Derrieux, centro e capitano dell’USON Nevers : “Dovremo rivedere la partita. Abbiamo smesso di giocare nel secondo tempo. Tagliamo un po’, faremo un inventario, ci interrogheremo. Tuttavia, prendiamo un colpo dietro la testa. Siamo concorrenti e alzeremo la testa rapidamente. Avevamo la partita in mano, ma non potevamo e non sapevamo come realizzarla. A volte è difficile spiegare una sconfitta. È ancora irritante e deplorevole. Fin dall’inizio, il problema è stato spesso lo stesso, non possiamo uccidere il gioco. »

Jean-Noël Spitzer, manager di Vannes “Ci abbiamo sempre creduto. Abbiamo dovuto attenerci al nostro piano di gioco. Nevers ha preso il punteggio all’inizio del gioco. In seguito, non siamo stati premiati. Abbiamo insistito. Abbiamo giocato tutta la partita ad Agen la scorsa settimana e non ha dato i suoi frutti. I miei giocatori tendono a giocare troppo velocemente. Nick (Abbandono) è stato molto prezioso. Tutto questo significa che abbiamo preso in mano il gioco. Grazie anche alla nostra panchina. Su questo punto siamo stati migliori dei nostri avversari. Ma mancano ancora tante partite. »

Ricevi la nostra newsletter USON Match Day via e-mail e trova informazioni essenziali ed esclusive sul tuo club preferito.

NL {“path”:”mini-registration”,”id”:”JC_Sports_USON”,”accessCode”:”14211708″,”allowGCS”:”true”,”bodyClass”:”ripo_generic”,”contextLevel”:”KEEP_ALL “,”filterMotsCles”:”2|10|11|14|163|17123″,”gabarit”:”generic”,”hasEssentiel”:”true”,”idArticle”:”4211708″,”idArticlesList”:”4211708 “,”idDepartement”:”277″,”idZone”:”27627″,”motsCles”:”2|10|11|14|163|17123″,”premium”:”true”,”pubs”:”banniere_haute |article”,”site”:”JC”,”sousDomain”:”www”,”tagsArticle”:”#usonrcv10e2022″,”urlTitle”:”abbiamo-fatto-un-buon-trenta-minuti-e-dopo- niente-più-le-reazioni-dopo-la-sconfitta-di-uson-mai-contro-vannes”}

Francisco Gorrissen, terza linea e capitano di Vannes “Ci siamo parlati a metà tempo. La nostra strategia era sbagliata. Abbiamo iniziato la nostra partita nel secondo tempo. Abbiamo difeso meglio ed è stato più facile. Facciamo pressione su Nevers. Per noi fuori casa è una grande vittoria. È bello, soprattutto dopo la nostra sconfitta ad Agen. »

Intervista di Pierre Brérard

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *