Arkéa-Samsic correrà con le biciclette Bianchi nel 2023

Dalla prossima stagione, i corridori del team Arkéa-Samsic guideranno le biciclette Bianchi. Il marchio italiano di biciclette torna così al World Tour. Bianchi e Arkéa-Samsic hanno firmato per diverse stagioni. I piloti guideranno sui modelli Al di là RC, la Specialissima leggera e versatile, un modello ideale per gare a tappe e percorsi di montagna. Nella cronometro i corridori guideranno la veloce Aquila, mentre la Zolder Pro tornerà agli eventi internazionali di Coppa del Mondo di Ciclocross.

Bianchi Arkéa samsic partnership

Attrezzatura Bianchi per Arkea Samsic

  • Disco Shimano Dura-Ace Di2 a 12 velocità e set di ruote da strada
  • Ruote per prove a tempo di visione
  • Cabina Reparto Corse by Vision/FSA (modelli Specialissima e Aquila)
  • Pneumatici e tubolari continentali
  • In questa Selle Italia
  • Bottiglie Elite / Portaborraccia
  • Contatori Wahoo

Intervista a Théo Ouvrard, Direttore Sportivo della squadra Arkéa-Samsic, che presenta i vantaggi di Bianchi Oltre RC

Quali caratteristiche ha Oltre RC, Theo?

“L’Oltre RC di Bianchi è una delle migliori bici “aerodinamiche” al mondo, secondo gli studi effettuati attorno a questo modello. Questa bici potrebbe quindi permetterci di fare un corso aggiuntivo. L’Oltre RC va molto veloce in piano, pur rimanendo molto versatile per le classiche collinari, ad esempio. È una moto che, a livello puramente tecnologico, è simile a una F1 – se mi permetto il confronto. Il suo CX (coefficiente di penetrazione nell’aria) è uno dei più bassi sul mercato, tutto è stato pensato per andare veloce su strada. L’Oltre RC ha anche una rigidità molto elevata, importante quando si guida veloce, perché si ha una minore perdita di forza. L’abitacolo offre anche questo vantaggio di rigidità, che va bene per tutti i corridori, ma più in particolare per i velocisti. È quindi una bici molto reattiva e promette grandi promesse. »

Tra quale tipo di collaborazione verrà instaurata Bianchi e la formazione Arkéa-Samsic?

« Bianchi ritorna nel gruppo professionistico tramite il nostro team, che entrerà nell’UCI WorldTour nel 2023. Bianchi desidera registrarsi con noi in continuità. Volevano lavorare con un team ad alte prestazioni, offrendo loro attrezzature altrettanto elevate. Il nostro desiderio comune è quello di avere una sinergia di collaborazione e di scambi, con il loro famoso Reparto Corse. Il loro discorso è il seguente: “quando viene fatta una richiesta dai corridori, che hanno richieste specifiche”, “saremo lì per rispondere”. È questo tipo di interazione che ci interessa, perché il feedback dei piloti consente all’attrezzatura di progredire, il che sarà vantaggioso per le loro prestazioni in gara, ma anche per Bianchi, perché questo marchio potrà condividere questo tipo di progresso con i propri clienti. »

Emanuele Ubertodirettore generale di Arkéa-Samsic

“Sono lieto di associare il team Arkéa-Samsic a un marchio di biciclette famoso come Bianchi, conosciuto e riconosciuto da tutti gli appassionati, che è riuscito a preservare la forza del suo patrimonio, dando un posto d’onore all’innovazione. . Bianchi desidera inoltre sviluppare e promuovere insieme a noi i suoi prodotti “ad alte prestazioni”, come la sua nuovissima Oltre RC, lavorando in stretta collaborazione con la nostra unità di prestazioni per continuare a sviluppare le sue biciclette e farne beneficiare in seguito. ‘tutte le sue prospettive’.

Credito: Arkéa-Samsic

Théo Ouvrard, Direttore Sportivo della squadra Arkéa-Samsic

“La Oltre RC di Bianchi è una delle migliori bici “aerodinamiche” al mondo, secondo gli studi effettuati attorno a questo modello. Questa bici potrebbe quindi permetterci di fare un corso aggiuntivo. L’Oltre RC va molto veloce in piano, pur rimanendo molto versatile per le classiche collinari, ad esempio. È una moto che, a livello puramente tecnologico, è simile a una F1. L’Oltre RC ha anche una rigidità molto elevata, importante quando si guida veloce, perché si ha una minore perdita di forza. L’abitacolo offre anche questo vantaggio di rigidità, che va bene per tutti i corridori, ma più in particolare per i velocisti. È quindi una bici molto reattiva e promette grandi promesse. »

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *