• Home
  • attento a non farti beccare!

attento a non farti beccare!

0 comments

Per tutti gli appassionati di auto, guidare una BMW ha un significato speciale. Se ovviamente non sono perfette – oggi ancor meno riuscite di prima per certi modelli -, le produzioni del Propeller spesso fanno rima con un piacere di guida decuplicato.. Ma fino al 2004 la porta d’ingresso della casa bavarese era la Serie 3, ovvero una berlina 4 porte o le sue derivate Coupé e Compact, certamente più piccole ma non molto più economiche. Ci è voluto fino all’avvento della Serie 1 perché la BMW raggiungesse un pubblico che fino a quel momento le era stato estraneo.

Con questa compatta di 4,23 m che si declina in 3 o 5 porte così come in carrozzeria coupé e cabriolet (4,36 m), l’azienda di Monaco allarga i suoi potenziali acquirenti rimanendo fedele ai suoi principi, a partire da un’architettura propulsiva e una meccanica valorosa. Alla sfilza di 4 cilindri benzina e diesel si aggiunge l’immancabile 6 cilindri 3.0, pegno di raro piacere. Atmosferica con 265 CV nella berlina o 306 CV turbo per la coupé e la cabina, le prestazioni sono deliranti mentre l’aspetto rimane discreto. Non importa la palese mancanza di spazio a bordo indotta dalla carrozzeria “station wagon da caccia” o le finiture al di sotto degli standard BMW, la prima serie 1 è un successo.

Corollario di queste buone vendite tra il 2004 e il 2011, la prima generazione della compatta tedesca non è difficile da trovare sul mercato dell’usato. Circa 10.000 modelli sono attualmente elencati sui principali siti di vendita. Buone notizie per qualsiasi acquirente perché un’offerta del genere comporta spesso prezzi molto convenienti. Questo è proprio il caso di questo modello, i cui prezzi oscillano tra 1.500 e… 30.000 €. Dieci motori, tre carrozzerie ed etichette che variano da 1 a 20, ecco tanti motivi per perdersi. E che l’AM ti aiuti a vedere le cose un po’ più chiaramente.

Attenzione al primo prezzo dell’usato Serie 1

La poppa di questo compatto è verticale come desiderato.
La poppa di questo compatto è verticale come desiderato.© Bmw

Se il vostro portafogli lo permette, probabilmente i vostri occhi cadranno sulla berlina 6 cilindri oltre che sulla coupé, piuttosto per un acquisto “per passione”. Ma poiché i prezzi della Serie 1 scendono molto bassi, si può anche essere tentati di voler guidare una BMW tutti i giorni con un budget limitato. È proprio qui che il compito si complica.

In poche parole, non troverai nulla di molto rilevante sotto i 7.000€.. Mentre ci sono molti annunci più economici là fuori, spesso comportano l’inserimento di una marcia meno rassicurante. A meno di € 3.000, poche serie 1 girano davvero. Venduti per parti, danneggiati o pieni di codici difetto, questi modelli sono ovviamente da evitare, a meno che tu non sia un meccanico… Tra i 3.000 e i 7.000 €, le inserzioni mostrano un modello ben marciante, ma con chilometraggio dissuasivo e carrozzeria spesso modificata. Cambiare il gruppo ottico o aggiungere uno spoiler posteriore è responsabilità di tutti, ma cambiare il gruppo gomme o la circolazione del motore comporta direttamente il comportamento e la vita della vettura… Difficile quindi consigliare una compatta che si aggira intorno ai 200.000 km e manomessa . Tanto più che i 4 cilindri non sono estremamente robusti. Meglio rivolgersi a esemplari con tra i 100.000 e i 150.000 km.

Una volta posizionato questo filtro, tutto dipende dai tuoi usi e dalle tue aspettative. I diesel sono efficienti, mantengono un discreto appetito ma offrono un godimento nella media, in particolare a causa di un timbro di voce antiestetico.. In sostanza, evitate se possibile il 116i, i cui 115 o 122 CV sono insufficienti. Per il resto, semaforo verde a seconda di dove vivi e di come guidi!

Quale motore scegliere per la Serie 1?

Motorizzazione Potente Osservazioni
Motorizzazione116i Potente115/122 cap OsservazioniUn motore non sgradevole, ma ancora un po’ debole, anche in 122 cv.
Motorizzazione118i Potente129/143 cap OsservazioniLa versione da 129 CV può farti desiderare di più. I 143 CV sono chiaramente preferibili.
Motorizzazione120i Potente150/170 cap OsservazioniDisponibile, piacevole, efficiente, questo motore si permette persino di essere sobrio in 170 CV.
Motorizzazione130i Potente258/265 cap OsservazioniSe per te BMW fa rima con la scorrevolezza di un sei cilindri in linea, questa Serie 1 è fatta apposta per te.
Motorizzazione116d/118d Potente115/122 cap OsservazioniMeccanica non sgradevole, ma senza molta brillantezza.
Motorizzazione118d “ferma e avvia” Potente143 cap OsservazioniMeglio, ma uno “stop & start” che non era ancora al top.
Motorizzazione120d Potente163 cap OsservazioniIl più grande blocco di annunci. Una buona scelta, ma attenzione al chilometraggio eccessivo.
Motorizzazione120d “ferma e avvia” Potente177 cap OsservazioniQualche cavallo in più che cancella un leggero calo ai bassi regimi.
Motorizzazione123d Potente204 cap OsservazioniMolto potente, ma piuttosto sobrio e discreto.

Affidabilità della BMW Serie 1

MECCANICO

  • 118d e 120d: richiamo nel 2004 per rischio di allentamento della cinghia dell’alternatore.
  • 120d: Sui veicoli fabbricati tra il 20/08/2008 e il 13/06/2009, un interruttore difettoso nel filtro del carburante può attivare permanentemente la funzione di riscaldamento diesel.

ALTRI ELEMENTI

  • Elettricità: Nell’autunno 2004, su 780 unità, sostituzione dell’indicatore di direzione e della centralina del tergicristallo.
  • Cinture di sicurezza: nel 2010 è avvenuto un richiamo a causa di pretensionatori difettosi.
  • Sterzo: Possibile perdita di assistenza.
  • Elettronica: bug del radar di retromarcia all’inizio della commercializzazione.
  • Aria condizionata: un tubo potrebbe fuoriuscire ai piedi dei passeggeri anteriori.

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}