Audi svela i dettagli del suo arrivo nel 2026

Alla fine dello scorso agosto, l’Audi ha annunciato il suo storico arrivo in Formula 1 nel 2026. Due mesi dopo, la Casa tedesca rilascerà un nuovo comunicato stampa per fornire maggiori dettagli sulla sua strategia. ingresso nella disciplina. Come anticipato, l’impegno di Audi sarà operato in partnership con il team svizzero Sauber, ma resta ancora da definire la ripartizione dei compiti tra le due entità.

Il powertrain sarà creato da Audi

Invece “la scuderia svizzera diventerà la squadra ufficiale Audi dal 2026”, l’azienda con gli anelli si occuperà della creazione del powertrain nel suo Motorsport Competence Center, situato a Neuburg-on-the-Danubio in Baviera. Per la cronaca, la stagione 2026 segnerà l’entrata in vigore di nuovi regolamenti motori volti a dare una quota maggiore all’energia elettrica, presupposto importante per l’Audi per decidere di aderire alla disciplina.

Più di 120 dipendenti si sono mobilitati per questo progetto

“La Sauber è un partner privilegiato per l’utilizzo del powertrain Audi, spiega Adam Baker, direttore generale dell’azienda. Non vediamo l’ora di lavorare con un team esperto, che ha segnato molte pietre miliari nella storia della Formula 1. Insieme scriveremo il prossimo capitolo, previsto per il 2026”. Più di 120 dipendenti stanno già lavorando al progetto di sviluppo del gruppo propulsore, composto da motore elettrico, batteria, sistemi di controllo e motore a combustione, presso l’Audi Formula Racing GmbH di Neubourg-sur-the-Danubio.

L’auto sarà sviluppata da Sauber

A differenza della parte motore, la futura monoposto con gli anelli non sarà sviluppata in Germania. La sua produzione e lo sviluppo saranno affidati alla Sauber, nello storico sito di Hinwill in Svizzera, accreditato di una galleria del vento di prim’ordine. “Il gruppo Sauber non poteva sognare un partner migliore di Audi, afferma Finn Rausing, presidente di Sauber Holding. Le due aziende condividono chiaramente gli stessi valori e la stessa visione. Non vediamo l’ora di raggiungere i nostri obiettivi comuni in una partnership forte e fruttuosa”.

Sauber, 30 anni di esperienza in Formula 1

Entrando in questa partnership con Sauber, Audi sta maturando l’esperienza di un’entità presente in Formula 1 dalla stagione 1993. Nonostante sia attualmente rappresentata dall’Alfa Romeo, la scuderia fondata da Peter Sauber continua a correre su licenza di auto e il suo telaio porta la famosa segnaletica storica C, il telaio di questa stagione si chiama C42 (C per Christiane, il primo nome della moglie di Peter Sauber) .

Audi e Sauber si conoscono

Il progetto F1 non è il primo frutto di una collaborazione tra Audi e Sauber. Nell’ambito dei suoi impegni Endurance e DTM, Audi Sport ha utilizzato regolarmente la galleria del vento high-tech del Gruppo Sauber a Hinwil. “Siamo lieti di essere associati a un partner così competente ed esperto per il nostro ambizioso progetto di Formula 1.afferma Oliver Hoffmann, membro del Comitato esecutivo per lo sviluppo tecnico di AUDI AG. Abbiamo già lavorato con il Gruppo Sauber, conosciamo le sue strutture all’avanguardia e il team di talento e siamo fiduciosi che insieme formeremo una squadra forte”.

Più informazioni :

Formula 1 2022: calendario, piloti, team, classifiche

Calendario F1 2023: date e orari dei 24 GP

Calendario F1 2022: date e orari dei GP

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *