Ayuso e Rodriguez: due principi… per una futura incoronazione?

Abbiamo sentito parlare di questi due spagnoli per molti anni. Pepite, grandi talenti, futuri grandi del ciclismo mondiale: non sono mancate le qualificate da presentare Juan Aiuso (20 anni / UAE Team Emirates) e Carlo Rodriguez (21 anni / Granatieri INEOS). Nel gruppo dei professionisti sono cresciuti, hanno imparato ma soprattutto si sono confermati ottenendo grandi prestazioni. In particolare, sono finiti nella top 10 del loro primo Grand Tour – il ritorno 2022 – compreso un podio finale per il boarder Emirati Arabi Uniti Team Emirates (3°). Spagna, che cercava un erede Alberto contatore, Alessandro Valverde et consorts ha senza dubbio due piloti pronti a dominare il mondo negli anni a venire. Juan AiusoCarlo Rodriguez : due principi, per una futura incoronazione?

Video – Juan Ayuso seguirà le orme di Contador?

Juan Ayuso (20 anni / UAE Team Emirates)

Carriera professionale : Team Colpack Ballan (2021), UAE Team Emirates (2022-…)

Evidenziare : 3° al Giro di Spagna 2022, per il suo primo Grand Tour in carriera

Altri risultati : 4° al Tour de Romandie 2022, 5° al Giro di Catalogna 2022, vincitore del Baby Giro 2021…

Ddiventare il secondo corridore più giovane della storia a salire sul podio di un Grand Tour – Henri Cornetti essendo il più giovane vincitore del Giro di Francia nel 1904 -, Juan Aiuso (UAE Team Emirates) ha fatto scalpore nel 2022 per il suo… primo anno nel ciclismo professionistico! Dopo un inizio di stagione piuttosto convincente, con un 5° posto in classifica Giro della Catalogna e un 4° posto nella Giro della Romandiail corridore di 20 anni ha così stato gettato in profondità sul Giro di Spagna. E il minimo che possiamo dire è che ha soddisfatto le aspettative finendo sul podio finale (3°). Un viaggio che somiglia stranamente a quello del suo compagno di squadra Tadej Pogacar (24 anni), che aveva anche conquistato il 3° posto nel suo primo Grand Tour ed era… anche acceso il ritorno nel 2019. E il resto della storia del nativo di Komenda lo conosciamo (due successi alla Grande Boucle).

Juan Aiuso può e vuole seguire le orme dello sloveno? “I l può vincere i Grandi Giri negli anni a venire”recentemente detto Pogacar in un colloquio con Notizie sul ciclismo. Altri ex o attuali residenti del gruppo concordano nel lodare il giovane prodigio iberico che sembra avere tutte le caratteristiche per trionfare un giorno su un evento di tre settimane. “Ayuso ha già dimostrato tanto quest’anno. Non so se sarà al via del Tour 2023, ma nell’immediato è quello che mi sembra il più attrezzato per andare a giocare con Pogacar, Vingegaard e Roglic. Lo ha dimostrato alla Vuelta. È appena uscito da Junior, è ancora straordinario“, ha spiegato in particolare il nostro opinionista Cirillo Guimard a Ciclismo’Actu.

Qualche settimana fa, in un’intervista con ElPais, Juan Aiuso ha fornito un aggiornamento sui suoi obiettivi futuri: “Nel 2023 tornerò a La Vuelta. Poi, nel 2024, cambierei programma e inizierei a pensare al Giro d’Italia e al Tour de France. In Spagna quest’anno sono arrivato 3°, perché non sognare di vincere? Dopo essere salito sul podio, puoi iniziare a pensare di battere tutti. Alla Vuelta mi sono reso conto di aver recuperato molto bene dagli sforzi e la terza settimana è stata quella in cui mi sono sentito meglio. Questo mi dà molta fiducia per il prossimo anno perché questo è ciò che determina i corridori del Grand Tour.“Il messaggio è passato… Tanto più che il nconfratelli di LanterneRouge ha analizzato le sue prestazioni, e ha concluso che è stato sicuramente il miglior scalatore di 19 anni di tutti i tempi, superando anche Remco Evenepol (Vinile Alpha Quick-Step), Tadej Pogacar (UAE Team Emirates) o il bis Cian Uijtdebroeks (BORA-hansgrohe) alla stessa età!

Carlos Rodriguez (21 anni / Granatieri INEOS)

Carriera professionale : Granatieri INEOS (2020-…)

Evidenziare : 7° al Giro di Spagna 2022, per il suo primo Grand Tour in carriera

Altri risultati : 5° al Giro di Lombardia 2022, 5° al Donostia San Sebastian Klasikoa 2022, 4° al Tour de Burgos 2022…

Certamente ha fatto meno impressione di Juan Aiuso (20 anni), ma Carlo Rodriguez (21 anni) si è comunque rivelato in questa stagione. Dopo due anni di apprendistato nel ciclismo professionistico, il corridore diGranatieri INEOS ha dimostrato di avere le capacità per esibirsi in un evento di tre settimane: 7 ° nella Giro di Spagna 2022, per il suo primo Grand Tour in carriera. “Arrivare 7° rimane un risultato incredibile per la mia prima esperienza“, ha dichiarato alla fine di il ritorno, dopo essere stato a lungo in corsa per il podio. Infine, thn sofferenza per la sua sfortunata e violenta caduta a tre stadi del mandato, ha dovuto rinunciare alle sue ambizioni.

Questo risultato lo pone comunque come possibile vincitore di un Grand Tour. Alle 21, quello che finito tra i primi 5 la maggior parte delle piccole gare di una settimana (Comunità di Valencia, Andalusia, Occitania, Burgos) possono quindi alimentare grandi ambizioni per le prossime stagioni. “Abbiamo un ottimo gruppo e stiamo esaminando diverse opzioni e percorsi di sviluppo per i piloti. La nuova generazione è super ambiziosa e devi dare loro l’opportunità di continuare a progredire. Abbiamo dei grandi giovani talenti e si tratta di dar loro delle possibilità”.aveva indicato in particolare uno dei responsabili della squadra Granatieri INEOS, Rod Ellingwortha Velonews. Carlo Rodriguez – chi potrebbe unirsi a Movistar alla fine della stagione 2023 – sa cosa fare…

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *