Bagnaia vincitore in Austria davanti a Quartararo, ancora leader

Pubblicato su :

Spielberg (Austria) (AFP) – E tre per Francesco Bagnaia! L’italiano ha intascato la sua terza vittoria consecutiva in MotoGP sulla sua Ducati dopo aver vinto domenica il Gran Premio d’Austria, davanti al francese Fabio Quartararo, ancora leader del campionato.

Sul percorso del Red Bull Ring di Spielberg promesso alla Ducati, Quartararo con la sua Yamaha è venuto a fare il bottino e ha vinto davanti al compagno di squadra di Bagnaia, l’australiano Jack Miller.

Grazie a questo secondo posto, il nizzardo si è dato un po’ di aria in campionato contro il suo inseguitore più vicino, Aleix Espargaro (Aprilia), solo 6° nel GP. Il campione del mondo in carica ora ha un vantaggio di 32 punti sullo spagnolo contro 22 prima di questo 13esimo round su 20).

“Probabilmente è una delle mie gare migliori”, ha reagito all’arrivo il pilota 23enne, partito 5° in griglia – anche se ammette di aver dovuto “spingere i propri limiti” su una pista che non gli vale Yamaha.

#foto1

Bene anche in Austria Bagnaia dopo le vittorie nel GP d’Olanda di fine giugno e in Gran Bretagna di inizio agosto. Ancora 3° in classifica generale, ha ridotto a 12 punti il ​​suo distacco su Esparargo.

Zarco 5e

Secondo in griglia, Francesco “Pecco” Bagnaia ha subito preso in mano la concorrenza per non mollare mai le redini del GP.

Partito dalla pole position per la prima volta nella sua carriera in MotoGP, Enea Bastinini (Ducati-Gresini) ha concluso la sua gara sulla ghiaia. Se l’italiano non è caduto, non è ripartito e anzi ha mollato.

L’altro francese in griglia Johann Zarco (Ducati-Pramac) ha concluso 5°, dietro all’italiano Luca Marini (Ducati-VR46).

All’inizio della giornata, in Moto2, il giapponese Ai Ogura (Honda) ha preso il comando del campionato dallo spagnolo Augusto Fernandez (KTM Ajo) dopo la sua vittoria sul Red Bull Ring. Fernandez è arrivato solo 5°.

In Moto3 la vittoria è andata a un altro giapponese Ayumu Sasaki (Husqvarna). Lo spagnolo Sergio Garcia (GasGas), 5° al traguardo, mantiene il suo posto di leader provvisorio del campionato, cinque unità davanti al suo connazionale e compagno di squadra Izan Guevara, 7° nel GP.

Speranza francese ricoverata in ospedale

Accanto ai vari campionati disputati questo fine settimana in Austria, si è verificato un grave incidente durante la Red Bull Rookies Cup, campionato per giovani piloti disputato a margine di diversi GP in questa stagione.

Durante il giro d’onore al termine della gara di sabato sera, l’ungherese Soma Görbe e il promettente motociclista francese Amaury Mizera si sono scontrati. Se Göre è stato in grado di essere curato sul posto, Amaury Mizera, 15 anni, è stato trasportato in ospedale a Graz, a circa 80 km dal circuito, secondo gli organizzatori. Le sue condizioni rimangono a questo punto sconosciute.

Fuori dai limiti del Red Bull Ring, un altro evento ha scosso il paddock, con l’arrivo delle gare sprint dalla prossima stagione.

Contestati sabato durante ogni weekend di gara, rappresenteranno l’equivalente in distanza di metà del Gran Premio disputato domenica. Questi sprint assegneranno anche punti per il campionato, la metà dei punti assegnati nella gara principale di domenica.

L’annuncio, che ha colto di sorpresa i piloti tenuti visibilmente lontani dalle discussioni, è diviso.

Se alcuni come Jack Miller o Johann Zarco sono più soddisfatti del nuovo format proposto, altri come Quartararo hanno protestato contro un’idea “totalmente stupida” che stancherebbe di più i piloti sui circuiti più impegnativi. .

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *