• Home
  • Braking News Brembo 600 titoli !

Braking News Brembo 600 titoli !

0 comments

– Ovviamente associamo ed è normale che la VR46 Academy e Rossi sia il suo creatore. Ma lo stesso Rossi dice di dover l’idea a un incontro con Marco Simoncelli, in arte SIC (nella foto sopra) un corridore fenomenale che partì per una grande carriera ma si suicidò a Sepang nel 2011, sulla via della gloria. È morto all’inizio della gara, quando tutti sono in branco e non riescono a vedere cosa sta succedendo davanti, è caduto, purtroppo rimanendo in pista invece di essere espulso nella ghiaia ed è stato colpito alla testa da altri due motociclette. Un orrore e un disgusto del destino.

Così Rossi racconta che nel 2006 Simoncelli venne a chiedergli aiuto, Rossi è allora all’apice della sua gloria, ha messo in fila cinque titoli di fila dal 2002, Hayden è titolato nel 2006, Stoner nel 2007 e Rossi vincerà ancora il mondiale nel 2008 e nel 2009. Quindi si allena con i giovani Marco, funziona abbastanza bene visto che SIC è campione del mondo 250 nel 2008! Ma il principio di una struttura di accoglienza per i talenti italiani si è registrato al ranch di Tavullia, dove vedremo allenarsi, tra gli altri, Morbidelli e Bagnaia! Rossy: “ L’idea dell’Accademia è nata per caso con Marco Simoncelli, anche se questa struttura non esisteva ancora. Mi ha chiesto di aiutarlo in un momento difficile. Abbiamo iniziato nel 2006/2007. Mi sono detto che avrei voluto avere qualcuno che mi facesse compagnia e allo stesso tempo allenarmi ad alto livello per diventare più forte. Questa esperienza mi è piaciuta così tanto che ho deciso di aiutare anche altri piloti”. L’Accademia è nata nel 2014. Rossi ammette l’unico problema di questa scuola di alta formazione” Ad un certo punto, però, questi piloti sono diventati così forti da essere miei rivali in MotoGP. Non l’avrei mai pensato, le cose sono sfuggite di mano. Ho sollevato serpenti nel mio seno che, appena hanno potuto, mi hanno picchiato”.
Ma è una tradizione tra i grandi artisti italiani, ne scriveva Leonardo da Vinci. (Scriveva al contrario, diciamo in scrittura speculare, si legge facilmente su uno specchio, Vinci era ambidestro e preferiva scrivere da destra a sinistra perché evita di passare la mano sull’inchiostro ancora bagnato quando sei a sinistra- modalità manuale… (Esempio sopra) La filosofia di Leonardo: Molto povero lo studente che non cerca di superare il suo maestro. Lui stesso ha tanto disgustato il suo maestro, l’immenso Verrocchio, solo finendo un suo quadro. L’artista, famosissimo in Italia, non ha più toccato pennello…. Scusate la lunga parentesi, ma è una storia che mi piace…

– Pedrosa protagonista dei 40 anni di HRC… Sappiamo che ora è il mago sviluppatore delle KTM (e quindi di Gas Gas, che è solo un dipinto sulle KTM ma conta comunque come produttore…). Il team giapponese festeggia i suoi quarant’anni di esistenza con un numero considerevole di titoli in tutti i settori delle corse motociclistiche in velocità o TT. E lì Pedrosa detiene un record, ha corso tredici anni di fila per la HRC, è tre volte vicecampione del mondo, ha vinto 31 volte e ha collezionato 112 podi. Molti credono che con l’infortunio di Marquez, l’altra tragedia della Honda in MotoGP sia stata l’assenza di Pedrosa! E probabilmente hanno ragione…

– Lorenzo parla dei suoi nemici…. Non ha molto altro da fare, è vero che è un consulente del canale spagnolo DAZN ma questo gli lascia il tempo di provare a rimanere una star delle notizie. Di recente ha parlato dei suoi grandi rivali. Dato che ho appena menzionato Pedrosa sopra, i due piloti si odiavano a un punto inimmaginabile, detto questo, continuo a pensare che l’odio sia un potente motore nello sport. Non l’unico ma quando hai il talento ti rende fortissimo…. Ricordiamo che Lorenzo è cinque volte titolato, tre volte in MotoGP con la Yamaha e due volte in 250 con l’Aprilia, gestita all’epoca da… Dall’ Igna, e sì, il mondo è piccolo…. Lorenzo riconosce anche che Stoner e Pedrosa erano intoccabili quando tutto andava bene per loro. Restano Rossi e Marquez. Su Rossi, ammette di essere stato battuto spesso dal maestro italiano in combattimento, Rossi lo ha impressionato in frenata. Con Marquez ha lottato bene ma il problema è che il pilota catalano non molla mai, Lorenzo gli dà addirittura l’immagine di un cannibale, nel 2013, anno dell’arrivo di Marquez in MotoGP, vinse davanti a Lorenzo di quattro punti, Pedrosa fu terzo assoluto. Quindi alla fine, pur di non dare ad uno dei suoi nemici giurati il ​​pilota più talentuoso, conclude così: “ Forse Stoner è stato il pilota più talentuoso ed esplosivo”.. E sì, ci sono inimicizie che durano…

Marquez parla della sua vita molto privata... Colpo da maestro di un presentatore televisivo in Spagna che gli ha rivolto domande molto indiscrete ma divertenti, Marc ha giocato al gioco. Sulla famiglia prima di tutto, come dicono i tabloid, è un cuore da prendere. ” Voglio un figlio pilota, ma prima devo considerare di avere un figlio! Al momento sono un’anima sola. Non ho trovato l’anima gemella. Poi è la domanda che uccide, che mi fa ridere perché un sacco di anni fa, in una vera Dakar in Africa, con TF1 abbiamo fatto lo stesso sondaggio delle nostre amiche e fidanzate rally raid ed erano sessioni di risate ma nessuno si è tirato indietro… La nostra domanda era: Un palco che è di 500 o 600 terminali, vuoi per forza fare pipì per un po’? Solo Pescarolo non ha mai avuto questo problema, dicendoci che l’auto endurance era un buon allenamento per frenare… Quindi domanda a Marquez: “E se volessi fare pipì durante un GP? Ci stiamo divertendo, ma ricordo il primo consiglio delle mie guide alpine a Chamonix: quando sali devi sempre avere la vescica vuota perché in caso di caduta può esplodere.… Quindi lo stesso problema per i piloti di GP, oltre al disagio, sappiamo che è pericoloso quindi problema da risolvere urgentemente prima della partenza… È vero che prima di un GP vediamo spesso i piloti bere come matti perché la disidratazione è una condizione fisica che può diventare rapidamente tragica. Marc risponde in contanti… Se pisci, è nei guai. Ho avuto questo problema diverse volte sulla griglia di partenza. La storia infatti è che devi controllare molto la tua idratazione. Normalmente vai al gabinetto dei box prima di avviare la moto. Ma succede che siamo già in sella, a cinque minuti dalla partenza e abbiamo bevuto così tanto che la voglia sale…. Beh, finita la gara, quando torni ai box, dici che hai sudato molto e non ci sono commenti... Beh due motivi per dirtelo, da un lato sono ancora un ragazzino e quindi amo le storie di pipì/cacca, dall’altro trovo bello che i piloti si esprimano su difficoltà a cui non sempre pensiamo. Questo potrebbe spiegare le brutte partenze di alcuni piloti? Quanto a voi motociclisti pensateci anche voi, può salvarvi la vita e in più hai il diritto di fermarti ad ammirare il paesaggio allo stesso tempo! Scusa se non ho una foto per illustrare questa parte del mio elaborato, tuttavia per quella che segue ho tutto ciò di cui hai bisogno!
Marquez è stato molto chiaro anche sul suo rapporto con Rossiricordiamo la collisione di Sepang (tra le altre)… ” “No, non può esserci riconciliazione. Lo rispetto molto per quello che ha fatto per il motociclismo. Ha portato molti fan e questo è un bene, ma da lì quello che è successo tra noi rimane intollerabile.. È vero che una volta Marquez è andato allo stand di Rossi a chiedere scusa ma è stato buttato fuori, nemmeno dal capo, dai suoi operai… Tra i catalani questo tipo di insulto non può non essere perdonato, improvvisamente capiamo un po’ questa ossessione di Marquez di vincere uno o due titoli in più per rubare i record di Valentino!

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}