• Home
  • Bukayo Saka e Jude Bellingham, le pepite nascenti dei Tre Leoni

Bukayo Saka e Jude Bellingham, le pepite nascenti dei Tre Leoni

0 comments

Cosa c’è dopo questo annuncio

Una cavalcata memorabile per l’uno, un tuffo sottile per l’altro: contro il Senegal (3-0), Bukayo Saka (21 anni) e Jude Bellingham (19 anni), tra gli altri, hanno schizzato questo ottavo di finale della Coppa del Mondo 2022 per il loro talento e ha fatto colpo. Un gol per l’attaccante dell’Arsenal, un passaggio decisivo per il centrocampista del Borussia Dortmund, così è stato il culmine per le due giovani stelle dei Tre Leoni, che confermano, partita dopo partita in Qatar, le tante e grandi aspettative del pubblico. nel Regno di Sua Maestà. E questo per la loro primissima Coppa del Mondo.

Saka sale (ancora e ancora) al potere

“La cosa più importante è la mentalitàha analizzato Gareth Southgate in conferenza stampa dopo la qualificazione dell’Inghilterra ai quarti di finale, dove troverà la Francia. Nel corso degli anni avete visto il lavoro che abbiamo svolto nello sviluppo dei giovani calciatori. La mentalità è fondamentale, così come il loro desiderio di imparare e migliorare. Hanno tutto. L’abbiamo visto stasera, l’abbiamo visto con Bukayo Saka. Abbiamo pensato che fosse il momento giusto per loro. » Il tecnico inglese ha comunque di che essere orgoglioso e soprattutto soddisfatto di questi due uomini dall’inizio del Mondiale 2022.

Per la sua prima partita in Coppa del Mondo, Bukayo Saka si è offerto una doppietta contro l’Iran (6-2). Se contro il Galles è rimasto in panchina (3-0), l’Inghilterra ha già convalidato il suo posto per la fase finale della competizione, il Gunner, che ha già 3 gol sul cronometro per questo Mondiale, conferma di essere davvero uno delle prime scelte di Southgate, a scapito di Marcus Rashford, Jack Grealish o addirittura Mason Mount. La sua vivacità, la sua velocità, la sua capacità di eliminare e la sua creatività nell’ultimo terzo lo rendono un elemento formidabile per gli avversari dei Tre Leoni, soprattutto perché non è avaro negli sforzi difensivi.

“Grazie per il complimento, ma no, c’è solo un Kylian Mbappé, Saka si è divertito, in conferenza stampa, quando gli è stato chiesto se poteva finire come miglior giovane giocatore della Coppa del Mondo, come KM7 nel 2018. Allo stesso modo in cui esiste un solo giocatore come me. Voglio solo essere me stesso, aiutare la squadra nel miglior modo possibile. In questo Mondiale ci sono tanti giovani di qualità, potrei citarne tanti. Anche nel nostro team ci sono molti giovani che si esibiscono, come Jude Bellingham. Ma la nostra priorità è vincere il torneo, piuttosto che vincere il titolo di rivelazione del torneo. »*

L’inglese “innamorato” di Bellingham

Anche se è stato irreprensibile dall’inizio del torneo nell’emirato del gas, Bukayo Saka potrebbe non aver impressionato tanto quanto il suo connazionale Jude Bellingham. Dall’altra parte della Manica tutti hanno occhi solo per lui, soprattutto dopo la sua nuova masterclass contro i Lions. Questo incontro, dove è diventato il più giovane giocatore inglese ad iniziare una partita a eliminazione diretta in un torneo importante dai tempi di un certo Wayne Rooney, si è sbloccato anche grazie al centrocampista del BvB, decisivo passante per Jordan Henderson in apertura di marcatura. Phil Foden non ha mancato di elogiarlo al fischio finale. “Non voglio dire troppo perché è ancora giovane, ma è uno dei giocatori più dotati che abbia mai visto. Non ha punti deboli nel suo gioco. Penso che sarà il miglior centrocampista del mondo. »

Radioso e dominante a centrocampo, ha messo in mostra un po’ di più la sua ampia tavolozza, sia in fase difensiva che offensiva. Il suo grande volume di gioco lo mette sicuramente sotto i riflettori sul prato, così come la sua capacità di portare la palla, come un box-to-box che i nostri amici inglesi adorano. “L’influenza di Hendo (Henderson) dà più influenza e libertà a Judeha sottolineato Southgate, prima di elogiarlo. Non potevi prevedere che Jude sarebbe progredito così velocemente. Ma negli ultimi tre mesi ha voltato pagina. Come Declan Rice che si è unito a noi a 19 anni. […] I giovani non sono perfetti all’inizio. Ma con questo gruppo e la loro mentalità sentivamo che avremmo raccolto i frutti del loro lavoro. Hanno guadagnato la loro fiducia in questi giochi di tale importanza. Vogliamo premiarli. »

Una giovinezza radiosa per i Tre Leoni

Anche le precedenti glorie oltre Manica erano piene di elogi per Bellingham. “Sembra che possa fare assolutamente qualsiasi cosa”, ha semplicemente lasciato cadere Gary Neville. Gary Lineker, superato domenica sera da Harry Kane, è sotto l’incantesimo dell’ex giocatore del Birmingham. “Mio Dio, Jude Bellingham è incredibilmente bravo. È il leader di questa squadra. I suoi genitori devono essere così orgogliosi. Lo adoro “ha scritto su Twitter. “Quando è un po’ stretto hai bisogno di un centrocampista che corra e produca un po’ di magia, ed è quello che ha fatto Bellingham lì.gli ha dato il benvenuto Roy Keane ITV. È brillante. È quello che ti aspetti da un centrocampista: potenza, forza, anticipazione, un po’ di fortuna. »

E l’ex nazionale irlandese del Manchester United da prevedere. “Diventerà una superstar questo ragazzo. Continuiamo a usare la parola maturità, ma lui gioca come se avesse 100 presenze con l’Inghilterra! Erano anni che non vedevo un giovane centrocampista giocare così. » Questa testimonianza di Roy Keane la dice lunga sulle aspettative XXL riposte su Jude Bellingham, ma anche su Bukayo Saka o persino su Phil Foden, membri di una generazione brillante e molto promettente in Inghilterra. In attesa di scoprire cosa riserva loro il futuro, i Blues sanno cosa aspettarsi sabato prossimo.

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}