• Home
  • CAB – Con Patrice Collazo, la Brive rinascita

CAB – Con Patrice Collazo, la Brive rinascita

0 comments

Per fare la tua luna di miele, la Corrèze forse non è la destinazione dei sogni. Ma l’unione di CA Brive e Patrice Collazo, datata 22 dicembre, potrebbe cambiare questa diagnosi. Semplice: dall’arrivo in panchina dell’ex tecnico del Tolone allo stadio Amédée-Domenech, ai Gaillard tutto ha sorriso. Tornati in corsa per restare nella Top 14, si sono appena offerti, grazie alla prestigiosa vittoria contro il Cardiff (34-27), una chiusura di stagione a tinte europee qualificandosi agli ottavi di finale del Challenge. Tazza.

Lafond: “Conosci la differenza tra un ladro e un idiota?”

12 punti in tre partite contro 13 punti in dodici

Coppa Sfida

La Challenge Cup, l’Europa a prezzo scontato

18/01/2023 Alle 16:33

Questa rinascita è innanzitutto la vicenda di Patrice Collazo, il cui arrivo ha dato nuovo slancio all’opera dei Briviste, e segnato una svolta contabile evidente. I bianconeri hanno preso 12 punti in 3 giornate, ne hanno avuti solo 13 dopo i primi 12 incontri di Top 14. a Clermont, per la prima del tecnico sulla panchina del Brive il 23 dicembre (20-16).

Ho trovato un progetto vero, un club che vuole crescere. È uno storico club da Top 14. Ho sentito qualcosa che mi ha attrattoha spiegato Collazo al termine della sua prima vittoria al Corrèze. Nel rugby non mi spaventa quando la situazione è complicataArrivato senza complessi e consapevole di ciò che aveva da perdere, l’ex allenatore di La Rochelle ha saputo rimobilizzare il suo gruppo, trasformatosi nelle ultime partite anche in voglia, che gli permette di reggere la scossa in partite serrate come in Lione (vittoria 27-30), che nel gioco.

In attacco, il CAB ha riacquistato slancio, come Enzo Hervé, che vagava privo di ispirazione dietro i suoi attaccanti all’inizio della stagione e che è tornato ad essere una delle punte di diamante delle onde Zèbres. A parte la bruciante battuta d’arresto in Irlanda contro il Connacht la scorsa settimana (61-5) con una squadra ampiamente rivista, i Brivistes hanno sempre segnato almeno 20 punti a partita dall’arrivo di Patrice Collazo.

“A Brive, Collazo, è la dialisi mentre a Tolone è stata una colonscopia”

Una nuova dinamica, ma nessuna rivoluzione

Il successo del nuovo arrivato è anche quello di aver costruito una nuova dinamica senza rimodellare l’intero staff o la forza lavoro di Brive. Collazo è arrivato e ha mantenuto le stesse facce, pur rianimando diversi giocatori in difficoltà durante la prima parte della stagione (Zafra, Abadie, Hervé o Hirèche). “Quando si gioca per la sopravvivenza di un club tanto vale farlo con ragazzi che hanno indossato la maglia e l’hanno difesa anima e corpo“, ha così giustificato l’ex pilastro la sua scelta di riporre la sua fiducia nei naufraghi della caduta.

A questo cocktail per il momento vincente si sono aggiunte diverse reclute il cui contributo si fa già sentire. L’arrivo dell’argentino Nicolás Sánchez in apertura ha dato all’allenatore del Brive una nuova cartuccia di scelta, e allo stesso tempo ha rilanciato Enzo Hervé offrendogli concorrenza. Il tolosanese Arthur Bonneval, a corto di tempo all’Ernest-Wallon, ha posato le valigie come jolly medico la scorsa settimana a Corrèze, e si è già distinto con una meta contro il Cardiff.

Il compito è enorme, ma ci sono cose per ottenere una cosa favolosa

In un momento in cui la Top 14 subirà il suo stravolgimento annuale con il torneo Sei Nazioni che amputa i pesi massimi delle loro nazionali, Brive non occupa più l’ultimo posto e vuole risalire la classifica. E Patrice Collazo non vuole credere che la qualificazione alla fase finale della Challenge Cup possa nuocere ai Brivistes. “Qualcuno dirà sicuramente che l’obiettivo è la Top 14. È vero, ma abituarsi a vincere fa molto bene“, ha sottolineato quello che è diventato l’uomo provvidenziale in Corrèze, dopo la grande vittoria contro il Cardiff lo scorso fine settimana.

I bianchi e neri presero la carrozza giusta, proprio quando il treno poteva non essere passato. “Il compito è enorme, ma ci sono cose per ottenere qualcosa che può essere favoloso per un’intera città, per i tifosi, per il club, per le persone che amano CAB“, aveva affermato Patrice Collazo la sera della vittoria contro il Clermont, il 23 dicembre. Nulla è ancora certo per il CAB, che ancora non ha margini di errore se vuole evitare la retrocessione. alla fine della stagione; ma lo slancio è finalmente messo in moto.

Brividi di gioia dopo la vittoria contro il Lione (27-30), 31 dicembre 2022.

Credito: Getty Images

Superiore 14

Bonneval si unisce a Brive fino alla fine della stagione

17/01/2023 Alle 11:49

Superiore 14

Berdeu: “Stasera ci vergogniamo tutti”

31/12/2022 Alle 20:11

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}