• Home
  • Castres. PH Broncan: “Contro di noi ci sarà il grande Stade Toulousain, perché il XV di Francia non gioca”

Castres. PH Broncan: “Contro di noi ci sarà il grande Stade Toulousain, perché il XV di Francia non gioca”

0 comments

Pierre-Henry Broncan (Castres)
Pierre-Henry Broncan teme il Tolosa e Antoine Dupont che “migliora la sua squadra e i suoi compagni”. (©Icona Sport)

Dopo due sconfitte in Coppa dei Campioni contro Exeter ed Edimburgo, Castres (11e) trova la Top 14 con a Derby al suo vicino Stade Toulousain (1è), questo venerdì 23 dicembre (ore 21) allo stadio di Tolosa. Una grande sfida per gli uomini di Pierre Henry Broncanex di casa Tolosa (responsabile assunzioni poi allenatore difesa per i Rouge et Noir, dal 2015 al 2018), che lo scorso anno eliminò lo Stadistes in semifinale di campionato, ma soprattutto non ha dimenticato il ko ricevuto la scorsa stagione ( 41-0) nella Città Rosa.

Atto : La pressione è presente prima di trasferirsi nella vicina Tolosa?

Pierre Henry Broncan: È una partita che sarà molto complicata, lo sappiamo già, ma è anche una partita molto interessante da giocare, dopo le nostre ultime 2 partite di Coppa dei Campioni. E’ ancora una squadra di altissimo livello quella che affronteremo e poi in casa ci sarà il Racing 92 (sabato 31 dicembre alle 17) che sarà dello stesso calibro. Dobbiamo essere come eravamo durante le 2 partite di Coppa dei Campioni, anche se non abbiamo avuto risultati dal punto di vista contabile. Sul contenuto e sullo stato d’animo è stato molto positivo ed è assolutamente necessario avere lo stesso investimento e la stessa applicazione contro il Tolosa.

Quando ero nel campo del Tolosa, so che il Tolosa amava giocare allo Stadium, perché era un surplus di energia.

Pierre Henry BroncanDirettore di Castres

Un derby organizzato allo stadio del Tolosa è piuttosto raro. come fai a gestirlo?

PH.B: Quando ero nel campo del Tolosa, so che il Tolosa amava giocare allo Stadium, perché era un surplus di energia. È uno stadio magnifico, con una capacità di oltre 30.000 persone. La partita è esaurita, quindi ci aspettiamo una grande atmosfera. La maggior parte dei nostri giocatori non vede l’ora di provare questo stadio. A parte Antoine Guillamon con il Tolosa e Rory Kockott con il XV di Francia, nessun giocatore della nostra rosa ha ancora giocato allo Stadium. È sempre interessante e motivante giocare in grandi stadi, questo è certo.

Come ti stai preparando con una settimana abbastanza corta e una partita il venerdì?

PH.B: È abbastanza standard per noi, dato che abbiamo avuto la possibilità di suonare sabato a Edimburgo. Ci siamo allenati bene lunedì e martedì e giovedì avremo un’altra grande sessione. Siamo stati un po’ disturbati dalle condizioni meteorologiche, con molto vento dall’inizio della settimana a Castres. Sappiamo che venerdì sera non ci sarà vento e che le condizioni saranno ottimali per una partita di rugby molto importante.

L’11° della Top 14 che passa al leader del campionato, è una grande sfida che si presenta…

PH.B: Naturalmente sappiamo dove stiamo andando e dove mettiamo piede. Lo Stade Toulousain esce da una grande prestazione domenica contro il Sale. Sono primi nella Top 14 con un vantaggio in classifica. Hanno avuto prestazioni scadenti durante il doppio, ma questo venerdì 23 dicembre non c’è nessun XV di Francia in gioco, quindi davanti a noi ci sarà il grande Stade Toulousain. Sappiamo cosa aspettarci. Sarà molto complicato, lo sappiamo.

L’anno scorso ci siamo imbattuti in un mostruoso Antoine Dupont. Migliora la sua squadra e i suoi compagni.

Pierre Henry BroncanDirettore di Castres

Durante la tua ultima trasferta contro il Tolosa, sei stato corretto (41-0) la scorsa stagione. Questo schiaffo rimane nella mente delle persone?

PH.B: Ancora una volta, non era in un periodo di duplicati. Sappiamo che contro lo Stade Toulousain le cose possono andare molto velocemente. Siamo stati corretti l’anno scorso, ma ci eravamo imbattuti in un mostruoso Antoine Dupont alla Ernest-Wallon. Sfortunatamente per noi, domenica scorsa è stato di nuovo eccezionale contro Sale. Migliora squadra e compagni, e siccome intorno a lui ci sono anche tante qualità, in uscita è molto complicato giocare contro il Tolosa.

Cosa ne pensi di Pierre Colonna (21), eletto olimpionico della partita contro l’Edimburgo e che ha appena prolungato fino al 2026?

PH.B: È un giocatore del nostro centro di formazione che ha iniziato a giocare a rugby a Cahors (Lot). È un ragazzo che ha lavorato tanto, ma che è stato ritardato e rallentato nei suoi progressi perché l’anno scorso è stato operato ai legamenti crociati. È tornato alla fine della scorsa stagione, ma è un giovane prostituto con molte promesse. Purtroppo, a causa del Covid-19, non conosceva troppo il XV di Francia U20, perché le partite internazionali erano state cancellate. Ha qualità atletiche. È un giocatore forte e molto completo.

Video: attualmente su Actu

Questo articolo ti è stato utile? Sappi che puoi seguire Actu Rugby nello spazio Le mie notizie . In un click, dopo la registrazione, troverai tutte le news delle tue città e dei tuoi brand preferiti.

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}