• Home
  • chi è Ivan Ilic, la probabile futura recluta dell’OM?

chi è Ivan Ilic, la probabile futura recluta dell’OM?

0 comments

L’OM è molto vicino alla conclusione del futuro trasferimento di Ivan Ilic. Il centrocampista dell’Hellas Verona dovrebbe concludere la stagione in Italia, prima di varcare le Alpi la prossima estate per passare al Marsiglia. A 21 anni, il nazionale serbo, che ha giocato con Igor Tudor la scorsa stagione, mostra un potenziale molto promettente.

Il calciomercato invernale è ancora in corso, ma l’OM si sta già preparando per la prossima estate. Il club marsigliese sta per concludere il futuro trasferimento di Ivan Ilic. Un file gestito con discrezione dal presidente Pablo Longoria e dai suoi team. Anche se non è stato ancora firmato nulla, il centrocampista dell’Hellas Verona dovrebbe firmare con il Marsiglia per l’esercizio 2023-2024. Raggiunto l’accordo affinché il 21enne finisca la stagione in Italia, prima di varcare le Alpi tra pochi mesi per firmare un contratto fino al 2028.

Sulla Canebière, Ivan Ilic dovrebbe ritrovare Igor Tudor, suo ex mentore a Verona. Il tecnico croato lo aveva reso uno dei suoi uomini forti in Veneto, con 34 presenze scandite da 2 gol e 5 assist la scorsa stagione (in tutte le competizioni). Rinomato per la sua facilità tecnica, il n°14 dell’Hellas occupa una posizione centrale di centrocampo, ma è anche in grado di evolversi come tedoforo o in un registro più difensivo.

Ritenzione palla, dribbling corto e aperture precise

Facilissimo negli spazi ristretti, Ilic si distingue per la sua capacità di tenere la palla circondata da più avversari, la sua abilità nel dribbling corto, le sue finte, il suo sguardo e le sue deviazioni di un tocco. L’omonimo di un pianista americano di origine serba (tredici anni più di lui) è anche abile nelle aperture precise e nei grandi successi. Capace di spezzare le linee e allungare il gioco, può prendere anche i calci piazzati.

Con i suoi tanti tatuaggi, tra cui uno enorme che gli copre la schiena e rappresenta un volto dai tratti femminili tra le fauci di una tigre, Ivan Ilic sa imporsi sul prato. Dopo aver iniziato con l’FK Real Nis, il club della sua città natale (la Serbia sud-orientale), è passato alla Stella Rossa Belgrado per completare la sua formazione.

Il Manchester City lo ha ingaggiato quando aveva 16 anni

Il Manchester City non ha esitato a pagare 2,5 milioni di euro per portarlo in Inghilterra a 16 anni, nel luglio 2017. Ma il promettente centrocampista, prestato tre volte (Stella Rossa di Belgrado, FK Zemun, NAC Breda), alla fine non ha mai avuto una chance con gli Skyblues, con i quali non ha giocato un solo minuto. L’Hellas Verona ha prima ottenuto il suo prestito per una stagione, prima di ingaggiarlo a titolo definitivo nell’estate 2021 per 7,5 milioni di euro.

Le sue buone prestazioni gli hanno aperto le porte della squadra serba. Dopo aver festeggiato la sua prima selezione nel giugno 2021, durante un’amichevole contro la Giamaica (1-1), Ivan Ilic è stato convocato da Dragan Stojkovic per giocare il Mondiale 2022 in Qatar. Il veronese ha giocato mezz’ora della prima gara contro il Brasile (0-2), prima di restare in panchina contro Camerun (3-3) e Svizzera (2-3). Gli Eagles sono finalmente usciti dalla fase a gironi, finendo ultimi nel gruppo G.

Un rating stimato in 13 milioni di euro

Legato fino al 2026 all’Hellas, Ilic ha partecipato a 12 partite con la sua squadra in questa stagione, regalando un passaggio decisivo (in tutte le competizioni). La stampa europea ha parlato in queste settimane degli interessi di Torino e Arsenal. Resta da vedere quanto gli OM si apprestano a spendere per portarlo nel prossimo giugno. Il sito specializzato Transfermarkt valuta il rating sul mercato a 13 milioni di euro.

Alexandre Jaquin con FGe

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}