• Home
  • Ciclismo: ecco i nuclei 2023 e le trasferte delle squadre World Tour (1/3)

Ciclismo: ecco i nuclei 2023 e le trasferte delle squadre World Tour (1/3)

0 comments

1. Ag2r – Squadra Citroën

A priori, la formazione di Vincent Lavenu ha scelto la sobrietà e ha mantenuto la fiducia nei suoi dirigenti, Benoît Cosnefroy, Ben O’Connor, Aurélien Paret-Peintre o Greg Van Avermaet. Ha perso Bob Jungels, Clément Champoussin e Lilian Calmejane, che non hanno sfondato in Ag2R. Gijs Van Hoecke lascia Van Avermaet dopo quattro anni al suo fianco. Li sostituiscono tre (molto) giovani francesi, due dei quali del centro di formazione U23 di Chambéry. C’è ancora un possibile posto in più e il caso di Anthony Jullien è in bilico.

  • Rimangono 25 corridori: Clément Berthet (donna), Geoffrey Bouchard (donna), Mikael Cherel (donna), Benoît Cosnefroy (donna), Stan Dewulf (Bel), Felix Gall (Aut), Dorian Godon (donna), Jaakko Hänninen (Fin), Paul Lapeira (Donna), Lawrence Naesen (Bel), Oliver Naesen (Bel), Ben O’Connor (Aus), Aurélien Paret-Peintre (Donna), Valentin Paret-Peintre (Donna), Nans Peters (Donna), Nicolas Prodhomme (Donna ), Antoine Raugel (donna), Valentin Retailleau (donna, arrivé le 1er August), Marc Sarreau (donna), Michael Schär (Sui), Damien Touze (donna), Greg Van Avermaet (Bel), Andrea Vendrame (Ita), Clement Venturini (donna), Larry Warbasse (USA).
  • 1 corridore incerto: Anthony Jullien (da).
  • Arrivano 3 corridori: Alex Baudin (Fra/Tudor), Pierre Gautherat (Fra/Elite 2), Bastien Tronchon (Fra/Elite 2).
  • 4 corridori partono: Lilian Calmejane (Fra/Intermarché), Clément Champoussin (Fra/Arkea), Bob Jungels (Lux/Bora), Gijs Van Hoecke (Bel/Human Powered).

2. Alpecin – Deceuninck

Movimenti importanti nella squadra di Mathieu van der Poel che approderà al WorldTour nel 2023, di cui ha fatto parte praticamente già per due stagioni grazie ai suoi risultati. Tra le otto partenze, quelle di Tim Merlier e Jay Vine, la rivelazione della Vuelta, sono le principali. Kaden Groves sarà la nuova velocista n°1 del gruppo, ma affiancherà anche un’altra velocissima australiana, la giovane Jensen Plowright, proveniente dal Groupama U23. Chiamato in extremis, arriva Ramon Sinkeldam a rinforzare il gruppo sprint. Con l’arrivo di Sören Kragh Andersen, Robbe Ghys e Quinten Hermans, la squadra dei fratelli Roodhooft ha aumentato le proprie capacità nelle classiche.

  • Rimangono 23 corridori: Maurice Ballerstedt (Tutti), Tobias Bayer (Aut), Dries De Bondt (Bel), Silvan Dillier (Sui), Samuel Gaze (NZ), Michael Gogl (Aut), Jimmy Janssens (Bel), Alexander Krieger (Tutti), Senne Leysen (Bel), Jakub Mareczko (Ita), Xandro Meurisse (Bel), Stefano Oldani (Ita), Jasper Philipsen (Bel), Edward Planckaert (Bel), Jonas Rickaert (Bel), Oscar Riesebeek (PB), Kristian Sbaragli ( Ita), Robert Stannard (Aus), Lionel Taminiaux (Bel), Fabio Van den Boosche (Bel), David van der Poel (PB), Mathieu van der Poel (PB), Gianni Vermeersch (Bel).
  • Arrivano 7 corridori: Sören Kragh Andersen (Dan/DSM), Nicola Conci (Ita/Alpecin U23), Robbe Ghys (Bel/Sport Vlaanderen), Kaden Groves (Aus/BikeExchange), Quinten Hermans (Bel/Intermarché), Jensen Plowright (Aus/Groupama U23 ), Ramon Sinkeldam (PB/Groupama).
  • 8 corridori iniziano: Edward Anderson (USA/Elite 2), Sjoerd Bax (PB/UAE), Floris De Tier (Bel/Bingoal), Tim Merlier (Bel/Soudal – Quick Step), Scott Thwaites (GB/Elite 2), Guillaume Van Keirsbulck ( Élite 2). Bell/Bingoal), Julien Vermote (Bell/???), Jay Vine (Aus/UAE).

3. Archaea – Samsic

Scosso dall’affare Nairo Quintana, la formazione bretone integra però il livello più alto. Oltre a quella del colombiano, che gli ha portato in tre anni buona parte dei punti che gli permettono di salire nel WorldTour, la partenza principale nella squadra di Emmanuel Hubert è quella di Connor Swift che è partito per Ineos. Nove partenze sono compensate da sei arrivi compresi quelli di tre giovani francesi, ma anche Clément Champoussin, Cristian Rodriguez, per le corse a tappe, o l’olandese David Dekker (figlio di Erik) che avrà la missione di conquistare punti Uci. Jenthe Biermans sarà la seconda belga del gruppo. Potrebbero entrare a far parte della squadra i corridori “rilasciati” da B&B Hotels.

  • Rimangono 22 corridori: Warren Barguil (Fra), Louis Barre (Fra/arrivato il 1 agosto/U Nantes), Maxime Bouet (Fra), Nacer Bouhanni (Fra), Amaury Capiot (Bel), Anthony Delaplace (Fra), Nicolas Edet (Fra), Elie Gesbert (Fra), Donavan Grondin (Fra), Thibault Guernalec (Fra), Simon Guglielmi (Fra), Hugo Hofstetter (Fra), Kévin Ledanois (Fra), Matis Louvel (Fra), Daniel McLay (GB), Lukasz Owsian ( Pol), Laurent Pichon (Fra), Michel Ries (Lux), Alan Riou (Fra), Clément Russo (Fra), Kévin Vauquelin (Fra), Alessandro Verre (Ita).
  • Arrivano 6 corridori: Jenthe Biermans (Bel/Israele – Premier Tech), Clément Champoussin (Fra/Ag2r), Ewen Costiou (Fra/Elite 2), David Dekker (PB/Jumbo), Mathis Le Berre (Fra/Elite 2), Cristian Rodriguez (Esp /Energie Totali).
  • 9 corridori iniziano: Vincitore Anacona (Col/Colombia Sport), Benjamin Declercq (Bel/???), Miguel Florez (Col/???), Romain Hardy (Fra/arrête), Christophe Noppe (Bel/Cofidis), Markus Pajur (Est/ Tartu2024), Dayer Quintana (Col/Colombia Sport), Nairo Quintana (Col/????), Connor Swift (GB/Ineos).

4. Squadra Astana Qazaqstan

Pochi spostamenti, e questo è preoccupante vista la debole stagione 2022 dell’Astana (21esima e ultima squadra WorldTour nella classifica Uci). Delle cinque partenze, quella di Vincenzo Nibali è la più pubblicizzata, ma il siciliano è stato difficilmente trascendente per la sua stagione finale. Tra i cinque arrivi si segnala soprattutto il ritorno all’ovile di Luis Leon Sanchez. A 39 anni (questo giovedì), lo spagnolo inizia la sua ventesima stagione con i professionisti e torna in una squadra di cui ha indossato la maglia per sette stagioni (dal 2015 al 2021).

  • Rimangono 25 corridori: Leonardo Basso (Stone), Samuel Battistella (Star), Manuel Boaro (Star), Gleb Brussenskiy (Kaz), David De La Cruz (Esp), Joseph Dombrowski (USA), Yevgeniy Fedorov (Kaz), Fabio Felline (Star) Yevgeny Gidic (K), Dmitry Gruzdev (K), Miguel Angel Lopez (Col), Alexey Lutsenko (K), Davide Martinelli (Ita), Gianni Moscon (Ita), Yuriy Natarov (I), Antonio Nibali (Ita), Norimberga Nurlykhassym (Kaz), Vadim Pronskiy (Kaz), Aliaksandr Riabushenko (Blr), Javier Romo (Esp), Christian Scaroni (Ita/arrivato il 25 luglio), Harold Tejada (Col), Simone Velasco (Ita), Artyom Zakharov (Kaz). ), Andrew Zeits (Kaz).
  • Arrivano 5 corridori: Igor Chzhan (Kaz/Almaty), Gianmarco Garofoli (Ita/Astana U23), Martin Laas (Est/Bora), Luis Leon Sanchez (Esp/Bahrain), Gleb Syritsa (Russia/Elite 2).
  • 5 corridori partono: Valerio Conti (Ita/Corratec), Stefan De Bod (Afs/EF Education), Michele Gazzoli (Ita/Elite 2 dal 10 agosto, sospeso), Sebastian Henao (Col/Elite 2 dal 15 luglio), Vincenzo Nibali (Ita/stop ).

5. Bahrein vittorioso

La squadra mediorientale aveva già perso due corridori importanti ancor prima della fine della stagione, lo sfortunato Sonny Colbrelli, a marzo, e Dylan Teuns, quest’estate. Aggiungete a questo le partenze di tre solidi compagni di squadra, Domen Novak, Luis Leon Sanchez (tornato all’Astana) e, soprattutto, Jan Tratnik e scoprirete che non sono i sette arrivi annunciati a compensarli. Portare Nikias Arndt e Andrea Pasqualon a un nuovo livello è una grande sfida, scommetti su diversi piloti di livello continentale e una ancora più grande. Infine, l’arrivo più interessante è forse quello del giovane sloveno (uno in più) Matevz Govekar, 22 anni, vincitore di una tappa del Tour de Burgos e che è già in squadra dallo scorso giugno.

  • Rimangono 20 corridori: Yukiya Arashiro (Jap), Phil Bauhaus (All), Pello Bilbao (Esp), James Buitrago (Col), Damiano Caruso (Ita), Matevz Govekar (Solo/arrivato il 1 giugno da Tyrol-Ktm), Kamil Gradek (Pol) , Jack Haig (Aus), Heinrich Haussler (Aus), Mikel Landa (Esp), Philip Maciejuk (Pol), Gino Mader (Sui), Jonathan Milan (Ita), Matej Mohoric (Slo), Hermann Pernsteiner (Aut), Wout Poels (PB), Johan Price-Pejtersen (R), Jasha Sütterlin (Tutti), Fred Wright (GB), Edoardo Zambanini (Not).
  • 1 corridore incerto: Ahmed Madan (Brn).
  • Arrivano 7 corridori: Nikias Arndt (All/DSM), Rainer Kepplinger (Aut/Hrinkow), Fran Miholjevic (Cro/Friuli ASD), Andrea Pasqualon (Now/Intermarket), Dusan Rajovic (Ser/Corratec), Cameron Scott (Aus/ARA), Chih Hao Tu (Tpe/ASD Friuli).
  • 8 corridori iniziano: Sonny Colbrelli (Ita/stops), Chun Kai Feng (Tpe/Utsunomiya), Domen Novak (Slo/UAE), Alejandro Osorio (Col/Elite 2 dal 31 marzo), Luis Leon Sanchez (Esp/Astana), Dylan Teuns (Bel /Israel Premier Tech dal 1 agosto), Jan Tratnik (Slo/Jumbo – Visma), Stephen Williams (GB/???).

6. Scambio bici – Jayco

Un cambio d’epoca per il gruppo sportivo australiano che ha visto la partenza di sette corridori oceaniani, spesso lì da più di una mezza dozzina di stagioni, oltre all’estone Kangert e all’italiano Konychev. Schultz dovrebbe seguirli. La “perdita” più importante è senza dubbio quella del velocista Kaden Groves, vincitore di una tappa della Vuelta. Al loro posto arrivano dieci uomini tra cui gli esperti Alessandro De Marchi, Eddie Dunbar, Lukas Pöstelberger e Zdenek Stybar che sarà il nuovo leader del gruppo nelle classiche delle Fiandre. Nella squadra australiana sono entrati anche Chris Harper, allenato alla Jumbo, e il promettentissimo campione italiano Filippo Zana, 23 anni, di Bardiani. Infine, quattro giovani neoprofessionisti completano il nucleo, Welay Berhe, Felix Engelhardt, Rudy Porter e Blake Quick.

  • Rimangono 20 corridori: Alexandre Balmer (Sui), Kevin Colleoni (Ora), Lawson Craddock (USA), Luke Durbridge (AUS), Tsgabu Grmay (Eth), Dylan Groenewegen (PB), Lucas Hamilton (AUS), Michael Hepburn (AUS), Amund Groendahl Jensen (Nord), Christopher Jules Jensen (Dan), John Maas (PB), Michael Matthews (Aus), Luka Mezgec (Slo), Kelland O’Brien (Aus), Jesus David Pena (Col), Elmar Reinders (PB/ arrivo da Riwal il 22 agosto), Callum Scottson (Aus), Matteo Sobrero (Ita), Campbell Stewart (NZ), Simon Yates (GB).
  • 1 corridore incerto: Nicholas Schultz (Aus).
  • Arrivano 10 corridori: Welay Berhe (Eth/EF Education U23), Alessandro De Marchi (Ita/Israel – Premier Tech), Eddie Dunbar (Irl/Ineos), Felix Engelhardt (All/Tyrol – KTM), Chris Harper (Aus/Jumbo), Rudy Porter (Aus/Trinity), Lukas Pöstelberger (Aut/Bora), Blake Quick (Aus/Trinity), Zdenek Stybar (Tch/Quick Step), Filippo Zana (Ita/Bardiani).
  • 9 corridori iniziano: Jack Bauer (NZ/Q36.5), Sam Bewley (NZ/fermate), Alexander Edmonson (Aus/DSM), Kaden Groves (Aus/Alpecin), Damien Howson (Aus/Q36.5), Tanel Kangert (Est/fermate ), Alexander Konychev (Ita/Corratec), Cameron Meyer (Aus/Elite 2 dal 31 agosto), Dion Smith (NZ/Intermarché).

Tutti i trasferimenti per il 2023 all’interno delle squadre del World Tour (2/3)

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}