• Home
  • Ciclismo: ecco i nuclei 2023 e le trasferte delle squadre WorldTour (2/3)

Ciclismo: ecco i nuclei 2023 e le trasferte delle squadre WorldTour (2/3)

0 comments

Ciclismo: ecco i nuclei 2023 e le trasferte delle squadre World Tour (1/3)

7. Migliore – Hansgrohe

Pochi cambiamenti nella squadra di Ralph Denk. Si separò da due dei suoi dirigenti, gli austriaci Grossschartner e Pöstleberger, oltre che da Wilco Kelderman. L’olandese lascia la squadra dopo una stagione poco brillante, segnata da una caduta a Liegi e poi da un’altra alla Vuelta. Contemporaneamente la formazione tedesca accoglie gli arrivi di Nico Denz, solido compagno di squadra, del giovane climber tedesco Florian Lipowitz e, soprattutto, di Bob Jungels. Il lussemburghese, come ha dimostrato il Tour, è ora libero dai suoi problemi di salute (endofibrosi iliaca in entrambe le gambe). Intende riprendere il filo della sua carriera all’interno della Bora. Da notare il recentissimo trasferimento di Victor Koretzki, sopravvissuto al B&B, che Bora assume per occupare il campo degli eventi di mountain bike su richiesta del suo sponsor ciclistico, Specialized.

  • Rimangono 26 corridori: Giovanni Aleotti (Ita), Shane Archbold (NZ), Cesare Benedetti (Pol), Sam Bennett (Irl), Emanuel Buchmann (All), Matteo Fabbro (Ita), Patrick Gamper (Aut), Marco Haller (Aut), Sergio Higuita (Col), Jai Hindley (Aus), Lennard Kämna (All), Jonas Koch (All), Patrick Konrad (Aut), Luis-Joe Lührs (All), Jordi Meeus (Bel), Ryan Mullen (Irl), Anton Palzer (Tutti), Nils Politt (Tutti), Maximilian Schachmann (Tutti), Ide Schelling (PB), Cian Uijtdebroeks (Bel), Danny Van Poppel (PB), Aleksandr Vlasov (Rus), Matthew Walls (GB), Frederik Wandahl ( Dan), Ben Zwiehoff (tutti).
  • Arrivano 4 corridori: Nico Denz (All/DSM), Bob Jungels (Lux/Ag2r), Victor Koretzki (Fra/B&B Hotels), Florian Lipowitz (All/Tirol – KTM).
  • 4 corridori partono: Felix Grossschartner (Aut/UAE), Wilco Kelderman (PB/Jumbo), Martin Laas (Est/Astana), Lukas Pöstlberger (Aut/BikeExchange).

8. Cofidi

Il team guidato da Cédric Vasseur sta mantenendo la maggior parte del suo core del 2022 con una o l’altra modifica. Cinque piloti non ne faranno più parte. Tra loro, i nostri due connazionali Sander Armée e Kenneth Vanbilsen. Stanno ancora cercando un datore di lavoro come Tom Bohli e Davide Villella. In partenza, invece, il polacco Syzmon Sajnok per Q36.5 (azienda italiana di abbigliamento da ciclismo), la nuova formazione pro-continentale elvetica guidata da Douglas Ryder, l’ex manager di Qhubeka-NextHash scomparso a fine 2021. Da rafforzare il suo gruppo, Vasseur, conta su due giovani, Axel Mariault e Harrison Wood, sullo spagnolo Jonathan Lastra (arrivato dalla Caja Rural dopo sette stagioni) che va a rinforzare il contingente iberico, oltre che sul belga Christophe Noppe. Il Flandrien è stato rimosso dall’Arkéa per vincere punti negli sprint, nelle gare di un giorno e nelle classiche fiamminghe.

  • Rimangono 26 corridori: Piet Allegaert (Bel), François Bidard (Wra), Andre Carvalho (Por), Thomas Champion (Wra), Davide Cimolai (Ita), Simone Consonni (Ita), Bryan Coquard (Wra), Alexandre Delettre (Wra), Ruben Fernandez (Esp), Eddy Finé (Fra), Simon Geschke (Tutti), Jesus Herrada (Esp), Jose Herrada (Esp), Ion Izagirre (Esp), Wesley Kreder (PB), Victor Lafay (Fra), Guillaume Martin (Fra ), Anthony Perez (donna), Pierre-Luc Périchon (donna), Alexis Renard (donna), Rémy Rochas (donna), Benjamin Thomas (donna), Hugo Toumire (donna), Jelle Wallays (Bel), Maximilian Walscheid (Tutti ), Axel Zingle (moglie).
  • Arrivano 4 corridori: Jonathan Lastra (Esp/Rural Box), Axel Mariault (Fra/U Nantes), Christophe Noppe (Bel/Archaea), Harrison Wood (GB/Elite 2).
  • 5 corridori partono: Sander Army (Bel/???), Tom Bohli (Sui/???), Szymon Sajnok (Pol/Q36.5), Kenneth Vanbilsen (Bel/???), Davide Villella (Ita/???).

9. (Squadra) DSM

Il core 2023 del Team DSM sembra meno solido del precedente. La squadra olandese, però, esce da una stagione complicata (20esima nel ranking UCI). Perde due dei suoi tre migliori corridori, Thymen Arensman e Sören Kragh Andersen, e alcuni solidi compagni di squadra come Arndt, Denz, Donovan, Nieuwenhuis e Pedersen. Dovrebbe perdere anche Cees Bol, che doveva passare ai B&B Hotels, ma potrebbe anche restare. Sulla carta i nove arrivi annunciati non compenseranno questa emorragia. Quattro di questi nuovi arrivati ​​provengono dal compagno di squadra U23 del DSM, per non parlare dei due corridori arrivati ​​in estate. Harm Vanhoucke, considerato ai tempi dei professionisti come una delle nostre grandi speranze, spera comunque di rilanciarsi all’interno della formazione di Iwan Spekenbrink.

  • Rimangono 21 corridori: Romain Bardet (Fra), Pavel Bittner (Tch, arrivé le 1er August de DSM U23), Marco Brenner (All), Romain Combaud (Fra), Alberto Dainese (Ita), John Degenkolb (All), Nils Eekhoff (PB), Chris Hamilton (Aus), Leon Heinschke (Tutti), Jonas Hvideberg (Nor), Andreas Leknessund (Nor), Niklas Märkl (Tutti), Marius Mayrhofer (Tutti), Tim Naberman (PB), Frederik Rodenberg (Dan), Florian Stork (Tutti), Martijn Tusveld (PB), Casper Van Uden (PB, arrivato il 1 agosto dal DSM U23), Henri Vandenabeele (Bel), Kevin Vermaerke (USA), Samuel Welsford (Aus).
  • 1 corridore incerto: Cees Bol (PB).
  • Arrivano 9 corridori: Patrick Bevin (NZ/Israele – Premier Tech), Matthew Dinham (Aus/BridgeLane), Alexander Edmondson (Aus/BikeExchange), Sean Flynn (GB/Tudor), Tobias Lund (Dan/DSM U23), Lorenzo Milesi (Ita/DSM U23), Oscar Onley (GB/DSM U23), Max Poole (GB/DSM U23), Harm Vanhoucke (Bel/Lotto – Soudal).
  • 8 corridori iniziano: Asbjörn Kragh Andersen (Dan/arrête), Sören Kragh Andersen (Dan/Alpecin), Thymen Arensman (PB/Ineos), Nikias Arndt (All/Bahrain), Nico Denz (All/Bora), Mark Donovan (GB/Q36.5 ), Joris Nieuwenhuis (PB/Baloise-Trek depuis le 30 septembre), Casper Pedersen (Dan/Soudal-Quick Step).

10. EF Education – EasyPost

Jonathan Vaughters ha gestito uno dei principali trasferimenti della bassa stagione attirando Richard Carapaz nelle sue reti. L’ecuadoriano rafforza le radici sudamericane del gruppo sportivo, che avrà sette corridori tra cui Amador, che ha seguito Carapaz da Ineos. Altro arrivo importante, in vista delle classiche e delle corse a tappe di una settimana, è quello del danese Mikkel Honoré, escluso alla Quick Step che gli ha restituito la libertà prima della scadenza del contratto.

Honoré prende il posto del connazionale Michael Valgren. Quest’ultimo si evolverà il prossimo anno presso EF Education-Nippo Development, la squadra U23 della formazione WorldTour. L’ex vincitore del Nieuwsblad e dell’Amstel scende, d’accordo con la sua squadra, da due divisioni (continentale) per rientrare con calma nella massima serie dopo la grave frattura al bacino subita la scorsa estate. EF Education ha perso anche Sebastian Langeveld che ha concluso la sua carriera.

  • Rimangono 26 corridori: Alberto Bettiol (Ita), Stefan Bissegger (Sui), Jonathan Caicedo (Ecu), Diego Camargo (Col), Simon Carr (GB), Hugh Carthy (GB), Jefferson Cepeda (Ecu, arrivato da Drone Hopper il 4 agosto), Esteban Chaves (Col), Magnus Cort Nielsen (Dan), Owain Doull (GB), Odd Christian Eiking (North), Ben Healy (Erl), Jens Keukeleire (Bel), Merhawi Kudus (Eri), Mark Padun (Ukr) Andrea Piccolo (Ita, arrivato da Drone Hopper il 4 agosto), Neilson Powless (USA), Sean Quinn (USA), Jonas Rutsch (All), Tom Scully (NZ), James Shaw (GB), Georg Steinhauser (All), Rigoberto Uran (Col), Julius Van den Berg (PB), Marijn Van den Berg (PB), Lukasz Wisniowski (Pol).
  • Arrivano 4 corridori: Andrey Amador (Crc/Ineos), Richard Carapaz (Ecu/Ineos), Stefan De Bod (AfS/Astana), Mikkel Honoré (Dan/Quick Step).
  • 7 corridori iniziano: Daniel Arroyave (Col/Elite 2), Ruben Guerreiro (Por/Movistar), Alex Howes (Usa/Elite 2 dal 31 luglio), Sebastian Langeveld (PB/stop), Lachlan Morton (Usa/Elite 2 dal 31 luglio) , Hideto Nakane (Jap/stop), Michael Valgren (Dan/EF Education U23).

11. Groupama – FDJ

La squadra di Marc Madiot ha subito un vero restyling questo autunno. Ben otto corridori, tra cui i promettenti Romain Grégoire e Lenny Martinez, tutti del Groupama – FDJ Continental Team, fucina della formazione francese, stanno facendo il passo se contiamo anche Paul Penhoët, passato al professionismo il 1° agosto.

Allo stesso tempo, l’allenatore della Mayenne si è separato da una mezza dozzina di vecchi, Duchesne, Guarnieri, Ludvigsson, Reichenbach, Roux e Sinkeldam, tutti solidi trentenni. Le partenze di Guarnieri e Sinkeldam, due dei lanciarazzi di Démare, hanno fatto rabbrividire Picard, ma Madiot vuole scommettere sulla giovinezza.

  • Rimangono 21 corridori: Bruno Armirail (Fra), Lewis Askey (GB), Clément Davy (Fra), Arnaud Démare (Fra), David Gaudu (Fra), Kévin Geniets (Lux), Ignatas Konovalovas (Lit), Stefan Küng (Sui), Matthieu Ladagnous (Fra), Olivier Le Gac (Fra), Fabian Lienhard (Sui), Valentin Madouas (Fra), Rudy Molard (Fra), Quentin Pacher (Fra), Paul Penhoët (Fra, arrivato il 1 agosto dal Groupama U23), Thibaut Pinot (Fra), Miles Scotson (Aus), Jake Stewart (GB), Michael Storer (Aus), Lars Van den Berg (PB), Bram Welten (PB).
  • Arrivano 7 corridori: Lorenzo Germani (Ita/Groupama U23), Romain Grégoire (Fra/Groupama U23), Lenny Martinez (Fra/Groupama U23), Enzo Paleni (Fra/Groupama U23), Laurence Pithie (NZ/Groupama U23), Reuben Thompson (NZ/ Groupama U23), Samuel Watson (GB/Groupama U23).
  • 8 corridori iniziano: Matteo Badilatti (Sui/Q36.5), Antoine Duchesne (Can/arresto), Jacopo Guarnieri (Stone/Lotto – Dstny), Tobias Ludvigsson (Sui/Q36.5), Sebastien Reichenbach (Sui/Tudor), Anthony Roux (Fr /stop), Ramon Sinkeldam (PB/Alpecin), Attila Valter (Hun/Jumbo).

12. Granatieri INEOS

Un’altra squadra il cui nucleo può apparire meno forte, in ampiezza comunque, di quello della scorsa stagione. Se Richie Porte si è ritirato, Dave Brailsford non potrà più contare né sul vincitore di Parigi-Roubaix e A Travers les Flandres Dylan Van Baarle, sui solidi compagni di squadra che sono Andrey Amador ed Eddie Dunbar, ma soprattutto su due dei i suoi leader nelle corse a tappe e nei grandi giri nel 2022, Richard Carapaz e Adam Yates.

Il team britannico crede però molto in Thymen Arensman, rivelazione olandese della Vuelta, in Leo Hayter, fratello minore di Ethan oltre che, per un futuro a medio termine, in due juniores annunciati molto promettenti. Infine, il principale rinforzo di Ineos nel 2023 potrebbe provenire dai suoi stessi ranghi, a condizione che Egan Bernal continui il suo ritorno alla ribalta fino a recuperare, o addirittura migliorare, il suo miglior livello di ieri.

  • Rimangono 23 corridori: Egan Bernal (Col), Jonathan Castroviejo (Esp), Laurens De Plus (Bel), Omar Friar (Esp), Filippo Ganna (Ita), Tao Geoghegan Hart (GB), Ethan Hayter (GB), Kim Heiduk (All). Michal Kwiatkowski (Pol), Daniel Martinez (Col), Jonathan Narvaez (Ecu), Thomas Pidcock (GB), Lucas Plapp (Aus), Salvatore Puccio (Stone), Carlos Rodriguez (Esp), Luke Rowe (GB), Magnus Sheffield Pavel Sivakov (USA), Ben Swift (GB), Geraint Thomas (GB), Ben Tulett (GB), Benjamin Turner (GB), Elia Viviani (Ora).
  • 2 corridori incerti: Brandon Rivera (Col), Cameron Wurf (Aus).
  • Arrivano 5 corridori: Thymen Arensman (PB/DSM), Leo Hayter (GB/Hagens Berman), Michael Leonard (Can/Junior), Connor Swift (GB/Arkea), Joshua Tarling (GB/Junior).
  • 6 corridori iniziano: Andrey Amador (Crc/EF Education), Richard Carapaz (Ecu/EF Education), Eddie Dunbar (Irl/BikeExchange), Richie Porte (Aus/Stop), Dylan Van Baarle (PB/Jumbo), Adam Yates (GB/UAE) . . . .

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}