• Home
  • Cinque cose da sapere su Eliesse Ben Seghir, autore di una doppietta a 17 anni alla sua prima partita in Ligue 1

Cinque cose da sapere su Eliesse Ben Seghir, autore di una doppietta a 17 anni alla sua prima partita in Ligue 1

0 comments

Autore di una doppietta contro l’Auxerre in un periodo alla sua prima partita di Ligue 1, Eliesse Ben Seghir ha fatto colpo. Scoperta di questo nuovo fenomeno del club monegasco.

L’AS Monaco ha una nuova pepita tra le mani? Giovedì, all’intervallo della partita tra il club del Principato e l’Auxerre, Philippe Clément ha sorpreso tutti mandando in panchina Wissam Ben Yedder. Il nome del suo sostituto era altrettanto sorprendente. È Eliesse Ben Seghir, solo 17 anni, che viene scelto per sostituirlo. Sconosciuto a tutti, o quasi, si farà presto un nome con tutti gli spettatori dell’incontro. Dopo un primo gol al 58′, segnerà gli animi con una doppietta su tiro netto a 30 metri dalla porta (85′). Due piccioni con una fava, regala la vittoria al Monaco (3-2) ed esplode sotto gli occhi di tutti. Ma chi è Eliesse Ben Seghir, nuovo fenomeno monegasco?

Prima partita in campionato

Prima di rientrare in campo giovedì sera, Ben Seghir aveva giocato un solo minuto da professionista nel match di Europa League contro la Stella Rossa Belgrado del 3 novembre. Ad eccezione della prima giornata contro lo Starsbourg, non è mai stato convocato in gruppo professionale. Ma una possibilità gli è bastata e non ha sorpreso i suoi compagni di squadra:Non voglio essere il guastafeste, ma non sono sorpreso dal suo successo. È un ragazzo che si prende le sue responsabilità, lo vediamo sui suoi due gol. Lo abbiamo visto prendere slancio con le sue partite di preparazione. Ma è comunque una cosa da pazzi segnare una doppietta per la tua prima partita in L1 ha confidato Malang Sarr dopo l’incontro.

Subito dietro Thierry Henry

Per situare la grande prestazione del ragazzo del Var (è nato a Saint-Tropez), bisogna tornare indietro nel tempo e cercare l’ultimo giocatore under 18 ad aver segnato una doppietta con il Monaco. Se non si tratta di Kylian Mbappé (prima doppietta e addirittura triplicato a 18 anni e 41 giorni), Ben Seghir potrebbe essere omaggiato dal suo predecessore che altri non è che Thierry Henry. Entro 60 giorni sarebbe diventato il più giovane realizzatore di doppiette nella storia dell’ASM. Rimane molto promettente nonostante tutto e il club monegasco sa che dovrà lucidare il suo nuovo gioiello, sotto contratto fino al 2025.

Internazionale giovanile francese

Molto promettente da diversi anni, il suo talento non è passato inosservato alla federazione. Sebbene abbia la doppia nazionalità franco-marocchina, si è gradualmente evoluto in tutte le categorie di età della squadra francese, giocando con gli U16, gli U17 e gli U18. Attualmente è a 5 selezioni e un gol segnato con l’Under 18. Prima, forse, scoprendo gli Espoir poi gli A.

GUARDA ANCHE – Mondiali: “Non digerirò mai”, ammette Kylian Mbappé

Suo fratello maggiore gioca a Marsiglia

Nella famiglia Ben Seghir, chiedo a Salim. Giocando con la riserva dell’Olympique de Marseille dal 2021, Salim Ben Seghir è anche un giocatore professionista. Di due anni più grande del fratello, è stato superato dal più giovane della famiglia nella scoperta del mondo professionale. Anche un giocatore giovanile internazionale nella squadra francese, avrà sicuramente l’opportunità di scoprire le gioie della Ligue 1 un giorno. E perché non esaudire il desiderio del fratellino Eliesse che”sognoper affrontare il suo primogenito, come ha affermato ai media dell’AS Monaco.

Generazione 2005-2006

Eliesse Ben Seghir fa parte della generazione 2005, con la quale affianca la giovane squadra francese. E che generazione! Il futuro della squadra francese sembra molto promettente. A soli 17 e 18 anni diversi giocatori sono già esplosi tra i big. Tra questi ci sono Mathys Tel, oggi al Bayern Monaco, i Rennes Désiré Doué o i parigini Warren Zaire Emery e El Chadaille Bitshiabu. Se Ben Seghir continua a progredire e conferma, non sarebbe sorprendente trovarne diversi nella squadra di Francia A tra qualche anno. In ogni caso, è un obiettivo che deve occupare un posto nella loro mente.


GUARDA ANCHE – Il ritorno di Kylian Mbappé al Paris SG dopo la finale dei Mondiali del 2022 in Qatar

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}