• Home
  • Classifica FIFA: l’Argentina non è prima, la Francia sul podio, il Marocco fa un balzo… Ma come ha funzionato? – Calcio

Classifica FIFA: l’Argentina non è prima, la Francia sul podio, il Marocco fa un balzo… Ma come ha funzionato? – Calcio

0 comments

La FIFA ha pubblicato giovedì la sua classifica delle nazioni. Nonostante il suo successo ai Mondiali, l’Argentina non è prima. Maxifoot fa il punto sul metodo di calcolo di una classifica che spesso fa discutere.

Classifica FIFA: l'Argentina non è prima

L’Argentina è campione del mondo

A meno di una settimana dalla fine della Coppa del Mondo 2022, la FIFA ha pubblicato giovedì un aggiornamento della sua classifica delle nazioni. Una classifica ancora dominata dal Brasile nonostante l’eliminazione nei quarti di finale. La Seleao precede di poco l’Argentina, campione del mondo, che avanza di una posizione dopo l’incoronazione in Qatar.

Sul terzo gradino del podio troviamo la Francia. Scontenti finalisti del Mondiale, gli azzurri guadagnano una posizione. Di conseguenza, il Belgio viene espulso dai primi tre e scende al 4° posto. Inghilterra (5°), Olanda (6°), Croazia (7°), Italia (8°), Portogallo (9°) e Spagna (10°) completano la Top 10.

Il Marocco davanti alla Germania

Semifinalista a sorpresa della Coppa del Mondo in Qatar, il Marocco è salito all’11° posto e ha ottenuto il miglior progresso dell’anno 2022 avendo raccolto 142 punti negli ultimi 12 mesi. Migliori rappresentanti africani davanti a Senegal (19°) e Tunisia (30°), gli Atlas Lions sono ora davanti a nazioni come Svizzera, Stati Uniti e Germania, solo 14°.

Come per ogni pubblicazione, la classifica FIFA è oggetto di molte discussioni. Ma come si calcola realmente? Introdotta nell’agosto 1993, questa graduatoria ha subito tre revisioni del metodo di calcolo, l’ultima risale ad agosto 2018. Secondo l’organismo internazionale, questo nuovo metodo offre a tutte le nazioni le stesse possibilità di progresso e dà ancora meno peso all’amichevole partite.

Come vengono calcolati i punti?

La formula utilizzata dalla FIFA per determinare i punti vinti o persi dopo una partita si basa su diversi criteri. Innanzitutto c’è l’importanza della partita (I), punteggio di 5 60 a seconda della competizione*. Poi arriva il risultato della partita (R): 1 per la vittoria, 0,5 per il pareggio, 0 per la sconfitta (0,75 in caso di vittoria e 0,5 in caso di sconfitta ai rigori). E infine il risultato atteso della partita (Ra), che viene calcolato tenendo conto in particolare della differenza di punti tra le due squadre. La formula è quindi presentata nella seguente forma: Punti totali = il numero di punti prima della partita + I x (R – Ra).

In un esempio fornito dalla FIFA, la squadra A (1.300 punti) affronta la squadra B (1.500 punti) in una partita di qualificazione a una competizione continentale di una confederazione, valutata 25 per l’importanza della partita (I ). Senza entrare nei dettagli del calcolo, notiamo che una vittoria della squadra A le fa guadagnare 17 punti e ne fa perdere altrettanti alla squadra B. guadagna solo 7 punti e ne sottrae 7 alla squadra A. Allo stesso modo, la squadra A è favorita in caso di pareggio (+ 5 punti contro – 5 per la squadra B). Si noti che una nazione non perde punti dopo una sconfitta in una partita ad eliminazione diretta in una competizione finale.

Il Marocco sta recuperando terreno, il Belgio sta lentamente diminuendo

Come avrai capito, una squadra meno classificata può progredire più velocemente in caso di buone prestazioni. Semifinalista in Qatar, il Marocco ha così ottenuto 108,85 punti dall’ultima classifica di ottobre, dove occupava il 22esimo posto. Questo è più di Argentina (+ 64,50 punti) e Francia (+ 63,61 punti), le due finaliste del Mondiale. Se il Marocco non è ancora entrato nella Top 10 nonostante i suoi buoni Mondiali, è soprattutto perché deve recuperare molto terreno. Nell’agosto 2018, quando è stato implementato il nuovo calcolo, gli Atlas Lions erano solo 46esimi.

Un altro caso spesso oggetto di discussione: il Belgio. Per lungo tempo prima in classifica nonostante l’assenza di un trofeo, è sicuramente ancora ben piazzata al 4° posto ma sta scendendo lentamente con questo nuovo metodo di calcolo. Eliminati nella fase a gironi del Mondiale, i belgi hanno 35,41 punti in meno rispetto all’ultima classifica. Peggio ancora, hanno perso 51,03 punti in un anno e registrano il peggior totale da dicembre 2020 (1.780 punti contro i 1.781,3 di oggi). Nel frattempo, Inghilterra (+45,72 punti), Olanda (+46,41 punti), Croazia (+81,98 punti) e Portogallo (+25,98 punti) hanno approfittato del Mondial per recuperare parte del loro ritardo. Il peso della storia di una nazione peserà sempre in una classifica lanciata nel 1993, così come i vecchi metodi di calcolo che non sempre sono molto equi, ma un’evoluzione è ben avviata.

La TOP 10 del ranking FIFA (dicembre 2022)

Cosa ne pensi della classifica FIFA? Non esitate a reagire e discutere nella zona Aggiungi un commento


L’importanza di una corrispondenza è indicata come segue:
– 5 per un’amichevole giocata fuori dalle finestre del calendario internazionale.
– 10 per un’amichevole giocata in una finestra del calendario internazionale.
– 15 per una partita del girone della Nations League.
– 25 per una partita di classifica e finale della Società delle Nazioni.
– 25 per una partita di qualificazione alla competizione continentale di una confederazione o alla finale della Coppa del Mondo.
– 35 per una partita di competizione continentale di una confederazione fino agli ottavi di finale (compresi).
– 40 per una partita di una competizione continentale di una confederazione a partire dai quarti di finale; tutte le partite della Confederations Cup.
– 50 per una finale di Coppa del Mondo fino agli ottavi di finale (inclusi).

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}