• Home
  • Club: cinque nomi e due favoriti per sostituire Jean-Claude Blanc al PSG

Club: cinque nomi e due favoriti per sostituire Jean-Claude Blanc al PSG

0 comments

Il PSG deve affrontare l’inaspettata dipartita del suo prezioso vicedirettore generale Jean-Claude Blanc, recentemente ufficializzato, e non meno di cinque nomi sono in competizione secondo le informazioni de L’Equipe. Tutti legati allo sport, non sono però tutti allo stesso punto visto che due di loro avrebbero preso il comando.

Presente al Psg da più di undici anni, deve ora essere sostituito il futuro ex vicedirettore generale del club Jean-Claude Blanc, lui che dal 1° febbraio assumerà l’incarico alla guida del polo sportivo INEOS. Questa partenza inaspettata, che è su iniziativa del tecnico, ha creato un grande vuoto all’interno del club dove era un giocatore importante, se non essenziale. Il suo sostituto è quindi particolarmente complesso da trovare, ma il PSG assicura che il suo successore sarà conosciuto entro e non oltre la seconda metà del 2023.

Come sottolinea L’Equipe, Blanc ha gestito molte cose all’interno del club, comprese le relazioni istituzionali del club, quelle con i politici in generale (tra cui l’ex presidente Nicolas Sarkozy), il municipio di Parigi o la prefettura. della polizia di Parigi. Un ampio panel relazionale che deve essere integrato anche da un solido background come direttore generale, preferibilmente in una società di calcio.

Cinque nomi tra cui uno straniero

Secondo L’Equipe, all’interno del Psg sono già stati fatti ben cinque nomi e il primo porta a un candidato interno, il segretario generale Victoriano Melero. Arrivato diversi anni fa e presentato all’epoca come il possibile successore di un Jean-Claude Blanc poi annunciato alla guida delle Olimpiadi di Parigi, l’avvocato debosciato della FFF conosce bene alcune cartelle dello starter, in particolare il fair play finanziario o le relazioni con le autorità calcistiche francesi. Ma all’interno del PSG, preferiremmo spostarci verso una persona che oggi non sarebbe al club.

Su questo profilo si incontrano tre candidati esterni al club, di cui due molto vicini. Benoît Rousseau, presidente ad interim al momento dell’arrivo del QSI, è uno di loro e dirige anche l’associazione PSG, la sezione amatoriale del club. Ha la sua buona conoscenza del calcio e l’azionista dalla sua parte. Su quest’ultimo punto, è difficile fare meglio di Sophie Jordan, ex avvocato di Nasser Al-Khelaïfi e chiusa da più di un decennio. Inoltre è ancora nel consiglio di amministrazione di QSI e PSG anche se si è allontanata da beIN Sports nel 2021.

Altro nome citato, quello di Benjamin Morel che attualmente guida il Sei Nazioni di rugby dopo essere stato vicepresidente della Nba in Europa. La pista però sembra molto complicata visto che ci si aspetterebbe all’interno del fondo di investimento CVC che nel corso dell’anno ha investito molto in Ligue 1. Questi quattro possibili leader hanno una cosa in comune, quella di parlare un francese perfetto, che è un punto importante della posizione vista la parentela necessaria.

Tuttavia, il profilo di Ivan Gazidis sarebbe monitorato anche dal PSG. Ben noto nel calcio europeo da quando è stato in passato direttore generale di Arsenal e Milan, viene regolarmente presentato come una taglia in campo e sarebbe apprezzato da Nasser Al-Khelaïfi secondo il quotidiano sportivo. Il Psg non escluderebbe l’arrivo di uno straniero al posto di Jean-Claude Blanc e due nomi tra le città sarebbero addirittura passati in vantaggio.

In attesa di trovare il suo successore, Jean-Claude Blanc e il PSG hanno concordato che quest’ultimo fornisca una forma di interim con il suo successore fino alla fine della stagione in corso.

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}