• Home
  • Con un magistrale Nando De Colo, l’ASVEL batte il Partizan Belgrado

Con un magistrale Nando De Colo, l’ASVEL batte il Partizan Belgrado

0 comments

Credito fotografico: Infinity Nine Media/Julie Darbon

Dopo la grande impresa di Barcellona, ​​l’ASVEL firma la seconda vittoria consecutiva in casa contro il Partizan Belgrado (91-87) e trova finalmente la giusta benzina. Gli uomini di TJ Parker continueranno questo giovedì contro l’Olympiacos.

“Ha appena ricordato a tutti chi è Raoul”, ha abbandonato il commentatore David Cozette su Skweek. Mancano poi 9 secondi alla fine della partita, Nando De Colo è sulla linea del tiro libero e mette a segno un 2/2 che porta l’ASVEL a due punti di vantaggio sul Partizan Belgrado (89-87, 39′). Se il suo inizio di stagione è stato altalenante, Nando De Colo ha ritrovato tutta la sua brillantezza nelle ultime due partite di EuroLeague, prima regalando la vittoria all’ASVEL a Barcellona, ​​poi firmando una masterclass (32 punti di cui 11/15 ai tiri e 6 /8 da 3 punti e 4/5 ai liberi, 2 rimbalzi e 3 assist per 30 valutazioni in 27 minuti di gioco) all’Astroballe sotto gli occhi del suo capo e amico Tony Parker.

Parker Jackson-Cartwright
Su un tiro da 3 punti di Parker Jackson-Cartwright, i Villeurbannais sfiorano il vantaggio in contropiede. (Foto: Eurolega)

Con questa vittoria l’ASVEL ha dimostrato di essere sulla via della ripresa nonostante una vittoria che ha impiegato molto tempo ad emergere. Fin dai primi minuti la squadra serba ha confermato le proprie potenzialità affidandosi al gioco collettivo per giungere alla fine del primo quarto sulla stessa linea del Villeurbannais (25-25, 10′). Si è quindi lanciato un vero e proprio stallo ma Youssoupha Fall ha subito il suo secondo fallo in tre minuti ed è andato a sedersi in panchina. Fu allora che Mathias Lessor (15 punti e 8 rimbalzi) impattò sulla difesa del Lione e permise al Partizan di non affondare nonostante i guizzi di Jonah Matthews e Nando De Colo di tornare negli spogliatoi con un piccolo punto di vantaggio, mentre l’ASVEL avrebbe potuto prendere il vantaggio su un tiro da 3 punti di Parker Jackson-Cartwright, che alla fine viene rifiutato (47-48). “Nel complesso abbiamo fatto una buona partita”disse TJ Parker in una conferenza stampa. “Abbiamo giocato contro una squadra molto aggressiva, molto fisica e con molto talento offensivo. È successo nel primo quarto dove abbiamo preso troppi punti. Tuttavia, il nostro terzo trimestre è stato davvero molto buono e penso che sia stato allora che siamo riusciti a fare la differenza. »

Il capo Nando De Colo e il soldato Matthews

Giona Matteo
Jonah Matthews è stato il fedele luogotenente di Nando De Colo stasera per guidare l’ASVEL alla vittoria. (Foto: Infinity Nine Media/Julie Darbon)

A fronte della difesa più debole di EuroLeague, l’ASVEL ha tirato con il 78% da 2 (22/28) e il 44% da 3 (11/25) con “solo” un totale di 12 palloni persi, ben lontani dalle cifre pubblicato in questa stagione durante gli incontri precedenti. “Abbiamo giocato un semplice basket che mi piace produrre ma a volte c’è un po’ troppo”, ha ammesso l’allenatore del Villeurbannais. “Mi adeguo alla squadra che ho, semplifico e punto. Voglio davvero sviluppare questo gioco di spinta e calcio (ripete). Lo facciamo molto meglio ora con meno sistema. » Una tattica che probabilmente ha funzionato oltre ad aver avuto un buon Jonah Matthews (14 punti) e uno spumeggiante Nando De Colo nella ripresa – soprattutto nel terzo quarto – per indicare la strada ai suoi. In otto minuti ha messo a segno 11 punti che hanno gettato le basi per un successo prezioso (73-66, 30′ maggior distacco del match). Se ci fosse stata una rivolta dei serbi nell’ultimo quarto. Gli uomini di TJ Parker non si sono tirati indietro nell’ultimo quarto, nemmeno quando Youssoupha è caduto stava commettendo il suo terzo e quarto fallo, in nove secondi. L’ASVEL ha tenuto duro nonostante una debolezza percentuale tiri liberi e potrebbe esultare quando Alex Tyus ha intercettato il swell nelle mani di James Nunnally a due secondi dalla fine per convalidare un prezioso successo (91-87).

Giovedì al test dell’Olympiacos

Se questa seconda vittoria consecutiva non è stata rubata e gli sforzi dei Rhodaniens vengono premiati dopo un inizio di stagione molto contrastante. “Un po’ di tempo fa, è una partita che non avremmo vinto e la ripetiamo ancora e ancora”confidò TJ Parker. “Quando ci sono tutti i giocatori, gli aggiustamenti sono possibili, ma quando ci sono degli assenti ci adattiamo. Attualmente siamo completi, stiamo realizzando video, stiamo lavorando e sul campo stiamo sviluppando un bellissimo basket. » Tuttavia, l’ASVEL è finalmente guarito? I lionesi lo scopriranno questo giovedì, dal momento che supereranno un serio test all’Astroballe con la ricezione dell’Olympiacos, che ha perso solo quattro volte in questa stagione in EuroLeague.

Clicca qui per accedere alle statistiche dell’incontro

par

13 dicembre 2022 alle 10:19

“Ha appena ricordato a tutti chi è Raoul”, ha abbandonato il commentatore David Cozette su Skweek. Mancano poi 9 secondi alla fine della partita, Nando De Colo è sulla linea del tiro libero e mette a segno un 2/2 che porta l’ASVEL a due punti di vantaggio sul Partizan Belgrado (89-87, 39′). Se il suo inizio di stagione è stato misto, Nand…

Politica dei commenti di BeBasket – Notizie sul basket in Francia e in Europa

Condividi i tuoi commenti e opinioni di buon umore e soprattutto rispetta gli altri! Tutto lo spam sarà bannato!

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}