Con un Volland in fiamme, Monaco convalida il suo biglietto! – Resoconto e NOTE dei giocatori (Monaco 4-1 Etoile Rouge) – Calcio

Dominante nel primo periodo ma meno attraente dopo la pausa, l’AS Monaco ha ancora logicamente vinto contro la Stella Rossa Belgrado (4-1) giovedì, nell’ultima giornata della fase a gironi di Europa League. L’ASM giocherà gli ottavi di finale.

Con un Volland in fiamme, Monaco convalida il suo biglietto!  -D

Volland si è congratulato con Ben Yedder contro la Stella Rossa

Missione compiuta per l’AS Monaco. Grazie alla logica vittoria allo Stade Louis-II contro la Stella Rossa Belgrado (4-1), questo giovedì il club del Principato ha concluso al 2° posto nel Gruppo H di Europa League, dietro al Ferencvaros.

L’ASM convalida così il suo biglietto per gli spareggi di C3 e affronterà uno dei terzi gironi della Champions League (Ajax, Leverkusen, FC Barcelona, ​​Sporting, RB Salisburgo, Shakhtar, FC Sville o Juventus Torino).

Monaco una matrice

I Mongaschi hanno avuto un ottimo primo periodo. Non hanno aspettato molto per approfittare. Dopo appena cinque minuti, Volland ha approfittato di un perfetto cross di Caio Henrique, e di una pericolosa uscita del portiere, per segnare con un colpo di testa chiodato (1-0, 5°)! L’errore del portiere serbo ha rispecchiato perfettamente la febbrilità dei difensori della Stella Rossa nel primo atto.

Di fronte alla sofferente retroguardia serba, il club del Principato ha incatenato occasioni pericolose. E dopo un gol negato da Ben Yedder per posizione di fuorigioco, Volland si è offerto una doppietta con una rimonta dalla destra, dopo una respinta fallita di un difensore, al break (2-0, 27°). Dietro, i giocatori di Philippe Clement sono rimasti a dominare contro i serbi che avevano preso un bel colpo alla testa. Ma il punteggio non è cambiato fino all’intervallo.

Piccolo spavento per l’ASM

Decisi a fare regali ai Mongaschi in questa partita, i giocatori dell’Etoile Rouge hanno offerto un nuovo gol all’ASM all’inizio del secondo periodo. Cinque minuti dopo il ritorno dagli spogliatoi, Rodic ha sbagliato un passaggio e ha mandato in porta la palla cercando di respingere un cross di Golovin (3-0, 50°)… Il Monaco potrebbe sicuramente ringraziare l’avversario questa sera.

Ma la fisionomia dell’incontro poi è cambiata. Eccesso di fiducia dei mongaschi o reazione dei serbi? Probabilmente un po ‘di entrambi. In ogni caso, i giocatori dell’Etoile Rouge hanno riacquistato fiducia su un rigore in gran parte fondamentale concesso da Badiashile e trasformato da Kanga (3-1, 54°). Poi Pesic ha pensato di ridurre ulteriormente il gap su un gol finalmente rifiutato per il VAR. Un sollievo per il Monaco che ha evitato un finale irrespirabile di gara e ha ucciso la suspense sul terzo gol di Volland (4-1, 87°).

Il punteggio della partita: 7/10

Un incontro reso piacevole dalle intenzioni offensive del Monaco e dalla goffaggine dei serbi, che hanno offerto tre gol ai mongaschi. La reazione dell’Etoile Rouge nel secondo periodo ha comunque mantenuto un po’ di suspense in questo parziale, fino al quarto gol dell’ASM a fine match.

Gli obiettivi :

– Su cross di Caio Henrique dalla sinistra, Volland batte il portiere sul dischetto e segna di testa (1-0, 5°).

– A seguito di un nuovo centro di Caio Henrique, palla mal restituita dalla difesa, Diatta ricaccia su Volland che segna su rimpallo dalla destra (2-0, 27′).

– Trovato nel mezzo, Ben Yedder sposta Golovin a sinistra. Il russo prende il raffreddore di Erakovic in area con un passaggio e un’accelerazione prima di incrociare sotto porta. Rodic prova a ripulire ma centra il gol (3-0, 50°).

– Kanga segna il suo rigore tirando il destro di Nbel, che parte dalla destra ma è troppo corto (3-1, 54°).

– Su cross basso di Jakobs dalla sinistra, Volland è completamente smarcato sul dischetto e segna con un rimbalzo dalla sinistra (4-1, 87°).

NOTE MONEGASCHE

Maxifoot ha assegnato un punteggio (su 10) commenti a ciascun giocatore.

Man of the Match: Kevin Volland (9/10)

Preferito Embolo, l’attaccante ha giustificato la fiducia del suo allenatore su questo incontro. Per il suo quinto mandato stagionale, il tedesco ha mostrato il suo vantaggio con una tripletta! Un gol di testa, un altro con la destra, poi un ultimo con la sinistra… Massima efficienza! Oltre ai suoi gol, Volland ha pesato in partita con la sua precisione nelle trasmissioni e rappresenta un pericolo costante per la difesa avversaria. Sostituisci il 90° con Ben Seghir (non no).

MONACO :

Alexander Nbel (5): serata relativamente tranquilla per il portiere dell’ASM. Con 2 scatti per 1 solo fotogramma, il tedesco non ha avuto molto da fare nel primo periodo. Il portiere mongasco non è stato molto più sollecitato nella ripresa, ma ha dovuto inchinarsi su rigore.

Axel Disasi (6): in posizione di terzino destro, il difensore ha fatto una partita solida. Ha vinto la maggior parte dei suoi duelli e ha fermato diversi passaggi pericolosi verso la sua superficie. Se non ha esitato a salire per portare l’avanzo in alcune zone del campo, ha però perso un po’ troppi palloni (19).

Guillermo Maripn (6,5): il difensore centrale ha risposto a questa partita. Vigile, ha respinto più volte il pericolo con 3 contrasti riusciti su 3 tentativi, 3 respinte e 3 intercettazioni. Solido!

Benot Badiashile (5): aveva ragione il difensore centrale in questo incontro, ma il suo errore ha offuscato la sua prestazione. Poco preoccupato per quasi un’ora, il nazionale francese ha concesso un rigore per un fallo in gran parte evitabile. E chi ha fatto rivivere la Stella Rossa in questa parte.

Krepin Diatta (6): sulla destra è davvero interessante. In attacco, il nazionale senegalese ha fatto molto male nella sua corsia, dove la sua accelerazione ha fatto male ai difensori serbi. Se non ha trovato la rete nonostante 2 tiri, ha fatto la differenza con la pala e ha offerto un passaggio decisivo di Volland sul secondo gol mongasco. Anche dal punto di vista difensivo, il suo lavoro è stato prezioso. Sostituisci il 75° con Vanderson (non no).

Youssouf Fofana (5,5): efficiente a centrocampo nel primo periodo, il centrocampista ha brillato meno nella ripresa. Con solo la metà dei suoi duelli vinti e 12 palloni persi, non ha avuto il suo solito impatto per 90 minuti.

Mohamed Camara (6): come Fofana, il centrocampista ha avuto un po’ di spreco nel suo gioco. Ma ha risposto al recupero e ha vinto 6 dei suoi 8 duelli. Sostituisci l’85° con Eliot Matazo (non no).

Caio Henrique (7): ottimo esemplare il brasiliano. Instancabile nella sua corsia, ha dominato la sua vis–vis a livello difensivo e i suoi cross hanno portato i primi due gol mongaschi. Prezioso!

Aleksandr Golovin (7): a sostegno della coppia Volland-Ben Yedder c’era il trequartista. Pericoloso nelle sue trasmissioni (3 passaggi chiave), il russo ha pesato in modo offensivo. Ha causato l’autogol di Rodic. Sostituisci l’85° con Ismail Jakobs (non no)passaggio decisivo sul quarto gol del Monaco.

Kevin Volland (9): leggi il commento sopra.

Wissam Ben Yedder (6): l’attaccante stasera non ha trovato la rete. Pensava di aver segnato nel primo tempo, ma il suo gol è stato annullato per fuorigioco. Ha chiuso la partita lo stesso con un penultimo passaggio sul terzo gol dell’ASM e spesso solo scelte. Sostituisci il 75° con Breel Embolo (non no).

+ Trova i risultati e la classifica dell’Europa League su Maxifoot

E per te, chi sono stati i migliori e i peggiori giocatori della partita? Commenta nella casella “commenti” qui sotto!

MONACO 4-1 ETOILE ROUGE BELGRADO (mi-punti: 2-0) – EUROPA LEAGUE – Girone H (Monaco) / 6a giornata
Stadio: Stade Louis II, Fontvieille – Arbitro: Serdar Gozubuyuk, Paesi Bassi

Ma : K. Volland (5e) K. Volland (27e) M. Rodic (50e, csc) K. Volland (87e) per MONACO – G. Kanga (54e, pen.) per ETOILE ROUGE BELGRADE
Avvertenze : B. Badiashile (54e)per MONACO – M. Rodic (23e), A.Katai (38e), S. Srnic (62e), G. Kanga (64e)per RED STAR BELGRADO

MONACO : A. NbelG. Maripn, B. BadiashileA. Disasi, Caio HenriqueK. Diatta (Vanderson, 75e), Y. Fofana, M. Camara (E. Matazo, 85e), A. Golovin (I. Jakobs, 85e)K. Volland (E. Ben Seghir, 90e), W. Ben Yedder (B. Penis, 75°)

ETOILE ROUGE BELGRADO : M. BorjanStrahinja Erakovic, N. MilunovicM. Gobeljic, M. Rodic (a I. Azar, 85e)O. Bukari (E. Mohamed Ben, 71e), G. Kanga (I. Mustapha, 71e), M. Ivanic, Stefan Mitrovic (S. Srnic, 46e)A. Katai (K. Kangwa, 60e), R. Pesic

Volland ha segnato una tripletta contro la Stella Rossa!

L’ASM ha subito un gol dal dischetto

Disasi e Matazo assaporano la qualificazione

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *