• Home
  • Coppa dei Campioni. Pita Ahki ammette: lo schiaffo al Leinster “aveva fatto molto male” a Tolosa

Coppa dei Campioni. Pita Ahki ammette: lo schiaffo al Leinster “aveva fatto molto male” a Tolosa

0 comments

Il centro del Tolosa Pita Ahki vuole vendicarsi domenica contro il Munster in Coppa dei Campioni.
Il centro del Tolosa Pita Ahki vuole vendicarsi domenica contro il Munster in Coppa dei Campioni. (©Icona Sport)

Il Münster è avvertito. Dopo essere tornato al successo in Top 14 contro il Perpignan (34-13), sabato, i Stadio di Tolosa intende fare lo stesso nella più bella delle competizioni continentali contro il Munster, questa domenica 11 dicembre (ore 16:15), durante la 1volta giorno di Coppa dei Campioni. Pita Ahki e le consorti sono più che determinate a cancellare i ricordi schiaffo ricevuto dal Leinster (40-17), la scorsa stagione, nelle semifinali di questa competizione.

Pita Ahki: “Tutto il team prende molto sul serio questo incontro a Munster”

Questa battuta d’arresto contro gli irlandesi aveva fortemente tormentato le menti degli Stadistes, come ricorda il centro Pita Ahki, tornato in gara sabato 3 dicembre contro il Perpignan: “Quando abbiamo perso la scorsa stagione in semifinale, ci ha fatto molto male. Tutta la squadra prende molto sul serio questo incontro di Munster e vogliamo fare del nostro meglio”. L’obiettivo è chiaro per il Tolosa: tornare in finale, raccogliere un 6e stella europea.

Ma l’ex giocatore Connacht, che conosce bene il club irlandese, è comunque consapevole che il compito sarà duro contro i Munstermen. La scorsa stagione, il Rouge et Noir si è incrociato con quest’ultimo nei quarti di finale. Se i dibattiti si fossero finalmente rigirati, al termine della suspense, a vantaggio dei protetti diLinea Ugo (24-24, vittoria a tiri in porta), non è sempre stato così in passato. Dall’esercizio 1996-1997 le due formazioni si sono affrontate 8 volte e il Tolosa non ha sempre trionfato, con in particolare 4 sconfitte sul cronometro, di cui 2 dolorose nel 2014 (47-23) e nel 2017 (41-16 ).

Pita Akhi teme l’Armata Rossa di Limerick

Lo sanno bene gli Stadistes de Pita Ahki: “Il Munster vorrà vendicarsi della scorsa stagione. Ci ho giocato contro 3 volte e ogni partita è difficile, come avete visto la scorsa stagione nei quarti di finale, quando tutto è andato al limite, fino ai calci di rigore. Penso che sarà un po’ la stessa cosa”, continua il centro neozelandese.

Tanto più che queste ultime riunioni non si sono svolte nel consueto recinto di Munster, Thomond Park. Con l’eccezionale concerto diEd Sheeran in quest’ultimo, la partita era stata trasferito nella tana della squadra irlandese: ilStadio Aviva da Dublino. Questa volta, Pita Ahki si aspetta logicamente una feroce battaglia di fronte all’Armata Rossa del Munster. “A Limerick sarà una bestia diversa ad andare lì, con una folla al completo dietro, perché il Munster in casa è difficile da manovrare”.

Per questo pericoloso viaggio in Irlanda, lo Stade Toulousain può contare sul ritorno della sua seconda linea internazionale Thibaud Flament, vittima di una commozione cerebrale durante la vittoria del XV di Francia contro il Sudafrica (30-26) questo autunno. Ha ricevuto il via libera medico e sta quindi facendo domanda per un posto nel gruppo di Tolosa che sta viaggiando in Irlanda. Per quanto riguarda il pilastro sinistro Cirillo Bailleche soffriva di un grosso ematoma all’inguine contratto contro gli Springboks, ha ripreso anche gli allenamenti collettivi con il Tolosa, ma la sua partecipazione contro il Munster, questa domenica 11 dicembre (16:15) è comunque meno probabile.

Questo articolo ti è stato utile? Sappi che puoi seguire Actu Rugby nello spazio Le mie notizie . In un click, dopo la registrazione, troverai tutte le news delle tue città e dei tuoi brand preferiti.

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}