Coppa del Mondo di rugby femminile. Ci sarà una donna francese nella finale in Nuova Zelanda

Oltre ai francesi presenti ad Auckland, domenica ci sarà una francese sul prato dell'Eden Park.
Oltre ai tifosi tricolore presenti ad Auckland, sul prato dell’Eden Park sarà presente anche una francese per la finale di Coppa del Mondo femminile. (©Illustrazione/IconSport)

COCK-A-DOODLE DOO! Anche se il Blu non vedrà il Finale mondiale 2021 (rinviato al 2022 a causa del Covid), dopo aver perso per la terza volta nel primo tempo contro la Nuova Zelanda (25-24) sabato 5 novembreil rugby francese sarà ancora rappresentato nella finale della Coppa del Mondo, questo sabato 12 novembre (7:30), all’Eden Park di Auckland.

Più precisamente, è l’arbitrato francese che si ritroverà sul tetto del mondo del rugby con la designazione diAurélie Groizeleau (33 anni) come assistente arbitrale per la finale tra i Nuova Zelandacampione in carica e ilInghilterra1volta nazione mondiale.

Groizeleau: “Un momento incredibile in uno stadio leggendario”

La Rochelaise Aurélie Groizeleau, ex internazionale al XV (5 selezioni) e VII (7 selezioni) che si è rivolta all’arbitrato dopo la rottura dei legamenti crociati di un ginocchio nel 2007 ed esercita il professione agricola ha espresso tutto il suo orgoglio di essere presente nel corpo arbitrale di questa finale mondiale: “Partecipare a questo Mondiale è stato già di per sé un evento forte per me, ma essere nominato in finale come assistente arbitrale, per di più in questo stadio leggendario (Eden Park) è a momento ancora più forte e persino incredibile. Certo, non vedo l’ora di essere lì e di condividere questo momento con la famiglia, gli amici, gli arbitri, che sono dall’altra parte del mondo in Francia, tutto è pronto per renderlo un grande momento di rugby! »

È scozzese Hollie Davidson chi sarà l’arbitro centrale di questa finale tra Nuova Zelanda e Inghilterra per quelli che saranno i 26e prova internazionale della sua carriera. Passerà alla storia diventando la prima donna ad arbitrare le finali della Coppa del Mondo di rugby al XV e VIII. Un’impresa che avrà raggiunto nell’arco di soli 62 giorni. L’altro assistente dell’arbitro sarà Aimee Barrett-Theron del Sud Africa (Sud Africa), mentre il gallese Ben Whitehouse sarà l’arbitro video (TMO). Da notare inoltre che la piccola finale per la medaglia di bronzo tra Francia e Canada sarà guidata dall’inglese Sara Cox (Inghilterra), accompagnato da Joy Neville (Irlanda) e Lauren Jenner (Nuova Zelanda) come assistenti arbitrali e Ian Tempest (Inghilterra) come TMO.

La Rochelaise Aurelie Groizeleau, abituata a guidare le partite di Pro D2 e ​​il Torneo 6 Nazioni femminile, vivrà la sua prima finale mondiale.
Abituata a guidare le partite della Pro D2 e ​​del 6 Nazioni femminile, Aurelie Groizeleau ha potuto vivere la sua prima finale mondiale. (©Icona Sport)

“Ottime notizie per l’arbitraggio femminile francese e le vocazioni incoraggianti”

“Questa è un’ottima notizia per l’arbitro femminile francese” ha accolto con favore Franck Maciello, il Direttore Tecnico Nazionale dell’Arbitrato (DTNA). “Questa nomina di Aurélie ovviamente premia la sua carriera, e soprattutto dimostra la fiducia che World Rugby ripone in lei, e ne siamo molto orgogliosi. Inoltre, abbiamo tutti un pensiero per le nostre Blues per le quali l’avventura è finita a metà, segno che il rugby femminile, sia tra giocatori che tra arbitri, ha un brillante futuro davanti a sé. »

Questa nomina di Aurélie Groizeleau come assistente arbitrale per la finale Nuova Zelanda-Inghilterra, che arriva 3 anni dopo quella di Jérôme Garces come arbitro della finale maschile del Mondiale giapponese, dimostra che l’arbitro francese riesce a portare i praticanti ad altissimi livelli .

Video: attualmente su Actu

“Speriamo ora che la carriera di Aurélie Groizeleau, ma anche di Doriane Domenjo durante questo Mondiale ispiri le giovani donne a intraprendere l’avventura dell’arbitro, che di per sé è facile. [email protected] desidera aggiungere Franck Maciello, ex arbitro Top 14 e Pro D2 succeduto a Joël Dumé alla guida della Direzione Tecnica Nazionale di Arbitrato (DTNA) dal 1è luglio 2019.

Questo articolo ti è stato utile? Sappi che puoi seguire Actu Rugby nello spazio Le mie notizie . In un click, dopo la registrazione, troverai tutte le novità delle tue città e dei tuoi brand preferiti.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *