Coppa del Mondo FIFA 2022: l’Olanda torna in attività – rts.ch

La Coppa del Mondo è domenica! Con l’avvicinarsi della partita di apertura tra Qatar ed Ecuador, RTSsport ti immerge nella competizione calcistica più prestigiosa. Scopri i 32 paesi, divisi in 8 gironi, che si sfideranno dal 20 novembre in Qatar.

L’Olanda, assente a Euro 2016 e al Mondiale 2018, poi eliminata ingloriosamente agli ottavi di finale di Euro 2020 dalla Repubblica Ceca, si è rimessa in gioco e si avvicina con fiducia a questo Mondiale del Qatar. Dopo una qualificazione regolare che li ha visti finire in testa a un girone forte che includeva Turchia e Norvegia, gli uomini di Louis van Gaal hanno impressionato nella Società delle Nazioni e si sono qualificati brillantemente per le semifinali.

Virgil van Dijk (Liverpool) e Cie sono quindi naturalmente i favoriti di un girone A formato dal Senegal, unica nazione africana ad avere lo status di favorita per la qualificazione a questo Mondiale, della stupefacente squadra ecuadoriana, che è riuscita a districarsi dalle qualificazioni della zona sudamericana, oltre che dal Qatar, paese organizzatore, che cercherà di sorprendere per la sua prima partecipazione a un Mondiale.

ECUADORE

Dopo aver causato grossi problemi alla squadra svizzera ai Mondiali del 2014 (la Svizzera ha vinto 2-1 al 93′), l’Ecuador ha saltato il 2018. Ora allenata dall’argentino Gustavo Alfaro, la nuova generazione ecuadoriana sorprende. La qualificazione ai Mondiali non è un compito facile, ma forse lo è ancora di più quando devi districarti tra le qualificazioni in zona sudamericana. Brasile e Argentina monopolizzano quasi automaticamente i primi 2 biglietti, devi lottare duramente per vincere uno dei 2 biglietti rimanenti. Questo però è quello che sono riusciti a fare i compagni di squadra della stella Enner Valencia (Fenerbahçe), che sono riusciti a battere Perù, Colombia e Cile in particolare per essere in trasferta in Qatar. Tutti i sogni sono ora consentiti, in un gruppo che qualificheremo come accessibile.

OLANDA

È “LA” grande favorita di questo girone A. Dopo il fallimento nel 2018 quando hanno saltato l’evento in Russia, l’Olanda ha grandi ambizioni per questa Coppa del Mondo. I Bataviani sono davvero in una forma smagliante. Molto semplice: dall’eliminazione agli ottavi di finale di Euro 2020 da parte dei cechi, gli “Oranje” restano a 15 partite senza sconfitte. L’allenatore Louis van Gaal potrà contare soprattutto su una difesa di ferro, con grandi nomi del calcio europeo come Virgil van Dijk (Liverpool), Matthijs de Ligt (Bayern Monaco) e Stefan de Vrij (Inter).

QATAR

Cosa possiamo aspettarci dal Qatar per la sua prima partecipazione a un Mondiale, che è più davanti al suo pubblico? Questa è una delle tante domande che circondano questo Mondiale. Paese senza riferimenti internazionali per molti anni, il Qatar ha guadagnato credibilità diventando campione d’Asia nel 2019, dominando Arabia Saudita, Corea del Sud e Giappone nel suo percorso. Solo quello! Composta solo da giocatori che giocano nel suo campionato nazionale, questa squadra ha risorse da mettere in campo e riferimenti recenti con in particolare una partecipazione alla Copa America per la quale aveva ricevuto un invito. Ne è uscita con una parte della sfida contro il Paraguay e 2 brevi sconfitte contro Colombia e Argentina. Incoraggiante.

SENEGAL

Il Senegal è stata una delle nazioni più calde degli ultimi mesi. Vincitore della Coppa d’Africa 2021 a spese dell’Egitto prima di eliminare lo stesso Egitto negli spareggi di questo Mondiale (ogni volta ai rigori), la formazione di Aliou Cissé è in ascesa. Nazione africana meglio armata in questa Coppa del Mondo, può vantare di avere un gran numero di giocatori di talento nella sua forza lavoro. Dobbiamo ancora presentare Sadio Mané, il maestro dei Teranga Lions? Resta da vedere se il giocatore del Bayern Monaco, colpito da una rotula, potrà giocare… Sapendo che accanto all’ex giocatore del Liverpool, troviamo Edouard Mendy (Chelsea), Kalidou Koulibaly (Chelsea) o addirittura Idrissa Gueye (Everton) , Il Senegal ha un bell’aspetto.

trova nel seguito dell’articolo le schede di presentazione delle squadre nonché il programma e la classifica del girone.

Leggi anche: Gruppo B: L’Inghilterra sarà finalmente all’altezza delle aspettative?

Thomas Zinguinian – @ZinguinianT

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *