• Home
  • CRONACA DI OVALIE. “Il mondo del rugby ruota attorno ad Antoine Dupont… anche quando non gioca!” Il giocatore occupa le notizie suo malgrado

CRONACA DI OVALIE. “Il mondo del rugby ruota attorno ad Antoine Dupont… anche quando non gioca!” Il giocatore occupa le notizie suo malgrado

0 comments

l’essenziale
Ogni lunedì, Philippe Lauga, vicedirettore del dipartimento sportivo de La Dépêche du Midi e capo della sezione “rugby”, passa al setaccio il fine settimana della Top 14. Punti salienti, preferiti e graffi.

L’inverno ci sta guardando. Ma in un momento in cui il sole soffre tanto per uscire dalla nebbia quanto un placcatore dalla zona del placcaggio, la luce si proietta irrimediabilmente su Antoine Dupont. Anche quando quest’ultimo non gioca, il pianeta rugby si chiama pianeta Dupont.

Lui che era e sarà il miglior giocatore del mondo è una calamita, un aspirapolvere per i commenti.

Assente dal campo dopo l’espulsione contro il Sudafrica, Antoine Dupont ha comunque concentrato involontariamente un massimo di notizie intorno alla sua persona, in queste ultime due settimane.

Leggi anche:
CRONACA DI OVALIE. “Quando lo Stade Toulousain ti chiama, non puoi rifiutare…” Tolosa alle prese con la tentazione Damian Penaud

Dalla sua eventuale sanzione all’esito del suo ricorso attraverso le diverse possibilità sanzionatorie e cosa ha motivato il verdetto della sanzione e del ricorso. Phew… Mai il verdetto di una commissione disciplinare aveva affascinato così tanto i fan. È abbastanza ragionevole?

Perché qui non si parla di pena ridotta per 6 mesi di sanzione. Ma buono per un rigore di 4 giochi. Alla fine ridotto a due. O l’equivalente di una piccola distorsione. E finora il rugby si gioca sempre con quindici…

Quale sarà il prossimo tema caldo che scuoterà il pianeta Dupont? Potrebbe essere questa settimana: Antoine Dupont perderà il ritmo al Munster con solo 29 minuti nelle gambe in quattro settimane?

Leggi anche:
CRONACA DI OVALIE. “Le vespe hanno il calabrone!” Il rugby inglese sta attraversando la peggiore crisi economica degli ultimi quarant’anni

Nel frattempo, rallegriamoci del suo ritorno in una competizione che è così legata alla storia del Tolosa. Per quello che ha portato alla leggenda europea, l ‘”Armata Rossa” di Thomond Park meritava di vedere Antoine Dupont.

Anche se quest’ultima rischia di estinguere i 25.000 cori che cantano la celebre “Carmen” di Georges Bizet…

Questo fine settimana, La spedizione è piaciuto…

Comportamenti delle vespe inglesi

Adattamento espresso per Jack Willis (Toulouse) e Dan Robson (Pau), tutti titolari e che hanno offerto grandi prestazioni, anche se l’ultima partita ai piedi del mediano di mischia del Pau è costata cara alla sua squadra.

Leggi anche:
CRONACA DI OVALIE. “A furia di copiare il calcio…” La Top 14 ha appena vissuto la sua prima crisi autunnale!

Il ritorno di un gentleman cala in campionato

Il Bayonnais Camille Lopez ha speso due gocce contro il Lione in condizioni di gioco difficili. Che si aggiungono ai due che aveva registrato nei giorni precedenti.

Le prestazioni degli internazionali

Sulla scia del tour autunnale, abbiamo notato un buon comportamento da parte degli internazionali. In particolare, Matthieu Jalibert e Sekou Macalou.

Questo fine settimana, La spedizione non piace…

I fischi dei tifosi catalani

Che sia una tradizione ad Aimé-Giral, lo vogliamo. Ma all’Ernest-Wallon avrebbero potuto almeno rispettare il primo rigore di Thomas Ramos. Risultato: hanno attirato l’ira dei tifosi del Tolosa piazzati proprio sopra di loro che hanno cantato “E sono dove sono i catalani” alla prima meta del Tolosa.

Leggi anche:
CRONACA DI OVALIE. “La logica che prevale oggi è quella del dopo partita…” Ovvero come i club gestiscono il puzzle dei propri giocatori della nazionale

I falsi scontri di Stade Français – La Rochelle

Tante camerette e schiaffi sulle guance al termine del match tra i protagonisti. Soprattutto dal mediano di mischia parigino Hall. A volte vorremmo tornare indietro di qualche anno…

Leggi anche:
CRONACA DI OVALIE. “Finché ci sono i Capuozzo, andremo negli stadi!” Premio espresso di seduzione per il debuttante dello Stade Toulousain

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}