Dopo il titolo di Federal 2, gli Agathois Droitecour e Amoros hanno riportato dalle Bermuda un nuovo titolo

Dopo un titolo di campioni di Francia di Federal 2 con l’Agde, i giocatori di ROA Amoros e Droitecour lo hanno fatto di nuovo, alle Bermuda, vincendo il World Rugby Classic.

L’estate è stata bella, calda e festosa per RO Agde ei suoi giocatori. Campioni di Francia di Fédérale 2, il 26 giugno dopo la vittoria contro L’Isle-Jourdain (15-3), gli Héraultais sono stati incoronati con una forza lavoro ricca di esperienza, che si conosce perfettamente. Tra questi giocatori, Mathieu Amoros e Renaud Droitecour, quasi quarant’anni e che hanno svolto un ruolo importante in questa incoronazione.

“Una selezione di ex professionisti o giocatori dilettanti di alto livello”

Quest’ultimo, non soddisfatto, intraprende un’avventura parallela con la squadra di France Classic, e gareggia nel World Rugby Classic.

Cos’è Francia Classica? “È una selezione di ex professionisti o giocatori dilettanti di alto livello (Federal 1) con più di 33 annispiega Renaud Droitecour. Ogni anno alle Bermuda si gioca una sorta di Coppa del Mondo”.

In mezzo a Fabien Alexandre (ex Grenoble), Cédric Garcia (ex Bayonne e Montauban), Arnaud Mignardi (ex Brive) o anche Rida Jaouher (ex Montauban e Grenoble), i due Agathos hanno trovato il loro posto.

“Abbiamo piccole carriere rispetto a loro”lancia umilmente Mathieu Amoros.

Membro di questa squadra dall’incontro contro le Fiji nel 2017, “giocavano al Sérignan e avevano bisogno di due giocatori”, precisa Droitecour. Formata dagli ex professionisti Damien Chouly e Jean-Philippe Grandclaude, la selezione di una trentina di giocatori si è diretta all’inizio di ottobre verso le spiagge di sabbia fine e le acque turchesi delle Bermuda.

Un omaggio a Benjamin Fourquier

“Ci siamo stati dieci giorni.spiega Mathieu Amoros, con una partita a giorni alterni”.

Con questa sequenza l’importante è soprattutto recuperare bene, soprattutto in queste…età avanzate.

I due Agathois con il trofeo.

I due Agathois con il trofeo.

Per il primo incontro, la Francia, campione del mondo in carica della Classica, ha sconfitto facilmente l’Italia (28-6), “il gioco più facile della settimana”, punta Amoros. Due giorni dopo, contro i British Lions di un certo Delon Armitage (ex Tolone), l’affare era molto più complesso. È stata una meta dalle retrovie della ROA che ha sbloccato la situazione a fine partita per un successo (10-5). Un saggio dedicato al suo “amico” Benjamin Fourquier, centro del ROA, morto il giorno prima. “Volevo dedicare il mio saggio a “Bibou””dettagli Amoros, recentemente votato “Miglior giocatore federale 2021/2022” da Pranzo gratis e CD 34. “Abbiamo appreso della morte di Benjamin lunedì, è stato brutale e speciale viverla così lontano da casadice Renaud Droitecour. Volevamo vincere la competizione per lui”.

“Va più lento rispetto a Federal 1 o Pro D2, ma colpisce duramente”

In finale, contro i formidabili argentini, favoriti ogni anno, i francesi avrebbero molto da fare. Un’avversità riconosciuta con tanti internazionali stranieri, in un torneo che nulla ha a che vedere con un torneo “di svago”. “Il livello era molto alto”, osserva Amoros. “Va più lento rispetto a Federal 1 o Pro D2, ma colpisce duramente”aggiunge la seconda riga.

Dopo un crossover, in quello che era, dalla bocca del retro della ROA, “il nostro miglior gioco della settimana”è stato finalmente su un rigore finale che il titolo è stato deciso. “Mathieu non si è agitato per darci il trofeo (21-20)accoglie il suo compagno di squadra Renaud. Ma non sono sorpreso, stava andando verso le grandi fasi finali di Federal 2″.

A 38 anni, i due amici sanno benissimo che i due titoli acquisiti nel 2022 lo saranno sicuramente “l’ultimo”qualunque cosa… Agde ha iniziato la sua stagione in Fédérale 1 perfettamente con cinque successi, di cui quattro bonus, in altrettante partite, quindi tutto è ancora possibile.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *