Endurance 2023: KM99 mostra le sue ambizioni nel CAE confermando i suoi primi due piloti

La nuova arrivata al Campionato Mondiale FIM Endurance, la struttura belga KM99, si prepara alla prima stagione di una partecipazione pluriennale al CAE e recluta Bastien Mackels e Florian Marino. Entrerà nella categoria Formula EWC una Yamaha equipaggiata con pneumatici Dunlop.

Appena entrato nel Campionato del Mondo FIM Endurance, il team KM99 ha sottolineato le sue ambizioni per la stagione 2023 reclutando i suoi primi due piloti.

La formazione belga, gestita da Mario Kupper, Gaëtan Schyns e DG Sport, ha reclutato Bastien Mackels et Floriano Marino per guidare la sua Yamaha n. 99 calzata con Dunlop e che correrà nella categoria EWC.

Bastien Mackels, 37 anni, di nazionalità belga, faceva parte dell’equipaggio del TATI Team Beringer Racing che ha vinto l’edizione del Bol d’Or in occasione del 100° anniversario dell’evento, il mese scorso, dopo essersi ripreso da un infortunio all’inizio della la stagione. francese Floriano Marino29, ha guidato brevemente la 24H SPA EWC Motos inaugurale di giugno prima di disputare il Bol d’Or con la Webike SRC Kawasaki France.

« Per una squadra che ha sede in Vallonia, la voglia di integrare un buon pilota belga è stata presente fin dall’inizio, ma è qualcosa che non è sempre facile da realizzare. “, ha spiegato Gaetan Schyns, proprietario di KM99. “ Eppure, nel caso di Bastien, era ovvio. Abbiamo parlato prima e dopo il Bol d’Or, e il resto è seguito quasi naturalmente. Un pilota vuole vincere le gare, avere un buon equipaggiamento e, nel caso del nostro team, Bastien era pienamente consapevole del nostro investimento. È un combattente, un guerriero che non si arrende mai, e questo ci si addice perfettamente. »

Schyns ha continuato: “ Per quanto riguarda Florian, è stata chiaramente una prima scelta per la squadra. Abbiamo a che fare qui con un gladiatore e la fiducia è reciproca tra il pilota e la squadra. Questo progetto è stato costruito in tre anni, abbastanza per dare piena fiducia ai piloti. »

Mario Cooper aggiunto: ” Abbiamo messo insieme una struttura che non lascia nulla al caso, con meccanici, ingegneri e specialisti delle sospensioni che provengono dal Campionato Mondiale FIM Superbike. Puntare alla corona mondiale è un obiettivo a medio termine. Per raggiungere questo obiettivo, ci sono molti elementi da mettere in atto. Per questo primo anno in CAE ho voluto poter contare sui servizi di Florian Marino, primissima scelta della squadra. Ho avuto l’opportunità di lavorare con lui due anni fa. È ancora giovane, ambizioso, veloce ed è una persona accattivante. Quanto a Bastien, è una scelta logica, sapendo che la squadra è belga e vallone. La presenza di un pilota belga ha senso. Abbiamo lavorato insieme in precedenza nel 2017, che si è concluso con un titolo mondiale in Superstock. Come con Florian, abbiamo forti legami e tutto sembra promettente. »

Floriano Marino : « Conosco il metodo di lavoro di Mario Kupper, con il quale ho collaborato per tre anni in passato. Mi ha parlato del progetto KM99 l’anno scorso e ho capito subito la serietà di questa nuova avventura. Il team tecnico, la moto, il programma di sviluppo, tutto questo ispira fiducia. In tutta onestà, penso che ci siano tutte le condizioni per avere successo. I test invernali dovrebbero permetterci di compensare il fatto che il team è nuovo e sono determinato a dare il massimo per ottenere i migliori risultati con KM99. Anche se nelle gare di resistenza può succedere di tutto, sono fiducioso che potremo competere con i migliori team. Il fatto che questo programma duri tre anni è un’ulteriore fonte di fiducia che mi ha incoraggiato a fare di tutto. »

Bastien Mackels : « La cosa fantastica è che Mario Kupper e Gaëtan Schyns hanno messo insieme abbastanza chiaramente le migliori risorse belghe per intraprendere questa avventura al massimo livello di resistenza. Analizzando le diverse componenti del team, si può solo vedere il vero potenziale di KM99. Questo tipo di sfida è per me una grande motivazione. So che quest’inverno, sulla mia moto, potrò sfruttare il fatto che il team ha sede vicino a casa mia, il che mi darà la possibilità di vedere spesso la macchina e di sondare tutto. Sappiamo che la resistenza è una disciplina complessa, che va affrontata con metodo e umiltà. Un forte team belga con tali elementi, una partnership di qualità per le gomme e una motivazione senza precedenti ci permetteranno di ottenere una top 5, o addirittura un podio. Puoi contare su di noi per non lasciarci sfuggire la minima occasione e devastare la vetta della classifica. Sono soddisfatto. »

FIM Endurance World Championship 2023: calendario
Round 1: 24 Ore Moto (Circuito Bugatti, Le Mans, Francia), 13-16 aprile 2023
Round 2: 24H SPA EWC Motos (Circuit de Spa-Francorchamps, Belgio), 15-18 giugno 2023
Round 3: Suzuka 8 Hours (Suzuka Circuit, Giappone), 28-30 luglio 2023
Round 4: Bol d’Or (24 ore, Circuit Paul Ricard, Le Castellet, Francia), 14-17 settembre 2023

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *