• Home
  • FFL d’Or 2022 #10: La memorabile tripletta del Tours Volley-Ball

FFL d’Or 2022 #10: La memorabile tripletta del Tours Volley-Ball

0 comments

Se quest’anno gli sport di squadra francesi hanno, in generale, infranto i valori della nostra federazione, ci sono roccaforti che resistono allo slancio della vittoria. Tra questi, il famoso Tours Volley-Ball.

Tevebe. Tre sillabe che assomigliano esattamente all’immenso Téfécé. Tutto li accomuna, tutto li accomuna, tranne una distinzione: il palmarès. Se i tolosanesi possono vantare di non essere mai stati campioni di Francia, o addirittura di aver giocato una sola partita in Champions League a parte gli spareggi, la situazione è diversa per i Tourangeaux. È vero che tutto ci oppone alla TVB: otto volte campione di Francia, dieci volte vincitore della Coupe de France e vincitore della Champions League nel 2005. Insomma, il profilo perfetto di un club nemico pubblico n°1. E ancora.

Non sappiamo per quale miracolo Tours si è trovata nel nostro mirino. Un piacere doppiamente sentito vista la sua posizione.

Atto 1: un’antologia Giri a Monza

Si comincia a marzo per i Tourangeaux, e una finale del CEV. Non conosci questo concorso? Non preoccuparti, nemmeno noi. Tradotto letteralmente come Confederazione Europea di Pallavolo, è l’equivalente della vecchia Coppa delle Coppe nel calcio. E in finale, Tévébé affronta gli italiani di Monza. Ti aspetti un gioco di parole da parte nostra su questa città, motivo per cui ci asterremo. Un contrappunto degno di quello di Lloris su Mandžukić nella finale del Mondiale 2018.

Dopo averci perseguitato con Gasly, Monza vuole riscattarsi dalla FFL. E i lombardi lo fanno come si deve. Le azzurre hanno vinto 3 set a zero all’andata (25-19, 25-19, 25-22). Nel 2017, questo stesso ritardo è stato superato contro Trento per vincere il CEV. Un rimontaggio inverso effettuato solo un mese dopo la debacle parigina di Barcellona. Il palo era troppo grande.

Tra i giocatori già presenti all’epoca è riemersa Hope. Dopotutto, non è così complicato vincere 3-0 in finale.

“Nel 2017 abbiamo visto che la prima partita non era così importante” D. Konecny

E come prevede il popolo della Touraine, la partita di ritorno finisce davvero con il punteggio di 3-0! Ma per Monza. Doppia sconfitta nella finale di Coppa dei Campioniun brio molto francese.

Atto 2: Tours annuncia il vincitore della Coupe de France, ma…

Solo dieci giorni dopo questa rouste agli occhi di tutta l’Europa, Tévébé ha l’opportunità di cancellare questa partizione durante la finale della Coupe de France. Ma poi di nuovo, lo scenario sarà epico. Il Tour affronta Chaumont, sfortunato doppio finalista alla Coupe de France nel 2018 e nel 2019. A prima vista, questo è l’avversario ideale. Ma quando dai un’occhiata più da vicino, il regalo è velenoso come il budino all’arsenico inventato da Amonbofis.

Inizia la finale, e le due squadre si neutralizzano a vicenda. Due set ovunque. La finale va dunque verso il tie-break; un quinto round disputato in 15 punti, e vinto con 2 punti di differenza. Guidato 16-15, Chaumont non ha margini di errore. Ma gli Haut-Marnais sono colpevoli di un muro che va oltre i confini del campo; 17-15. Tours vince l’undicesima Coppa di Francia della sua storia e pone fine a una carenza senza precedenti in questa stagione. Questa è almeno l’informazione che viene trasmessa da tutti i media. Ma la realtà è ben diversa.

Mentre i giocatori di Chaumont si fanno consolare dai Tourangeaux, un dubbio li attraversa. Viene richiesto arbitrato video, e tuono: un giocatore TVB ha infatti toccato la palla sul muro. Il punteggio non è più 17-15, ma 16-16. Una svolta pazzesca. Alcuni Tourangeaux, in piena comunione con il proprio pubblico, sono richiamati in campo per (ri)giocare questa finale. Francia, signore e signori.

Riviviamo insieme l’ultimo momento di grazia

Mentre Tours conquista il primo punto, Chaumont allinea 3 pedine di rango e vince il turno decisivo 19-17. Chaumont vince la prima Coppa di Francia della sua storia, cinque minuti dopo aver perso la finale. Gli stessi Tourangeaux che qualche minuto prima cercavano di confortare i giocatori dello Chaumont sono ora stesi a terra. Devastato da un’improbabile sconfitta.

Se la storia ricorderà che quel giorno furono proclamati due vincitori, noi preferiamo ricordarlo furono dichiarati due perdenti. Tutto è una questione di prospettiva.

Atto 3: Il ciclo è completo

Un mese dopo, il Tours è in grado di concludere la sua stagione con una nota positiva. Se la sequenza surreale [balle de match convertie – célébrations avec le public – balle de match à rejouer – finale perdue] è ancora nella mente di tutti, il campionato può cancellare questa delusione. Inoltre, gli abitanti della Touraine sono i grandi favoriti in questa finale. Vincitore di 22 partite su 24 durante la stagione regolare, Tévébé non ha eguali nel panorama nazionale.

Il TVB raggiungerà il Grande Slam?

Ma d’altra parte la tentazione è (molto) grande. In caso di una nuova finale persa in stagione, i Tourangeaux potrebbero realizzare uno storico tre passaggi. Il loro Grande Slam. Per questo, resta un ultimo avversario da non sconfiggere: il Montpellier. Gli Héraultais inseguono un titolo iridato da 47 anni e rimangono su quattro finali perse nella loro storia. Basti dire che hanno perso il riflesso di vincere una finale di campionato.

Ma durante questo esercizio 2021-2022, la FFL si fida solo della sua Desert Eagle e Tours durante una finale. E come previsto, l’allineamento dei pianeti funziona a meraviglia. Tévébé ha perso l’andata 3-2 in casa e 3-0 a Montpellier, nel non meno leggendario Palais des Sports Chaban-Delmas. Alcune cose non possono essere spiegate, sono solo assaporate.

La terza bolla acquisita in questa stagione in finale. Un bel 15 set a 4 in totale per i Tourangeaux. O l’arte di padroneggiare i grandi momenti. Internamente, siamo ovviamente consapevoli dell’abilità di Touraine.

“La Coupe de France lascerà rimpianti. Siamo rimasti al vertice del campionato per sette mesi, ma questo è lo sport”. P.FoussardDirettore Generale di TVB

E uno, e due e tre zeri.

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}