Foot PSG – PSG: Messi e Neymar rovinano Mbappé in tre mesi

Autore di una grande stagione nel 2021-2022, Kylian Mbappé ha tenuto il PSG a debita distanza per un anno. Ma ora la stella tricolore deve fare i conti con Lionel Messi e Neymar, che sono a un livello mai conosciuto a Parigi.

Un furbo che agli albori della Ligue 1 poteva prevedere che dopo tre mesi di gare il Paris Saint-Germain potesse contare su una coppia Neymar-Messi tornata al livello che avevano i due calciatori quando giocavano sotto la maglia dell’FC Barcellona. Assenti dalla lista del Pallone d’Oro, le due stelle sudamericane deliziano il pubblico del Parc des Princes e gli appassionati di calcio con grandi gesti. Kylian Mbappé non è ovviamente escluso, Il PSG numero 7 è ancora il capocannoniere del club della capitale, grazie in particolare al rigore segnato sabato contro il Troyes. Ma è ovvio, con l’enorme ascesa al potere di Lionel Messi e Neymar, l’ex monegasco non è più solo in primo piano. E per Nabil Djellit, Kylian Mbappé è addirittura passato all’ombra dei suoi due compagni di squadra.

Neymar e Lionel Messi schiacciano tutto in Ligue 1

Tornando alla partita contro l’ESTAC, il giornalista ammette che abbiamo avvertito chiaramente questo cambiamento nella gerarchia degli attaccanti del Paris Saint-Germain. ” L’impressione che ho, e questo è stato confermato contro il Troyes, è che non si discute più di chi prende i rigori, li lasciamo come una mancia a fine serata (…) Chi lo permette che oggi al PSG sia Neymar e Lionel Messi che sono tornati a un livello stratosferico. Tanto meno era il caso della scorsa stagione, è anche quello che aveva condotto, ma non è stato facile per lui, su una dipendenza da Mbappé. Ma lì siamo passati alla dipendenza Messi-Neymar. D’ora in poi, sono i creatori del gioco e alla fine Mbappé è l’arma letale, almeno quando ha successo. Quello che assicura il traguardo. Quindi sì, giocano insieme, perché è interesse del Paris Saint-Germain, ma è anche loro interesse per un aumento di potere rispetto all’obiettivo dell’anno per i giocatori interessati, ovvero la Coppa del mondo “, ha confidato, a Europa 1, Nabil Djellit, che però vede una grande preoccupazione in questo attacco di superstar in PSG.


Perché per lui, se in Ligue 1, la scelta di Christophe Galtier di puntare tutto sul suo trio Messi-Neymar-Mbappé ripagherà sempre, contro i mostri europei, la trappola di una forza lavoro squilibrata potrebbe chiudersi. ” In Ligue 1, il PSG segnerà sempre uno o due gol in più degli avversari, nel peggiore dei casi pareggia o perde 1 quando è irrazionale. Ma non saranno in pericolo in Ligue 1, ma è in Champions che li aspettiamo. E mi dispiace che non abbiano i giocatori giusti per l’attuale sistema di gioco “Spiega il giornalista, chissà però che gli ottavi di finale di Champions League arriveranno dopo il mercato invernale e che Luis Campos potrà portare in campo i giocatori ancora dispersi al Paris Saint-Germain.

Il PSG schiaccia il campionato con un attacco di fuoco

Nel frattempo il PSG marcia sulla Ligue 1 e le statistiche del solo trio Messi-Neymar-Mbappé, 28 gol in totale, fanno paura. Il trio ha segnato tanto quanto Stade Rennais e più di Olympique de Marseille, Lens e tutte le altre squadre della Ligue 1, giustificando così le scelte di Christophe Galtier. Per il momento il Paris Saint-Germain sta lavorando bene, ciascuno accettando di lasciare un po’ di spazio agli altri, resta da vedere se questa convivenza durerà a lungo, quando sappiamo che Kylian Mbappé aveva voluto la testa di Neymar durante l’ultimo mercato di trasferimento. Per ora, Nasser Al-Khelaifi non dovrebbe rimpiangere di aver fallito in questa missione.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *