Formula 1 | A disagio con la sua Ferrari, Sainz “non è orgoglioso” della sua stagione

A disagio con la sua Ferrari, (...)

A tre punti da Lewis Hamilton, Carlos Sainz occupa attualmente il 6° posto nel campionato piloti, quindi quest’anno potrebbe finire all’ultimo posto tra i piloti dei top team.

Come ammette liberamente alla BBC, Carlos Sainz vive così una stagione “estremamente difficile” da parte sua, è anche molto indietro rispetto al suo compagno di squadra Charles Leclerc.

Ma cosa gli è successo quest’anno? Come spiegare questa delusione nel 2022?

“Ho avuto molte battute d’arresto all’inizio dell’anno con questa nuova vettura, con i nuovi regolamenti, che non si adattavano al mio stile di guida. »

“Ho dovuto reinventarmi in molti modi per cercare di trovare il ritmo. »

“Non mi sono arreso. Ho continuato a spingere anche nei momenti difficili, e puoi vedere i suoi frutti ora alla fine della stagione in termini di velocità. »

Rispetto al compagno di squadra Charles Leclerc, Carlos Sainz è quindi indietro, con un ritardo medio di due decimi e mezzo in qualifica.

Per la prima volta nella sua carriera, lo spagnolo spiega di aver faticato ad adattarsi a una nuova vettura, quella del nuovo regolamento aerodinamico del 2022.

“Non sono mai stato 0,2-0,3 secondi dietro un compagno di squadra in F1 e non sarò mai in grado di accettarlo. »

“Mi sono sempre sentito veloce su qualsiasi macchina e per la prima volta nella mia carriera mi sono ritrovato con una macchina molto competitiva ma con la quale non mi sentivo a mio agio. né naturale. »

“Ho dovuto mettermi alla prova e aprire nuove strade in termini di assetto e stile di guida che avrei preferito non dover aprire, perché mi sarebbe piaciuto che tutto fosse molto più naturale e positivo. »

“Ma è successo così e sono rimasto disciplinato. Ho provato molte cose e ho commesso molti errori provando alcune cose. Ma si trattava di tentativi ed errori e poi di tornare indietro e trovare un nuovo percorso che fosse un piccolo passo avanti. »

“Sono realista e so quanto sia bravo Charles in queste condizioni, in qualifica. Quest’anno ha guidato a un livello molto vicino a quello di Max o di qualsiasi altro pilota. E per me, ha avuto una stagione perfetta, a parte i tipici due o tre errori che tutti commettono in un anno, o forse la fortuna gli ha fallito, come me. »

“Non sono orgoglioso, perché non sono in testa. Il giorno in cui sarò in cima alle statistiche, sarò orgoglioso. Fino ad allora, continuerò a lavorare. »

“Ma sono orgoglioso dei miei progressi: non arrendermi, non solo essere indietro di 0,2 secondi e sfidarmi sempre a trovare nuovi modi di guidare le auto, il che non è facile. . . »

“Quando vedi altri piloti in griglia, puoi vedere che è difficile invertire una stagione, o invertire il feeling con la macchina. Non lo vedi molto spesso. Il fatto che ci sia riuscito mi rende felice. »

Una stagione di delusioni anche per la Ferrari?

A livello di squadra e non di pilota questa volta, cosa pensa Carlos Sainz di questa stagione 2022? La delusione di essere stati finalmente francamente battuti dalla Red Bull supera le promesse di inizio anno?

“Ci sono sicuramente sentimenti contrastanti nella squadra. »

“Siamo molto orgogliosi dei progressi che abbiamo fatto con la macchina per tornare dove siamo. Ma quest’anno è stato anche un anno di consapevolezza: ci sono ancora aree su cui lavorare e migliorare. »

“Siamo super disciplinati, super coerenti e ultra critici a porte chiuse riguardo alle aree che dobbiamo migliorare per eguagliare i nostri concorrenti in determinate aree, o essere migliori di loro, che deve essere l’obiettivo. »

La squadra prende atto di tutto e cercheremo di fare un altro passo il prossimo anno. Basterà questo? Non so. Ma è sicuramente un obiettivo. »

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *