Formula 1 | Alonso è “pronto a fare qualcosa di speciale” all’Aston Martin F1

Alonso è 'pronto a fare qualcosa (...)

Fernando Alonso ha detto “pronto a fare qualcosa di speciale” quando si unirà all’Aston Martin la prossima stagione.

Alonso spera che il suo status di pilota più esperto di F1 possa guidare il suo nuovo team a buoni risultati come lo scopre oggi in pista ad Abu Dhabi, durante i test, con un AMR22 senza sponsor (nella foto) per rispettare i contratti ancora in corso con Alpine F1 .

“Credo di poter fare la differenza quando si tratta di momenti cruciali in gara o con le mie esperienze. Abbiamo tutti un grande talento per guidare auto veloci; è più una questione di testa e di controllo di certe cose”, lui dice.

Il 41enne spagnolo afferma di aver terminato i suoi due anni all’Alpine dopo essere tornato alla migliore forma della sua carriera, dopo i suoi due anni fuori dalla F1 nel 2019 e nel 2020 ma trascorsi in altre categorie.

“Nelle ultime gare della stagione, come Messico, Austin o Brasile, ero più vicino al livello del 2012 o 2010 rispetto allo scorso anno, quando non avevo il controllo. L’anno scorso non ero sicuro al 100% con la macchina o con la mia La stagione è andata bene, ma quest’anno sono molto più orgoglioso di come è andata”.

La sua posizione in campionato quest’anno, dietro a Esteban Ocon, è irrilevante per lui.

“Quello che sento dentro è più importante. E anche se faccio dei bei punti e finisco abbastanza bene in classifica nonostante i 60 punti persi per affidabilità, forse non avevo le migliori sensazioni perché ho un nuovo progetto”.

“Continuo in F1 solo perché penso che avremo una possibilità”, ha aggiunto Alonso.

“Colmare l’intero divario il prossimo anno non è realistico, ma dobbiamo gettare le basi per le auto del futuro e lavorare meglio delle persone intorno a noi”.

“È un ambiente molto competitivo e per diventare un campione devi offrire qualcosa di speciale. Sono pronto a fare qualcosa di speciale da parte mia e mi aspetto lo stesso da loro”.

“Alla fine della giornata, vincere il campionato è ciò che mi spinge ogni giorno, quindi credo ancora che il terzo titolo sarà possibile un giorno. Forse non l’anno prossimo, ma chissà in futuro. Con questo progetto Aston Martin, ci sono altre cose che mi attirano: provare a costruire la squadra non da zero, ma dopo quest’anno sperano di migliorare molto nelle prossime stagioni”.

“Hanno un sacco di nuove persone nel team, grandi talenti, nuove strutture, quindi sembra che mi unirò a loro quando potremo fare qualcosa insieme e diventare campioni del mondo un giorno”.

“Non so se guiderò ancora la macchina che può diventare campione quell’anno, ma spero di essere ancora nell’organizzazione in un modo o nell’altro e che sarò orgoglioso di aver partecipato in questa veste. .”

In effetti, l’età sta iniziando a essere un fattore per Alonso, che ha dichiarato di aspettarsi di continuare in F1 almeno per “da due a tre anni”.

“Prenderò le cose di anno in anno. La scorsa stagione forse non ero al 100%. Se faccio qualche stagione come l’anno scorso forse mi fermerò. Ma se guido come ho fatto quest’anno, per esempio, Continuerò a prescindere dai risultati del prossimo anno perché so di poter dare alla squadra”.

Alonso ammette di aver dovuto adattare la sua preparazione per la F1 man mano che cresceva.

“Devo cambiare molte cose, devo cambiare alcune delle mie routine di allenamento, i miei viaggi, i miei eventi. La F1 richiede molta energia e anche fuori pista. Quindi forse devo essere più efficiente. in molte cose che faccio nei fine settimana o durante la settimana. Fisicamente, devo fare molto di più rispetto a prima. Perché non ho più 20 anni”.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *