• Home
  • Formula 1 | Aston Martin F1 sogna in grande mentre la sua nuova fabbrica si avvicina al completamento

Formula 1 | Aston Martin F1 sogna in grande mentre la sua nuova fabbrica si avvicina al completamento

0 comments

Aston Martin F1 sogna in grande (...)

Mentre la costruzione della nuova fabbrica dell’Aston Martin F1 volge al termine, il team di Silverstone spera che gli consentirà di realizzare le sue elevate ambizioni a lungo termine.

Un edificio da 200 milioni di sterline è attualmente in costruzione sul sito già esistente. Questo sarà ultramoderno e dovrebbe essere operativo da maggio 2023.

Una volta che questa nuova fabbrica sarà operativa, quella vecchia verrà demolita per far posto a un nuovo edificio che ospiterà il nuovo simulatore.

Infine, l’ultima fase di questo progetto prevede una nuova galleria del vento, che sarà ospitata in un terzo edificio e che dovrebbe essere operativa dalla metà del 2024.

Questa nuova fabbrica comprenderà un asse centrale lungo 160 metri, che ospiterà i diversi reparti e migliorerà notevolmente le condizioni di lavoro di tutti.

Per Mike Krack, il direttore dell’Aston Martin F1, queste nuove strutture rappresenteranno un “punto di svolta” per il team di Lawrence Stroll.

“Essere in grado di parlare con le persone senza dover tenere riunioni rende il dialogo molto più facile”, ha spiegato il leader lussemburghese durante una conferenza stampa organizzata sul posto.

“L’altra cosa è la logistica, portare le cose da sinistra a destra o dal punto A al punto B, sarà molto più facile nella nuova fabbrica, quindi userei il termine ‘game changer’ per quanto riguarda le dinamiche e la logistica di Il gruppo.”

“Il modo in cui gestiamo la fabbrica oggi, con sedi diverse, è anche molto costoso in termini di logistica e affitto di edifici, quindi è tutta una questione di efficienza e stiamo facendo un passo in quella direzione”.

“Hai la possibilità di creare tutto da solo, ma puoi anche acquistare. Se riesci a creare un componente più economico, ciò significa che puoi crearne di più e magari portare una o due evoluzioni extra per motivi di tempo e denaro, il che non era possibile prima. Quindi penso che sia un passo nella giusta direzione”.

Fallows: Aston Martin F1 deve andare per la sua strada

Questa conferenza stampa è stata anche un’opportunità per Dan Fallows, il nuovo direttore tecnico del team Aston Martin F1, di parlare ai media per la prima volta da quando ha lasciato la Red Bull all’inizio dell’anno. Ha dato le sue impressioni sul lavoro svolto finora e ha accennato a ciò che può portare.

“Quello che ho visto è stato un gruppo di persone estremamente appassionate e di grande talento, alcune delle quali sono qui da molto tempo e hanno un’enorme esperienza. La cosa principale per noi è assicurarci di sfruttare questa esperienza e questa passione, noi voglio mantenere questi aspetti mentre cerco di crescere e diventare una squadra vincente, ho l’esperienza per vincere e so come ci si sente a vincere gare e campionati”.

Fallows è stato coinvolto nella progettazione della Red Bull che ha dominato la stagione 2022 con Max Verstappen, ma ha detto che l’Aston Martin F1 doveva trovare la propria strada verso il successo.

“La cosa importante per noi è assicurarci di non replicare semplicemente ciò che stanno facendo i nostri concorrenti. Non pensiamo che questo ci aiuterà a superare Mercedes, Red Bull e Ferrari. Quindi dobbiamo sviluppare il nostro modo di fare le cose e questo richiede tempo.”

“Ma abbiamo un gruppo di persone estremamente ambiziose, e una delle cose che puoi vedere guardando la nuova fabbrica che si riunisce è che dimostra quella spinta, quel desiderio di accelerare il processo. posizione per vincere. E penso che quella passione, quella spinta e quella convinzione ci porteranno lì “.

Le dinamiche di squadra “cambieranno molto” nel 2023

Fallows pensa che grazie alla sua nuova fabbrica, Aston Martin F1 vedrà il suo slancio “cambia notevolmente” ed evoca come Krack l’importanza di lavorare in uno spazio aperto comune.

“In questo momento abbiamo questa piccola fabbrica e questi edifici modulari in cui abbiamo persone che non stanno necessariamente progettando parti dell’auto in questo momento, ma sono ancora molto legate al nostro processo di progettazione. Il fatto che non siano nel stessa stanza rende la comunicazione con loro un po’ più difficile.”

“Ho già lavorato in un grande spazio aperto, con la possibilità di muovermi e parlare con le persone molto facilmente, il che fa un’enorme differenza in termini di interazioni. Soprattutto interazioni casuali in cui puoi chattare con qualcuno “uno di una cosa e poi tanti altri. Queste sono spesso le conversazioni più creative ed è quello che cerchiamo di costruire”.

Tutto quindi sembra essere a posto secondo Fallows per incontrare infine il successo.

“Uno dei tratti distintivi di un team competitivo è la loro capacità di fare le cose rapidamente, di portare le cose dall’idea alla realtà in un periodo di tempo così breve. Questo tipo di configurazione può consentirti di fare un salto in avanti e con budget limitati, vale la pena fare qualsiasi cosa tu possa fare per massimizzare l’efficacia in termini di costi di queste parti”.

“Inoltre, con la fabbrica intelligente, avremo la possibilità di essere molto più dettagliati in termini di analisi, di dettagliare il processo produttivo e di analizzarlo in un modo che ci permetta di migliorarlo molto di più. che chiamando gli estranei.

Per quanto riguarda la nuova galleria del vento, Fallows stima che sarà pronta ad agosto 2024, il che consentirebbe di utilizzarla per preparare la monoposto del 2025.

“Speriamo di poterlo usare un po’ per l’AMR25. A seconda di come andrà l’entrata in servizio, sarà probabilmente la prima vettura su cui potremo avere un impatto significativo con questa nuova galleria del vento.

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}