Formula 1 | Perché la Mercedes F1 non ha separato le proprie strategie in Messico

Perché la Mercedes F1 non (...)

La Mercedes F1 ha commesso un errore strategico al Gran Premio del Messico, ma non necessariamente quello a cui potresti pensare in primo luogo. Secondo James Vowles, il manager della strategia, era una buona idea non variare tra Lewis Hamilton e George Russell.

“Avevamo due vetture in una posizione forte e pensavamo di indebolirci separandole” Vocali ha detto. “In realtà, George probabilmente sarebbe stato sul lato morbido e non è chiaro se avrebbe mantenuto quella posizione o meno. E se fosse tornato indietro, avere un’auto morbida dietro un’auto media avrebbe creato complicazioni”.

“La prossima cosa è perché non li abbiamo separati più tardi, che è una domanda che non ho affrontato. Avremmo dovuto farlo. Penso che George avrebbe dovuto fare un secondo stint con le gomme morbide. “

“Se dovessimo rifarlo, cosa faremmo di diverso? Non li separeremmo, ma inizieremmo con le gomme morbide. Non credo che avrebbe fatto una grande differenza per Lewis, sarebbe arrivato secondo .”

“Ma George ha perso molto all’inizio della gara e penso che il grip in più avrebbe potuto aiutarlo a mantenere le sue posizioni. Quindi un secondo o un terzo posto sarebbe stato possibile e saremmo stati sicuramente più vicini a Verstappen”.

Perché hai ancora provato a iniziare con le medie?

Vowles rivela che la Mercedes si aspettava di vedere la Red Bull iniziare su gomma morbida. Inoltre, secondo lui, era impossibile battere RB18 e Verstappen con la stessa strategia e la stessa mescola di gomme.

“Partire con le medie è stato aggressivo in molti modi. Abbiamo fatto qualcosa di molto diverso da loro. Pensiamo che la Red Bull sia un’auto più veloce, quindi fare la stessa identica cosa probabilmente non avrebbe portato a una vittoria”.

“Ma a partire dalle medie, e se la soft si è degradata più del previsto, o se la medium si è degradata più del previsto, un singolo stop semplicemente non era più possibile. Quindi questo ha creato l’opportunità di fare un singolo stop con medium/soft , che altrimenti non ci sarebbe stato”.

La Mercedes ha preferito fermare Hamilton per coprire la strategia di Sergio Pérez, che ha minacciato il secondo posto del sette volte iridato: “Abbiamo deciso che la posizione in pista era più importante in questa fase. Inoltre abbiamo avuto dati da [Nicholas] Latifi che si era già fermato e i duri non erano orribili”.

“Quindi abbiamo deciso di fermarci, mettere Lewis sulla gomma dura e andare verso la fine della gara, nella speranza che potenzialmente Verstappen subisse un calo della sua curva di prestazione con le medie, dato che avevamo iniziato a vedere il degrado. la fine del nostro periodo”.

Il secondo stint su soft è stato giocabile

Le gomme medie, infatti, non erano molto resistenti sulla Mercedes W13, ed è per questo che anche Russell si è dovuto fermare. Con il tasso di usura delle gomme gialle, Vowles si aspettava che un secondo stint sulle soft non gli avrebbe permesso di arrivare alla fine della gara.

“Con George c’era l’opportunità di andare avanti più a lungo e montare le gomme morbide, e questo era il piano. Questo è ciò di cui abbiamo discusso prima della gara, ed è ciò di cui abbiamo discusso dal vivo. durante la gara con George”.

“Abbiamo continuato lo stint e quello che abbiamo potuto vedere è che rispetto a Perez e Lewis, George stava iniziando a perdere molto tempo. Questa gomma media stava davvero faticando alla fine del suo stint”.

“George ne ha parlato e ha iniziato a dare le sue indicazioni al riguardo. La domanda in quel momento era se la gomma morbida potesse davvero durare il tempo necessario per completare lo stint”.

“E’ stata una scelta difficile, ma abbiamo deciso che fermarci e passare alle gomme dure ci avrebbe probabilmente dato un risultato migliore, pensando che se avessimo faticato con le medie, probabilmente Perez non sarebbe arrivato fino in fondo. fine gara e forse dovrebbe smettere ancora una volta.”

“Guardando indietro, è stata la decisione sbagliata. Penso quando guardi [Daniel] Ricciardo, avremmo dovuto continuare. Sì, c’era il degrado e stava diventando sempre più importante”.

“Ma non avremmo dovuto andare molto oltre prima di poter montare le gomme morbide. Non so quale sarebbe stato il risultato. Ma penso che sarebbe stata una gara migliore di quella che abbiamo fatto”.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *