• Home
  • Formula 1 | Recensione F1: in che modo la Red Bull era “dipendente dal massimo”?

Formula 1 | Recensione F1: in che modo la Red Bull era “dipendente dal massimo”?

0 comments

Bilan F1 : A quel punto Red Bull (...)

Manca poco alle recensioni di F1 2022 su Nextgen-Auto.com! Da domani fino al 31 dicembre ti verrà offerto un rapporto per conducente e per giorno (21 conducenti). A fine anno seguiranno anche i risultati delle 10 squadre. Durante tutto il mese vi verranno proposti anche articoli sulle notevoli statistiche della stagione. Buona lettura !

Il primo passo di questa recensione: una panoramica statistica squadra per squadra, per confrontare il differenziale di prestazioni tra ciascun pilota, in termini di punti percentuali segnati nella squadra – per rivelare, in modo illuminante, se non perfetto, il reale peso di questo o quel pilota nei risultati della squadra.

Può quindi essere rivelatore calcolare quale percentuale ha “pesato” ogni pilota, in termini di numero di punti, nel risultato complessivo della sua squadra. Questo per provare a dimostrare con i numeri l’importanza fondamentale di un pilota in una particolare squadra; oppure provare a vedere se una squadra ha fatto meglio (rispetto alle potenzialità della sua monoposto) grazie al livello forte, paritario e costante dei suoi due piloti; o infine determinare se una squadra, che aveva una buona macchina, avrebbe potuto classificarsi meglio se il suo secondo pilota fosse stato più efficiente.

Naturalmente, questo è solo un approccio comparativo con limitazioni. In particolare perché le circostanze della gara (incidente, affidabilità, fortuna generale, pit stop) non si bilanciano necessariamente nel corso di un anno. La misura è anche più fragile quando le squadre lottano per piccoli punti, una singola gara può avere grandi conseguenze. Rispecchiando questo, i distacchi sono naturalmente più alti nelle migliori squadre dove giochi per punti più grandi.

Toro Rosso

Numeri :

Max Verstappen ha segnato il 59,9% dei punti della squadra, rispetto al 40,1% di Sergio Pérez.

L’anno scorso: Max Verstappen ha segnato il 67,5% dei punti della squadra, contro il 32,5% di Sergio Pérez.

Commento: L’importanza di un pilota (Verstappen) alla Red Bull è ulteriormente aumentata a Milton Keynes nel 2022, rispetto allo scorso anno. Questo è ovviamente l’effetto specchio di un maggior numero di punti in totale segnati dalla squadra; ma anche il riflesso di un dominio ancora più forte dell’olandese sul compagno di squadra, soprattutto nella seconda parte della stagione, con gli sviluppi che sono andati nella sua direzione.

Max Verstappen-dipendenza, seppur relativa, ha avuto anche conseguenze evidenti, a Interlagos, quando l’olandese si è rifiutato di obbedire alle istruzioni della squadra – ordinandogli di far passare Sergio Pérez: in fondo, perché obbedire a un ordine contrario, quando una squadra dipende da te per il titolo di guida?

Ferrari

Numeri :

Charles Leclerc ha segnato il 55,6% dei punti della squadra, contro il 44,4% di Carlos Sainz.

Lo scorso anno, Carlos Sainz aveva segnato il 50,9% dei punti della squadra, contro il 49,1% di Charles Leclerc.

Commento : L’equilibrio di potere a Maranello, lo scorso anno, è stato il più equilibrato di tutto il campo, ed è stato dovuto tanto al buon adattamento di Carlos Sainz al suo ambiente quanto alla sfortuna di Charles Leclerc. Questa volta Carlos Sainz è stato sicuramente più sfortunato del suo compagno di squadra; ma soprattutto ha sofferto di un ben peggiore adattamento ai nuovi regolamenti aerodinamici del 2022.

Charles Leclerc ha dominato il compagno di squadra, lo si vede dai numeri, ma il distacco avrebbe potuto essere ancora maggiore senza, ad esempio, l’incidente al Paul Ricard o l’errore commesso a Imola. La cosa più importante è che Charles Leclerc non ha lasciato che i dubbi si depositassero sul differenziale di rendimento tra i due giovani lupi.

Mercedes

Numeri :

George Russell ha segnato il 53,4% dei punti della squadra, rispetto al 46,6% di Lewis Hamilton.

L’anno scorso, Lewis Hamilton ha segnato il 63,2% dei punti della squadra, rispetto al 36,8% di Valtteri Bottas.

Commento : Per la prima volta dal 2016, Lewis Hamilton è stato battuto da un compagno di squadra ai punti (era allora Nico Rosberg). Questo totale è sia il simbolo del brillante adattamento di George Russell al suo nuovo ambiente; ma anche il “sacrificio” di Lewis a inizio anno, quando si è trattato di provare assetti estremi sulla W13. Che i rapporti di forza si siano invertiti da questo primo anno è comunque il segnale di un’ottima prestazione generale dell’ex pilota Williams, che non possiamo che salutare.

Alpino

Numeri :

Esteban Ocon ha segnato il 53,2% dei punti della squadra, rispetto al 46,8% di Fernando Alonso.

L’anno scorso: Fernando Alonso ha segnato il 52,3% dei punti della squadra, Esteban Ocon il 47,7%.

Commento: Anche quest’anno all’Alpine i rapporti di forza si sono ribaltati: i sostenitori di Fernando Alonso daranno la colpa ovviamente all’affidabilità e alla sfortuna, ma il risultato finale è anche la conseguenza della stagione molto solida e regolare portata avanti dal francese. Il distacco è comunque relativamente contenuto in casa Alpine (è addirittura la più debole in campo, leggermente davanti alla Mercedes), soprattutto se lo confrontiamo con quello della McLaren: è un bene perché Alpine quest’anno ha potuto contare su due piloti che ha potuto arrivare 4° nella classifica costruttori…

McLaren

Numeri :

Lando Norris ha segnato il 76,8% dei punti della squadra, rispetto al 23,2% di Daniel Ricciardo.

L’anno scorso, Lando Norris ha segnato il 58,2% dei punti della squadra, rispetto al 41,2% di Daniel Ricciardo.

Commento: Questo è di gran lunga il divario maggiore nella top 5, e basta confrontare il risultato alla McLaren con quello all’Alpine, per vedere quanto sia stata assolutamente lugubre la stagione di Daniel Ricciardo in termini di conti. Il divario, già significativo lo scorso anno, si è così ampliato in questo 2022, riflettendo la perdita in cui Daniel Ricciardo è sembrato precipitare più volte quest’anno. Capiamo così perché è diventato logico, anzi necessario, sostituirlo l’anno prossimo al fianco della McLaren…

Alfa Romeo

Numeri :

Valtteri Bottas ha segnato l’89,1% dei punti della squadra, rispetto al 10,9% di Guanyu Zhou.

L’anno scorso, Kimi Räikkönen ha segnato il 77,0% dei punti della squadra, contro il 23,0% di Antonio Giovinazzi.

Commento: È semplicemente il più grande divario sulla griglia di quest’anno. Valtteri Bottas avrà saputo capitalizzare i punti conquistati ad inizio anno per fare un grosso buco in classifica con il suo compagno di squadra esordiente. Guanyu Zhou non sarà stato indegno, tuttavia, e l’aspetto contabile potrebbe non rendergli giustizia; ha saputo adattarsi relativamente bene alla sua monoposto e ha giocato, per di più sfortuna, con serietà. Resta il fatto che se quest’anno l’Alfa Romeo è arrivata 6° nella classifica costruttori, è merito del “cannoniere” Valtteri. Proprio il motivo per cui era stato assunto.

Aston Martin F1

Numeri :

Sebastian Vettel ha segnato il 67,7% dei punti della squadra, rispetto al 32,3% di Lance Stroll.

L’anno scorso, Sebastian Vettel ha segnato il 55,9% dei punti della squadra, rispetto al 44,1% di Lance Stroll.

Commento: Grazie soprattutto a un finale di stagione vorticoso, Sebastian Vettel è riuscito ad aumentare il distacco dal compagno di squadra rispetto allo scorso anno, e a lasciare la F1 a testa alta. Lance Stroll non è stato certo aiutato da una serie di 10 posti a livello contabile, ma Sebastian Vettel avrà fatto la differenza in maniera più netta quando è riuscito a segnare punti, come a Baku con un 6° posto. Ma quale sarà il divario l’anno prossimo per Lance Stroll contro Fernando Alonso…?

Haas F1

Numeri :

Kevin Magnussen ha segnato il 67,6% dei punti della squadra, rispetto al 32,4% di Mick Schumacher.

L’anno scorso, Haas non ha segnato punti.

Commento: Un dominio di due terzi/un terzo per Haas F1. È dello stesso ordine di quello trovato all’Aston Martin F1 nella classifica costruttori, o all’AlphaTauri. Si sarà notato che l’Aston Martin F1 non ha deciso di licenziare Lance Stroll, o AlphaTauri, Yuki Tsunoda… Cosa ovviamente per far rimuginare ancora Mick Schumacher, che ha l’impressione di non aver avuto abbastanza tempo per esprimersi .

AlfaTauri

Numeri :

Pierre Gasly ha segnato il 65,7% dei punti della squadra, rispetto al 34,3% di Yuki Tsunoda.

L’anno scorso, Pierre Gasly ha segnato il 77,5% dei punti della squadra, contro il 22,5% di Yuki Tsunoda.

Commento: L’anno scorso il distacco all’AlphaTauri era il più alto in griglia… quest’anno il divario rimane significativo ma si è ridotto sensibilmente tra i due piloti faentini, a testimonianza di un rapporto di forza effettivamente più bilanciato tra i piloti. Non c’è dubbio che il trasferimento all’Alpine, il prossimo anno, di un Pierre Gasly un po’ a fine carriera all’AlphaTauri, gli farà bene… perché chissà quale sarebbe stato il gap nel 2023?

Williams

Numeri :

Alexander Albon ha segnato il 50% dei punti della squadra, Nicholas Latifi il 25% e Nyck de Vries il 25%.

L’anno scorso, George Russell ha segnato il 69,6% dei punti della squadra, contro il 30,4% di Nicholas Latifi.

Commento: Questo totale è ovviamente il più fragile da interpretare, in particolare perché la Williams ha raccolto pochi punti, e per di più con tre piloti. Tuttavia, è raro che un pilota che ha corso in un solo Gran Premio abbia ottenuto tanti punti come un pilota che ha corso negli altri 21, ovviamente!

Riepilogo:

Red Bull: Max Verstappen ha segnato il 59,9% dei punti della squadra, contro il 40,1% di Sergio Pérez.

Ferrari: Charles Leclerc ha segnato il 55,6% dei punti della squadra, contro il 44,4% di Carlos Sainz.

Mercedes: George Russell ha segnato il 53,4% dei punti della squadra, contro il 46,6% di Lewis Hamilton.

Alpine: Esteban Ocon ha ottenuto il 53,2% dei punti della squadra, contro il 46,8% di Fernando Alonso (differenziale più basso in griglia).

McLaren: Lando Norris ha segnato il 76,8% dei punti della squadra, rispetto al 23,2% di Daniel Ricciardo.

Alfa Romeo: Valtteri Bottas ha ottenuto l’89,1% dei punti della squadra, contro il 10,9% di Guanyu Zhou (massimo differenziale in griglia).

Aston Martin: Sebastian Vettel ha segnato il 67,7% dei punti della squadra, rispetto al 32,3% di Lance Stroll.

Haas: Kevin Magnussen ha segnato il 67,6% dei punti della squadra, rispetto al 32,4% di Mick Schumacher.

AlphaTauri: Pierre Gasly ha segnato il 65,7% dei punti della squadra, rispetto al 34,3% di Yuki Tsunoda.

Williams: Alexander Albon ha segnato il 50% dei punti della squadra, Nicholas Latifi il 25% e Nyck de Vries il 25%.

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}