• Home
  • Formula 1 | Toto Wolff esclude di assumere Mattia Binotto alla Mercedes F1

Formula 1 | Toto Wolff esclude di assumere Mattia Binotto alla Mercedes F1

0 comments

Toto Wolff esclude di impiegare (...)

Il boss della Mercedes F1, Toto Wolff, ha dichiarato che non recluterà Mattia Binotto poiché quest’ultimo lascerà la Ferrari entro la fine dell’anno.

Alla guida della Scuderia per quattro anni, Binotto lascerà il suo posto dopo una stagione 2022 segnata da numerosi problemi di affidabilità ed errori strategici, nonostante la F1-75 fosse comunque una monoposto velocissima.

Inoltre, Wolff si è persino detto sorpreso che il suo avversario abbia resistito così a lungo nella sua posizione che secondo lui è difficile da mantenere.

“Era decisamente sotto un’enorme pressione”, l’austriaco ha detto al podcast Beyond the Grid.

“Come manager della Ferrari, è meglio che tu abbia un buon contratto per la tua uscita. Probabilmente è successo l’inevitabile, ma è durato più a lungo di quanto pensassi”.

“Rappresentando la Ferrari, rappresenti un intero Paese. A volte ti mettono avanti e altre volte giù, ma sempre con brutalità”.

“E forse è tanto più vero per un italiano. Non devi necessariamente leggere i giornali se sei straniero, ma come italiano sei in prima linea”.

Ma Wolff non ha quindi intenzione di reclutare Binotto per rafforzare le fila della Mercedes F1, sia all’interno del reparto telai che motori.

“No, penso che ci siano state troppe porcellane rotte tra di noi negli ultimi anni, renderebbe impossibile la collaborazione.” conferma, prima di spiegare lo stesso che i rapporti quest’anno sono un po’ migliorati.

“Io e Mattia abbiamo avuto i nostri momenti, non è mai stato un segreto in tutti questi anni. Ma penso che abbiamo cementato il rapporto nel 2022. La situazione ora è molto migliorata”.

“Potrebbe entrare in un’altra squadra? Non lo so. Mattia conosce sicuramente tutti gli aspetti della Formula 1, quindi forse troverà un ruolo in un’altra squadra”.

La Ferrari ha bisogno di essere gestita da qualcuno che capisca tutti gli aspetti della F1

Mentre Frédéric Vasseur, l’attuale direttore dell’Alfa Romeo F1, sembra essere il favorito per assumere il posto lasciato libero da Binotto alla Ferrari, Wolff fatica a giudicare chi sarebbe la persona più qualificata per ricoprire questo ruolo così delicato.

“Devi capire il mondo del motorsport, forse non solo la Formula 1”.

“Nel nostro sport, i regolamenti, l’organo di governo, i detentori dei diritti commerciali, i concorrenti e tutti noi siamo praticamente rinchiusi nel paddock. Devi essere politicamente astuto”.

“È un ambiente molto specializzato. Più conosci lo sport, meglio è. Ma non puoi sapere molto solo in un’area”.

“Puoi essere un buon direttore di gara ma non capire gli aspetti commerciali e tutto quello che succede fuori dai circuiti.

Wolff non avrebbe detto di no alla Ferrari dieci anni fa

Nella stessa intervista, a Wolff è stato anche chiesto se in passato avrebbe potuto considerare di occupare la stessa posizione di Binotto alla Ferrari.

Arrivato alla guida della Mercedes F1 nel 2013, l’austriaco ha così ammesso che se sul suo tavolo fosse arrivata contemporaneamente una proposta della Scuderia, sarebbe stato obbligato a prenderla in considerazione. Dopotutto, alcune cose sono ancora difficili da rifiutare.

“Chi dice di non essere interessato a fare il manager in Ferrari non dice la verità”.

“Ho dovuto darmi un pizzicotto il giorno in cui Daimler mi ha dato l’opportunità di diventare partner e co-azionista, è qualcosa di cui sono estremamente orgoglioso”.

“Ma allo stesso modo, se la Ferrari avesse miracolosamente girato l’angolo e mi avesse offerto un lavoro simile, sarebbe stato lo stesso”.

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}