Formula 1 | Verstappen conquista la pole ad Abu Dhabi davanti a Pérez e Leclerc

Verstappen conquista la pole ad Abu Dhabi (...)

Sabato si svolgeranno le qualifiche finali della stagione 2022 di F1. Sull’Emirato è calata la notte quando è iniziata l’ultima ora di corsa a tutta velocità per determinare la griglia di partenza della gara, che si svolgerà all’imbrunire.

Mercedes F1 e Red Bull hanno dominato le sessioni di prove libere e la pole position dovrebbe certamente essere decisa tra queste due squadre, anche se non dovrebbero essere esclusi i piloti Ferrari Charles Leclerc e Carlos Sainz.

Lewis Hamilton è sfuggito a una penalità dopo aver superato due concorrenti con bandiera rossa nelle FP3 perché ha rallentato non appena ha visto l’interruzione. Inoltre, Max Verstappen era stato risparmiato nelle stesse circostanze al Gran Premio d’Olanda, il che ha spinto i commissari a mostrare clemenza.

Daniel Ricciardo perderà tre posizioni sulla griglia di partenza per essere andato a sbattere contro Kevin Magnussen al primo giro del Gran Premio del Brasile la scorsa settimana.

Q1 – 18 minuti

Yuki Tsunoda ha stabilito il primo record in 1’26″125, 0″130 davanti a Mick Schumacher, mentre i piloti dell’Aston Martin F1, Sebastian Vettel e poi Lance Stroll, hanno conquistato il terzo posto. Anche Pierre Gasly, Magnussen e Williams F1 non sono riusciti a superare il segno giapponese al primo tentativo.

Leclerc e Sergio Pérez, che questo weekend si contendono il titolo onorifico di vicecampione del mondo, sono poi scesi in pista. Il ferrarista ha fatto segnare un 1’25″211, subito battuto dal messicano in 1’24″820.

Lando Norris ha preso la terza posizione e Verstappen era in pista. Il campione del mondo ha preso il comando in 1:24.754. I piloti della Mercedes F1 hanno fatto il primo giro, Hamilton è arrivato sesto e George Russell è arrivato quarto.

Sainz ha superato Leclerc per conquistare il terzo posto e, all’inizio della stagione, era chiaramente la Mercedes a deludere in termini di tempi sul giro, ma l’importante era andare in Q2. Esteban Ocon ha fatto segnare l’ottavo tempo e Fernando Alonso il 12°.

I piloti sono emersi tutti, ad eccezione di Sainz e Leclerc, e Aston Martin, Haas, Alfa Romeo e Williams si giocavano un posto in Q2. Il traffico in pista è stato impressionante, Hamilton si è dovuto fermare prima dell’ultima curva.

Vettel è stato il primo a migliorare ed è risalito al quinto posto. Nicholas Latifi ha ottenuto il 14° posto, Guanyu Zhou nono e Schumacher decimo. Stroll ha ottenuto solo il 12° posto e Alex Albon ha fatto appena meglio di Latifi, mentre Valtteri Bottas non è entrato nella top 15.

Magnussen è risalito al 14° posto, spingendo Gasly fuori dai primi 15. Alonso è arrivato 14° e Tsunoda decimo.

Gli eliminati sono stati Magnussen, Gasly, Bottas, Albon e Latifi.

Q2 – 15 minuti

I piloti Mercedes F1 sono stati i primi a partire, e gli unici in pista per quasi 3 minuti. Hamilton si è lamentato di un problema ai freni ma ha iniziato subito il suo giro veloce.

Hamilton ha segnato 1’25″772, battuto da Russell in 1’25″363. Il sette volte iridato ha commesso un errore durante il suo giro, ma i due uomini non avevano ancora le gomme nuove.

Ocon e Vettel si sono messi tra i due uomini e Alonso si è posizionato proprio dietro Hamilton. Leclerc ha battuto Russell in 1’25″345, meglio di Sainz in 1’25″039. Norris si è piazzato tra le Ferrari a 0.090 dietro Sainz.

Verstappen è migliorato a 1m24.862, e Pérez lo ha battuto nettamente in 1m24.419s. La Red Bull continua a mostrare una netta superiorità rispetto alla concorrenza, attualmente rappresentata da Ferrari, Norris e Mercedes.

Hamilton è progredito al suo secondo tentativo, barcollando dal resto dei piloti ad eccezione di Russell, ed è passato al secondo posto. Anche Russell è migliorato e si è piazzato quarto. Contemporaneamente, gli altri piloti hanno ripreso la pista.

Vettel ha siglato il miglior primo settore in assoluto mentre anche Stroll è progredito. Il canadese è risalito all’ottavo posto e Vettel al quinto. Schumacher è risalito all’ottavo posto e Zhou è migliorato ma era solo 11esimo.

Ocon ha preso il sesto posto, Ricciardo ottavo davanti ad Alonso. Anche Leclerc è migliorato ed è risalito al secondo posto, un decimo dietro Pérez. Norris a sua volta è passato alla sesta posizione.

Gli eliminati sono stati Alonso, Tsunoda, Schumacher, Stroll e Zhou.

Q3 – 12 minuti

Verstappen avrebbe dovuto cedere la sua aspirazione a Pérez, ma l’olandese ha avuto un problema alla sua vettura e non è partito in tempo. “Cosa è successo?” chiese il messicano.

Hamilton ha segnato 1’24″678, Leclerc 1’24″694. Leclerc ha battuto la Mercedes in 1m24.343, e Sainz ha fatto meglio in 1m24.281s. Ocon si è spostato dietro Russell e Pérez è stato secondo a 0,035 dietro Sainz.

Verstappen si è migliorato e ha ottenuto il giro più veloce in 1’23.988 grazie al miglior terzo settore. Norris, Vettel e Ricciardo erano ai box, avendo un solo run in programma, e sono scesi in pista.

Il quadruplo iridato ha conquistato il settimo posto provvisorio, e Ricciardo si è posizionato ottavo, tra Vettel e Ocon.

Leclerc si è migliorato conquistando la seconda posizione. Norris ha finalmente fatto segnare il suo primo tempo, e settimo posto, il migliore degli altri, mentre Ocon ha battuto anche Vettel. Sainz non è migliorato e resta dietro a Leclerc.

Verstappen ha fatto segnare un tempo di 1:23.824, Pérez è rimasto indietro di due decimi dal suo compagno di squadra, mentre Hamilton non è riuscito a migliorare il suo ultimo run fino al quinto posto, mentre Russell è rimasto sesto.

Le Red Bull di Verstappen e Pérez saranno in prima fila davanti alle Ferrari di Leclerc e Sainz, poi alle Mercedes F1 di Hamilton e Russell. Norris sarà settimo davanti a Ocon, Vettel e Ricciardo.

pos. Pilota Macchina Q1 tempo Tempi Q2 Tempo Q3
01 Max Verstappen Red Bull RBPT RB18 1:24.754 1:24.622 1:23.824
02 Sergio Perez Red Bull RBPT RB18 1:24.820 1:24.419 1:24.052
03 Carlo Leclerc Ferrari F1-75 1:25.211 1:24.517 1:24.092
04 Carlo Sainz Ferrari F1-75 1:25.090 1:24.521 1:24.242
05 Lewis Hamilton Mercedes W13 1:25.594 1:24.774 1:24.508
06 Giorgio Russell Mercedes W13 1:25.545 1:24.940 1:24.511
07 Lando Norris McLaren Mercedes MCL36 1:25.837 1:24.903 1:24.769
08 Esteban Ocon Renault alpina A522 1:25.735 1:25.007 1:24.830
09 Sebastian Vettel Aston MartinMercedes AMR22 1:25.523 1:24.974 1:24.961
10 Daniele Ricciardo McLaren Mercedes MCL36 1:25.766 1:25.068 1:25.045
—————- ————— ———- ———- ———-
11 Fernando Alonso Renault alpina A522 1:25.782 1:25.096
12 Yuki Tsunoda Alpha Tauri RBPT AT03 1:25.630 1:25.219
13 Mick Schumacher HaasFerrari VF-22 1:25.711 1:25.225
14 Lance Stroll Aston MartinMercedes AMR22 1:25.741 1:25.359
15 GuanyuZhou AlfaRomeoFerrariC42 1:25.594 1:25.408
—————- ————— ———- ———- ———-
16 Kevin Magnussen HaasFerrari VF-22 1:25.834
17 Pierre Gasley Alpha Tauri RBPT AT03 1:25.859
18 Valtteri Bottas AlfaRomeoFerrariC42 1:25.892
19 Alessandro Albon Williams Mercedes FW44 1:26.028
20 Nicola Latifi Williams Mercedes FW44 1:26.054

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *