• Home
  • Francia-Polonia ai Mondiali 2022: Macron ha la sua prognosi

Francia-Polonia ai Mondiali 2022: Macron ha la sua prognosi

0 comments

Il presidente francese Emmanuel Macron celebra il gol della sua squadra durante la partita di calcio finale della Coppa del mondo di Russia 2018 tra Francia e Croazia allo stadio Luzhniki di Mosca il 15 luglio 2018. (Foto di Christophe SIMON / AFP) / RISERVATO AD USO EDITORIALE - NESSUN PUSH MOBILE AVVISI/DOWNLOAD
CHRISTOPHE SIMON / AFP Il presidente francese Emmanuel Macron celebra il gol della sua squadra durante la partita di calcio finale della Coppa del mondo di Russia 2018 tra Francia e Croazia allo stadio Luzhniki di Mosca il 15 luglio 2018. (Foto di Christophe SIMON / AFP) / RISERVATO AD USO EDITORIALE – NESSUN PUSH MOBILE AVVISI/DOWNLOAD

CHRISTOPHE SIMON / AFP

Emmanuel Macron, qui ai Mondiali di Russia 2018, è un appassionato tifoso di calcio.

COPPA DEL MONDO 2022 – “Penso che vinciamo 3-1 contro la Polonia! » In un’intervista pubblicata questa domenica, 4 dicembre a Il parigino, Emmanuel Macron, fervente ammiratore dei Blues, ha dato il suo pronostico per il punteggio della partita Francia-Polonia negli ottavi di finale della Coppa del Mondo in Qatar. La Polonia è il primo avversario della selezione francese nel sorteggio finale, e la partita si svolgerà questa domenica alle 16:00 allo stadio Al-Thumama.

“Lewandowski ne metterà uno, come Mbappé o forse Giroud, che vuole passare alla storia. E jolly per il terzo gol del francese», ha nuovamente analizzato colui che assicura di chiamare Didier Deschamps dopo ogni partita della squadra francese. Con ammirazione, si è complimentato con il “gruppo straordinario” cosa che accade secondo lui in forma contro la Polonia.

In questa intervista fluviale ha affrontato anche temi più delicati, in particolare le manifestazioni che da diversi mesi scuotono l’Iran dopo la morte di Mahsa Amini. Inoltre, la Francia ha sette cittadini detenuti in Iran.

Le “bugie” delle autorità iraniane

Emmanuel Macron ha denunciato su questo tema il “ bugie ” delle autorità iraniane e ha assicurato di avere “ esercitare una pressione molto decisa” sulla sua controparte a fronte della reclusione “inaccettabile” di cittadini francesi. “Sono state dette molte bugie” sull’arresto di sette francesi in Iran, ha protestato il presidente francese.

“Si tratta di compatrioti che sono venuti in Iran a volte per motivi accademici o associativi. Non c’è nulla che giustifichi la loro prigionia, è inaccettabile ai nostri occhi”ha inoltre supplicato, assicurando che la diplomazia francese avrebbe continuato a “ lottare per farli rilasciare”.

“Saremmo in una buffa besciamella” insieme a Marino Le Pen

Altro tema internazionale discusso è stata la questione della guerra in Ucraina. Emmanuel Macron ha attaccato la sua rivale di estrema destra, Marine Le Pen. Ha accusato frontalmente il presidente dei deputati RN di mantenere “ un discorso di capitolazione”dall’inizio dell’invasione dell’Ucraina, perché “ lei è l’amica del potere russo”Sabato in un’intervista al parigino.

“Madame Le Pen ha fin dall’inizio un discorso di capitolazione perché è l’amica del potere russo, non è una scoperta. È amica della Russia e nemica della NATO. Beh, non io”disse il capo dello Stato.

Rallegrandosi che ce l’abbiano i francesi “ scelto “piuttosto che il candidato del Raduno nazionale, al secondo turno delle elezioni presidenziali, Emmanuel Macron ha sostenuto che se Marine Le Pen fosse al suo “ posto “« sarebbe l’isolamento, l’emarginazione della Francia e soprattutto meno possibilità per l’Ucraina di resistere”. “Saremmo in una buffa besciamella”ha riassunto, faticoso” falso e pericoloso” Le accuse di Marine Le Pen di compromettere la “ propria sicurezza” del paese consegnando armi Caesar all’Ucraina.

Possibile assorbire l’inflazione sui prezzi del gas

“Voglio che i nostri connazionali sappiano che questi soldi che spendiamo, li spendiamo per difendere i nostri valori e la nostra libertà. E sappiamo cosa significa”.ha insistito il capo dello stato.

Emmanuel Macron non poteva sfuggire alle domande sui tagli di corrente previsti dal governo questo inverno. Quest’ultimo ha tenuto lo stesso discorso rassicurante del set di 13 ore di TF1. “Non dobbiamo cedere al panico! »martella di nuovo.

Quanto al prezzo dell’energia, ci assicura che “ se acquistiamo il gas, ben raggruppati, in europei, penso che riusciremo ad assorbire l’inflazione sui prezzi del gas nella prima metà del 2023”ha dettagliato, il che non impedirà a seconda che entrino diverse economie in Europa “in recessione nel 2023”.

Vedi anche su L’HuffPost:

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}