• Home
  • Gli Hawks mancano per un pelo la rapina a Brooklyn

Gli Hawks mancano per un pelo la rapina a Brooklyn

0 comments

Anche senza Trae Young, De’Andre Hunter e Clint Capela e nella seconda notte di un back-to-back dopo aver perso in casa contro l’Indiana, Atlanta ha dato il massimo per cercare di strappare Brooklyn, la squadra in forma del momento . È stato vicino, tra il talento misto alla compostezza della coppia Irving-Durant in attacco, e due colpi di sfortuna di Dejounte Murray nel finale.

Con energia, e con abilità da 3 punti, gli Hawks erano comunque riusciti a correre in testa nel primo quarto. A briglie sciolte in vantaggio, Dejounte Murray ha addirittura chiuso il periodo segnando gli ultimi 7 punti per i suoi (29-22). Problema, nella squadra opposta, Kevin Durant non era venuto a casa per assistere allo spettacolo degli Hawks. KD ha così riportato in vantaggio i suoi in un batter d’occhio, tra un alley-oop servito per Nic Claxton, una tripla e due canestri per completare il primo atto (30-31).

I locali recuperano, questa volta approfittando del passaggio molto buono di Jalen Johnson e dell’entrata in gioco di Bogdan Bogdanovic. Il serbo ha segnato in particolare due canestri da 3 punti di fila, premiando Atlanta per la sua difesa e il suo gioco di transizione (55-43). Ma ancora una volta, Brooklyn ha fatto quello che serviva per rimettersi in gioco.

Patty Mills ha anche messo in fila sei punti consecutivi per ridurre il punteggio nell’intervallo (63-56). Poi sono stati Nic Claxton e Royce O’Neale ad alzare il loro livello di gioco per accompagnare il duo Irving-Durant. Come nel primo quarto, Brooklyn è così tornata in vantaggio all’ultimo minuto, posizionandosi idealmente per iniziare l’ultimo atto (80-83).

Kyrie Irving si è poi preso la responsabilità, ancora una volta, mettendo in orbita i Nets con due servizi per TJ Warren e Yuta Watanabe, ma soprattutto tre azioni geniali: un tiro in sospensione dalla linea di fondo in dissolvenza seguito da due missili di fila da 3 punti ( 82-95). Per rispondere al 10-0 di Atlanta, ha poi schierato un 2+1 e un drive con un’improbabile conclusione in transizione (92-100), poi un colpo di testa a racchetta seguito da un pallonetto millimetrico per Nic Claxton. Insufficiente, però, per respingere gli orecchiabili Hawks e rientrare sul 104-104 seguendo i missili da lontano della coppia Bogdanovic-Holiday.

Nello sprint finale è stato KD ad avere l’ultima parola, su due tiri dalla media distanza, dove Dejounte Murray ha visto fallire uno dei suoi tentativi prima di sbagliare un tiro prezioso sul 107-108. Dopo un’ultima tripla sbagliata di Kyrie Irving, ha avuto un’ultima possibilità per fare la trattenuta, ma il suo tiro da 3 punti davanti al tabellone ha colpito il fondo del cerchio prima di uscire (107-108).

COSA DEVI RICORDARE

Atlanta non si è arresa. Gli Hawks hanno realizzato una partita quasi perfetta considerando le circostanze e il talento della coppia Irving-Durant. La truppa di John Collins è stata aggressiva in difesa, opportunista e diligente in attacco (solo 3 palloni persi) e ci è voluto poco (qualche tiro libero in più?) per creare una sorpresa.

Occhio alla difesa. Brooklyn ha due dei più grandi attaccanti della loro generazione nei suoi ranghi. È (di nuovo) grazie al loro talento se sono riusciti a farla franca questa notte, anche se è stato necessario attendere la sirena per alzare le braccia al cielo. La difesa, invece, è meno efficace. Nel money-time, gli Hawks sono riusciti a segnare dieci volte su tredici possedimenti fino a questo tentativo di Dejounte Murray che ha fatto il giro del cerchio prima di uscire a 50 secondi dal termine. Anche nella sua striscia di 10 vittorie, Brooklyn ha preso la cattiva abitudine di collezionare molti punti (114 in media). Un difetto che dovrà essere corretto entro la primavera.

Un avviso per Dejounte Murray? Gli Hawks hanno trattenuto il respiro quando Dejounte Murray ha avuto un impatto da ginocchio a ginocchio con Yuta Watanabe durante un viaggio verso il cerchio, è tornato indietro zoppicando e ha fatto una smorfia. Il leader ha finalmente stretto i denti per partecipare al “money-time”. Il suo ginocchio sinistro ha resistito, ma è difficile non pensare a questo colpo in vista della fine del match, tra il suo tiro libero sbagliato, il suo tentativo che ha fatto casino e il suo ultimo tiro sbagliato da 3…

Colpa o no? Con meno di dieci secondi sul cronometro per l’ultimo possesso e un punto dietro, Nate McMillan ha deciso di affidarsi a Dejounte Murray per alzare la palla e trovare una soluzione. Il playmaker ha deciso di fare un tiro complicato con Kyrie Irving e Kevin Durant su di lui. Il suo tiro non ha trovato il bersaglio, ma a un esame più attento potrebbe aver beneficiato di un fallo, sia di Kevin Durant che di Kyrie Irving, o anche di entrambi! Tocca a te giudicare…

TOP/FLOP

Il tandem Irving-Durant per finire il lavoro. L’ultimo quarto appartiene a loro. Kyrie Irving ha iniziato con un vero festival prima di entrare nel duro, mancando tiri e perdendo anche una palla critica. KD è poi entrato nell’arena per segnare due canestri con l’estetica che lo caratterizza. 54 punti segnati tra loro e un’altra vittoria al traguardo, che rimane la cosa più importante.

Signor Okongwu. Un’altra doppia doppia per gli interni che rappresenta più di un’alternativa a Clint Capela con il passare delle settimane. Ancora applicato e aggressivo, ha portato la sua pietra all’edificio anche se alla fine non c’è vittoria.

✅⛔️ Dejounte Murray. Bravissimo Murray per quasi tutta la partita (24 punti, 9 rimbalzi, 8 assist) e questo sfortunato finale che ha solo un po’ offuscato la sua prestazione. Al di là degli ultimi due tiri sbagliati, è stato soprattutto il tiro libero sbagliato nel finale a poter cambiare le sorti di questo finale di partita.

IL SEGUENTE

Atlanta (17-18): gli Hawks ospiteranno i Lakers questo venerdì per la loro ultima partita dell’anno (01:30).

Brooklyn (23-12): i Nets si incontrano a Charlotte questo sabato (1:00).

Atlanta / 107 Colpi Rimbalza
Giocatori min Colpi 3pt LF O D T Pd Fte Int B p Ct +/- Pt Valutazione
J. Collins 34 8/16 1/3 4/6 0 8 8 1 4 0 0 1 +7 21 21
O. Okongwu 37 6/12 0/0 6/9 7 6 13 1 3 0 0 3 +1 18 26
A. Griffin 24 2/10 0/3 0/0 1 3 4 2 2 2 1 0 -16 4 3
D.Murray 40 26/10 1/4 3/4 1 8 9 8 0 1 0 0 -1 24 25
Una vacanza 33 4/7 2/4 0/0 1 2 3 3 2 1 1 0 +3 10 13
J. Vacanza 8 0/1 0/1 0/0 0 0 0 2 0 0 0 1 +14 0 2
J Johnson 25 6/12 1/3 1/1 1 5 6 0 2 0 1 1 -10 14 14
B.Bogdanović 29 5/11 3/4 1/2 0 2 2 3 1 1 0 0 +4 14 13
T. Forrest 10 1/2 0/0 0/0 0 2 2 2 0 0 0 0 -7 2 5
42/97 8/22 15/22 11 36 47 22 14 5 3 6 107 122
Brooklyn / 108 Colpi Rimbalza
Giocatori min Colpi 3pt LF O D T Pd Fte Int B p Ct +/- Pt Valutazione
K. Durant 36 8/17 1/4 9/9 1 15 16 8 3 0 4 2 +9 26 39
R. O’Neale 35 3/6 1/4 0/0 0 4 4 1 3 0 1 3 +10 7 11
N.Claxton 35 8/9 0/0 1/2 1 9 10 0 2 0 1 6 +5 17 30
K.Irving 37 22/11 5/11 1/1 2 3 5 8 4 0 2 0 +7 28 28
B.Simmons 25 5/10 0/0 0/2 1 4 5 2 0 0 2 0 -4 10 8
TJ Warren 26 1/5 0/1 0/0 0 2 2 1 2 0 1 2 -5 2 2
Y. Watanabe 23 2/6 0/2 0/0 0 3 3 0 2 0 0 0 -3 4 3
P. Mills 12 3/3 3/3 3/3 0 1 1 0 0 0 1 0 -8 12 12
E. Summerner 4 0/1 0/0 0/0 0 1 1 1 0 0 0 0 +6 0 1
S. Curry 7 1/4 0/1 0/0 0 0 0 1 2 0 0 0 -12 2 0
42/83 26/10 14/17 5 42 47 22 18 0 12 13 108 134

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}