• Home
  • Guy Stéphan (assistente allenatore dei Blues): “Kylian Mbappé ha sete di record”

Guy Stéphan (assistente allenatore dei Blues): “Kylian Mbappé ha sete di record”

0 comments

“Come vedi gli inglesi e la loro vittoria contro il Senegal (3-0)?
È un’ottima squadra, solida e con argomenti offensivi. I loro giocatori vanno subito in campo con Foden, Rashford o Sterling (assente per motivi personali contro il Senegal). Erano finalisti europei (1-1, 2-3 ai rigori contro l’Italia). Può evolversi con più sistemi, nel 4-3-3 come contro il Senegal, o con tre difensori centrali, pistoni e tre attaccanti. Possono giocare in cinque contro squadre superiori. Avremo la risposta al momento della partita.

Cosa ne pensi del record di gol di Olivier Giroud?
È un leader. È fantastico quello che gli sta succedendo. Non so se siamo ben consapevoli di cosa rappresenti questo record. Va oltre un riferimento come Thierry Henry. Olivier ha sempre lottato, ha un carattere forte, a volte ha avuto una strada tortuosa ma l’ha sempre fatta franca. Sta bene nei suoi tacchetti. Lo trasmette a tutto il gruppo.

“Quando lui (Deschamps) ci ha rivelato la lista dei giocatori, ci ha subito detto che avrebbe giocato con quattro”

Quanto durerà il suo record contro un fenomeno come Kylian Mbappé (33 gol in 63 selezioni)?
Non so. In ogni caso, è enorme raggiungere questo livello. Si confronta con Thierry Henry (51 successi in 123 capi) con all’incirca lo stesso numero di selezioni. Su 117 selezioni, tiene almeno 80 volte. Dopo, c’è un giocatore molto più giovane che ha segnato 33 gol alle sue spalle. Ovviamente Kylian… Sono già 9 gol ai Mondiali, non ha ancora 24 anni (li avrà il 20 dicembre). Ha già statistiche più alte di Messi e Cristiano Ronaldo alla stessa età. È un giocatore eccezionale, un giocatore creativo e inventivo.

Come ti sei sentito Didier Deschamps dall’inizio di questo Mondiale?
È molto sereno. Si è preparato bene per questa competizione. Come in passato. a volte ha avuto meno successo. Ha anticipato perfettamente. Quando ci ha svelato la lista dei giocatori, ci ha subito detto che avrebbe giocato in quattro (difensori). Aveva in mente tutto quello che voleva fare dopo. Ha esperienza agonistica come giocatore e allenatore.

“Benjamin (Pavard) non sta giocando. Non gli impedisce di allenarsi e di comportarsi bene […] Ma ovviamente è deluso. Il futuro ci dirà se tornerà o no.

Hai parlato con Benjamin Pavard?
Benjamin non gioca. Ciò non gli impedisce di allenarsi e di comportarsi bene. Lo abbiamo visto con le immagini della gioia dopo Danimarca (2-1) e Polonia (3-1). Ma ovviamente è deluso. Il futuro dirà se tornerà o meno.

Tra Hugo Lloris e Harry Kane, compagni di squadra al Tottenham, ci sarà partita nella partita?
Hugo è sereno. Batterà un altro fantastico record con quello di Lilian. 143 selezioni nella partita successiva. Raggiungerlo è di 10-12 anni al massimo livello. È raramente ferito. Dopo conosce bene Kane, il suo modo di colpire, chiudere il piede, la sua testata, i suoi movimenti. Sarà un gioco nel gioco. Gli inglesi sono gli unici ad avere tutti i loro giocatori in Inghilterra tranne Bellingham (Dortmund). Tra Hugo e Kane, avranno cose di cui parlare quando torneranno in Inghilterra. Spero che sarà più dell’altro!

Ci sentiamo Kylian Mbappé in missione durante questo Mondiale…
Lui stesso ha detto di aver reso questa Coppa del Mondo l’apice della sua stagione. Ciò non gli impedisce di segnare anche con il PSG. Ciò non gli impedisce di essere sereno, sorridente. È un leader per fare la differenza. Nella sua vita quotidiana, ha il suo sorriso. Ha fame di record. È in pieno possesso delle sue facoltà. Trasmette tutto questo a tutto il gruppo.

Come è cambiato dal 2018?
Ha quattro anni e mezzo in più. È ulteriormente maturato, cresciuto in esperienza sul campo con il suo posizionamento. 2018, era sul lato destro, asse sinistro. È un giocatore consapevole delle sue enormi qualità. Tutto questo gli permette di esprimersi.

“Benzema? Ci sono state molte perdite oltre a lui. Ovviamente, se ci fosse stato lui, la situazione sarebbe stata diversa. Ma non lo sapremo. Non c’è bisogno di scervellarsi”.

Come giudica l’accordo Giroud-Mbappé?
C’è un ottimo legame. Kylian ha espresso che gli piace un giocatore pivot come Olivier. Vanno molto d’accordo. Ci sono anche Ousmane (Dembélé) e Antoine (Griezmann). Si sta irradiando proprio ora. Non so come sarà contro l’Inghilterra. Ma l’atmosfera è molto radiosa ogni giorno.

Cosa ha cambiato nella tua visione tattica il pacchetto di Karim Benzema? Avresti giocato con lui in modo diverso?
Ci sono stati molti forfait oltre a Karim Benzema (Nkunku, Maignan, Lucas Hernandez, Pogba, Kante, Kimpembe). Ovviamente, se ci fosse stato lui, la situazione sarebbe stata diversa. Ma non lo sapremo. Non c’è bisogno di scervellarsi. Quanto detto non era corretto. L’umore era buono con lui. Sta bene senza di lui. Non ho intenzione di fare una lezione tattica con Karim Benzema e senza di lui. Meglio parlare dei regali che hanno giocato bene. Questa squadra ha risultati. »

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}