• Home
  • I Continentals in vantaggio dopo i fourballs

I Continentals in vantaggio dopo i fourballs

0 comments

La coppia Thomas Pieters-Alex Noren vittoriosa di 1 sul duo Tommy Fleetwood-Shane Lowry

La squadra continentale ha vinto 3-2 la sessione di fourball questo venerdì ad Abu Dhabi dopo aver subito una sola sconfitta. Se Antoine Rozner (con Thomas Detry) ha vinto per 2, Victor Perez (con Guido Migliozzi) si è dovuto accontentare del pareggio contro la coppia inglese Callum Shinkwin-Matt Wallace. Sabato sono previste due sessioni di foursome.

LV

Vittoriosi 15-13 degli inglesi in Saint-Nom-la-Bretèche (78) in ottobre… 2013 durante l’ultimo Trofeo Sette (ora chiamato Coppa Eroe), i continentali sono ancora in testa questo venerdì al termine della sessione di fourball. Conducono in effetti 3-2, avendo subito una sola sconfitta in cinque partite.

Questa è la coppia – la più esperta sulla carta – composta dal belga Tommaso Pieters e svedese Alex Noren che ha aperto il bancone grazie ad un successo di 1 up ottenuto sul green par 5 della buca n°18 delCircolo di golf dell’Abu Dhabi dopo gli inglesi Tommy Fleetwood e gli irlandesi Shane Lowry è riuscito a cancellare uno svantaggio di tre punti dopo nove buche…

Di conseguenza, Antoine Roznerche ha ammesso poi di essere stato molto teso all’inizio di questi quattro palle (vedi sopra) prima di essere irreprensibile, e il Bruxelles Tommaso Detri ha aggiunto un secondo punto battendo l’inglese 2 up Tyrrell Hatton et Giordano Smith con in particolare un’aquila sublime del belga il 18.

Sono stato portato tutto il giorno da un partner fantastico. Antoine ha giocato a golf fantastico.

Tommaso Detri

« È andata davvero benesottolinea Thomas Detry. Sono stato portato tutto il giorno da un partner fantastico. Antoine ha giocato a golf fantastico. Oggi abbiamo formato una grande squadra! »

Questo vantaggio è stato comunque riempito per metà dall’irlandese Potere Seamus e lo scozzese Robert MacIntyrespietato contro l’austriaco Sepp Straka e in polacco Adriano Meronk. Una vittoria per 4&3 senza appello con ben sette birdie sbattuti da Power, l’attuale leader del FedEx Cup nel PGA Tour e impressionante putter in mano. I due uomini hanno indubbiamente segnato gli animi, e in particolare quelli dello staff della squadra europea dell’Inter Ryder Cup presente in pieno vigore negli Emirati, il suo capitano Luca Donald nella tua mente.

Un altro 1 all’inizio del 18, Vittorio Perez e l’italiano Guido Migliozzi purtroppo si è dovuto accontentare di mezzo punto dopo un uccellino finale da Matt Wallaceassociato a Callum Shinkwin. Il francese aveva precedentemente offerto un gioco quasi senza il minimo difetto nonostante un’evidente mancanza di concorrenza. Un buon auspicio per il futuro.

Solo una volta in coda (1 giù dopo sei buche), Francesco Molinari et Nicolai Hojgaard creduto a lungo di tenere il punto vittoria (2 in su dopo undici buche). Pareggiati al 17esimo green con due opportunità di birdie, né l’italiano né il danese hanno trasformato il loro tentativo, lasciando lo scozzese “vivo” fino alla fine Even Ferguson e inglese Riccardo Mansell per agguantare il mezzo punto del pareggio in arrivo…

Ora è il momento delle due sessioni a quattro di questo sabato. Una formula che potrebbe benissimo fare la differenza in classifica…

Il programma ancora in arrivo della Hero Cup

Vengono messi in gioco 25 punti

Due sessioni di cinque incontri a quattro il sabato: cinque al mattino dalle 07:30 alle 08:10 (04:30 e 05:10 in Francia) e cinque al pomeriggio tra le 12:15 e le 12:55 (09:15 e 09 :55 in Francia)

Dieci singoli in programma domenica tra le 10:35 e le 12:05 (7:35 e 9:05 in Francia).

Tutti i giocatori saranno coinvolti in ogni sessione.

Le cinque quattro palle di venerdì

Foto: Andrew Redington / GETTY IMAGES ASIAPAC / Getty Images via AFP

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}