I piloti B&B Hôtels-KTM “angosciati”… l’UNCP ha ascoltato!

Il futuro sta diventando sempre più oscuro per il team B&B Hotels-KTM… Mentre secondo le nostre informazioni, Girolamo Pineauil direttore generale della formazione del Morbihan, è stato convocato lunedì scorso dal DNCG Pro (Direzione Nazionale del Controllo e della Gestione Professionale) del Lega Nazionale di Ciclismo (LNC) per fornire dettagli sullo stato di avanzamento del suo progetto, il tempo sta finendo perché la squadra non si è ancora iscritta alUCI per la prossima stagione, e che ha tempo fino al 22 novembre per farlo. Una situazione delicata che logicamente provoca la preoccupazione dei corridori dietro le quinte, dopo averli spinti a farlo entrare in contatto con ilUnione Nazionale Ciclisti Professionisti (UNCP), il sindacato dei corridori in Francia e dove i corridori francesi devono causticizzare ogni stagione e ogni anno. Contattato da Francia occidentale, Pascal cantanteora presidente dellaUNCP, ex corridore e anche vicepresidente del LNCha confermato l’informazione dove si è detto “molto preoccupato“mentre un”nuovo importante incontro” doveva tenersi questo giovedì, 10 novembre! Insomma, ilUNCP in ascolto ma per quanto riguarda le soluzioni possibili e fornite… iUNCP in realtà non ne ha! l’UNCP proprio non posso fare niente, alla fine.

Video – Cavendish al B&B Hotels-KTM… non voleva parlarne

Pascal Singer: “Ho capito che era difficile andare avanti… non sono rassicurato”

Che i corridori abbiano bisogno di sondarci, chiamarci, per ottenere risposte alle loro domande, mi sembra logico. Siamo lì per questo, e quando hanno bisogno di noi, siamo con loro, per portare loro supporto, informazioni… Li ho sentiti preoccupati, ansiosi. Ma è normale, ovviamente. So che il manager fa del suo meglio per dare informazioni ai suoi piloti e a tutto il suo staff, ma loro leggono, sentono cose… Si chiedono inevitabilmente, anche se si fidano del loro manager. Abbiamo avuto anche agenti di corridori che ci hanno contattato per informazioni.“.

Tuttavia, Girolamo Pineau e la sua squadra “Continuare a lavorare” e affermarlo “sta andando nella giusta direzione”, avanzando quasi come se niente fosse. “Auguro il meglio alla squadra, davvero, e spero che questa puntata finisca bene, che la situazione si risolva. Penso che sia ancora possibile e ci credo, sia chiaro“, continua Pascal cantante. “Ma una volta che l’ho detto, devi anche affrontarlo. E avendo avuto Jérôme (Pineau) all’inizio della settimana, non sono necessariamente rassicurato. Non ha portato più elementi (sugli sponsor) di quelli che ho potuto leggere sulla stampa qualche tempo fa. Mi ha fatto capire che era ancora in trattative con il Comune di Parigi e alcune altre persone“. In effetti, secondo le informazioni rivelate dal quotidiano Il pariginoil Città di Parigi potrebbe ritirarsi completamente dal progetto nei prossimi giorni, il che sarebbe un nuovo duro colpo.

“È una sfocatura totale. Ho la sensazione che ci fosse solo il piano A pianificato e nessun piano B”

Ho capito che era difficile andare avanti… Quindi questo non mi rassicurava molto. So che sono andati al DNCG all’inizio della settimana, ma ora è urgente, perché entro il 22 novembre dovrà essere presentato un fascicolo all’Unione ciclistica internazionale. Lì, è una sfocatura totale. Sono molto preoccupato per la situazione. Ho la sensazione che ci fosse solo il piano A pianificato e nessun piano B. È metà novembre, sarebbe stato bello averne uno, no? Ma ehi, un incontro importante doveva tenersi oggi (giovedì 10 novembre), quindi vedremo. Perché ripeto, voglio fidarmi di Jérôme Pineau, so che fa il massimo”conclude Pascal cantante.

Cyrille Guimard: “Comincia a preoccupare, sì. Soprattutto per i corridori”

“CComincia a preoccupare, sì. Soprattutto per i corridori. Immagina il peggio. Che ne sarà di loro? Ma spero che tra qualche giorno avremo notizie rassicuranti, e soprattutto la possibilità di vedere questa squadra esibirsi al meglio nel 2023. Ci sono ancora piloti molto, molto bravi, come Axel Laurance o Bonnamour, che meritano oggi essere in WorldTour. Quindi aspetta e vedrai e incrociamo le dita in modo che il file possa essere chiuso”ci ha detto Cirillo Guimard questa settimana durante la sua rubrica per Novità sul ciclismo.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *