Il bel messaggio di Giroud a Henry dopo averlo livellato contro l’Australia

L’attaccante dei Les Bleus ripercorre la sua doppietta, il record di Thierry Henry eguagliato e, naturalmente, la vittoria per 4-1 contro l’Australia martedì allo stadio Al-Janoub.

Inviato speciale in Qatar,

«Non mi piace parlare di meGiocatore di squadra per eccellenza, Olivier Giroud ha dovuto forzare la sua natura dopo la sua doppietta martedì contro l’Australia (4-1).. Due gol che lo rendono co-capocannoniere della Francia a pari merito con un certo Thierry Henry.

Il gioco : «Abbiamo iniziato molto bene la competizione. Era importante vincere quella prima partita. Non abbiamo iniziato la partita nel migliore dei modi ma abbiamo mostrato carattere. Era importante. (…) Siamo tristi per Lucas (Hernandez). Si è infortunato in porta. Non avremmo dovuto essere sorpresi all’inizio della partita. Conosciamo i giocatori australiani, hanno giocato bene all’inizio. La cosa più importante è aver reagito subito.»

Nessun gol nel 2018, già due nel 2022 : «Cerco di portare quello che posso alla squadra. Quando ne ho la possibilità, provo a scuotere le reti. Questa volta non potevo mancare perché avevo delle gran palle. Nel 2018 non ho avuto tutte le possibilità che avrei potuto sperare. Era un gioco diverso in quel senso. Fa bene alla fiducia per la prossima partita»

Il record di Thierry Henry è stato eguagliato : «È un grande orgoglio, un onore. Essendo al suo fianco nel team francese, dopo questi 11 anni, misuro tutto il lavoro che ho svolto e le superbe squadre in cui mi sono evoluto nel team francese. È un lavoro collettivo, cerco di finire il lavoro dei ragazzi e stasera ci siamo trovati bene. (…) Sinceramente è un gol che tengo in testa ma che non lo inibisce in campo. Penso soprattutto a quello che devo fare e aiutare la squadra a vincere le partite. Il mio caso personale va dopo. Quando ricevo palloni buoni in area cerco di metterli in pratica come so fare. Stasera ho avuto l’opportunità. Fa bene a me e alla squadra.»

Didier Deschamps aveva ragione a fidarsi di Olivier Giroud. JB Autissier / PANORAMICA

Cinque gol da marzo in azzurro : «Da quando sono stato richiamato, ho avuto un forte desiderio di dimostrare di essere al 200% con la Francia. Il mister mi ha dato questa opportunità e io l’ho colta. È importante essere presenti nei momenti importanti e questo fa parte di esso. Spero che continueremo così tutti insieme.»

Messaggio a Thierry Henry : «Sono sicuro che mi ha già scritto, ci piace dormire. Titi, attento, sto arrivando!»

Antoine Griezmann e il suo posizionamento : «Era diverso, questo è certo. Abbiamo dovuto orientarci senza palla. Sono automatismi da trovare, comunicare bene per intralciare le uscite palla degli avversari. Quando hai la palla non cambia molto rispetto a prima, vaga sul fronte d’attacco e al centro. Si tratta soprattutto di automatismi da trovare senza palla. All’inizio della partita eravamo fuori passo e questo ha permesso agli australiani di trovare passaggi tra le linee un po’ più facilmente. Queste sono piccole cose da aggiustare, ma Antoine è un centrocampista nel cuore, con un senso del sacrificio e un alto volume di gioco. È una posizione che può assumere completamente.»

La stella della squadra francese è la squadra, la nostra solidarietà, la nostra coesione.

Olivier Giroud

Da sostituto in avvio di rally a potenziale detentore e salvatore : «Non ho questa idea di un salvatore. La stella della squadra francese è la squadra, la nostra solidarietà, la nostra coesione. Se posso portare la mia pietra nell’edificio, è con grande piacere! Quando sei un atleta sei molto felice in un gruppo come questo ma ancora di più quando sei in campo. E quando hai la possibilità di essere in campo, il minimo è mostrare la tua soddisfazione e dare tutto per questa squadra.»

Tempo di rotazione : «Cos’è quello ? (Gli viene in mente questo termine usato da Kylian Mbappé sui social per sottolineare la sua insoddisfazione per il suo utilizzo al PSG) Non lo sapevo. Mi scusi (sorride) sono un attaccante che fa perno, deviazione, fulcro. Un “bersaglio” come si dice in Inghilterra. Kylian conosce le qualità che conosco le sue. Ognuno ha il suo ruolo. Pivot gang, andiamo!»

Commenti raccolti nella zona mista

Mondiali: immagini forti di Francia-Australia

Vai alla presentazione (17)

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *