Il Manchester United eliminerà Cristiano Ronaldo!

Cosa c’è dopo questo annuncio

Dopo un primo matrimonio di successo, Cristiano Ronaldo e il Manchester United si sono incontrati per un secondo matrimonio nell’estate del 2021. Avvicinato dal Manchester City, l’attaccante ha declinato l’invito a tornare a casa, su consiglio di Sir Alex Ferguson. Il fuoriclasse portoghese voleva aiutare i Red Devils a riguadagnare il loro livello e ad essere al centro della scena. Ma al Théâtre des Rêves CR7 ha vissuto negli ultimi mesi un vero e proprio incubo. Dopo un primo anno in cui aveva segnato 24 gol e fornito 3 assist in 38 partite in tutte le competizioni, la sua squadra non era riuscita a qualificarsi per la Champions League.

Uno dei motivi che lo hanno spinto a chiedere la sua partenza questa estate 2022. Ma non solo. Il giocatore, profondamente segnato dopo la morte di uno dei suoi figli qualche mese fa, non aveva ricevuto il supporto che si aspettava dalla dirigenza. Una direzione che aveva dubitato anche di lui quest’estate quando era assente durante la convalescenza estiva per stare con la nipote malata. Cristiano Ronaldo non l’ha digerito e lo ha spiegato anche questa settimana durante l’esplosiva intervista che ha rilasciato a Piers Morgan. Il giocatore classe 85, che da questa stagione non è più solo un sostituto, ne ha approfittato a pieno per saldare i conti.

MU è intervenuto dopo la sua intervista

La famiglia Glazer, Wayne Rooney, Ralf Rangnick e persino i suoi compagni di squadra: tutti sono stati lì! Ma quello che ha preso di più è Erik ten Hag. Arrivato sulla panchina mancunese quest’estate, l’olandese si è scontrato più volte con il portoghese. Quest’ultimo lo ha quindi attaccato più volte durante il suo colloquio con Piers Morgan. Ieri ha sferrato il colpo di grazia con nuove dichiarazioni esplosive. “Non nascondo che il rapporto con l’allenatore non è buono. Sono onesto. Non mi rispetta come merito. L’allenatore non aveva rispetto per me.ha confessato.

Poi ha aggiunto: “ecco perché la relazione è così. Continua a dire alla stampa che viene a trovarmi, che mi ama blablabla. Ma questo è solo per la stampa. Cento per cento. Se non mi rispetti, io non ti rispetterò mai”. Un nuovo incisivo comunicato stampa del giocatore, che abbiamo seguito da vicino a MU. Questo venerdì, il club inglese ha pubblicato un nuovo comunicato stampa.“Questa mattina il Manchester United ha adottato misure appropriate in risposta alla recente intervista ai media di Cristiano Ronaldo. Non commenteremo ulteriormente fino a quando questo processo non sarà completato”.

I Red Devils vogliono rompere con CR7

Il Mail giornaliera dire qualcosa in più sull’argomento questo pomeriggio. Così, la testata inglese spiega che il Manchester United attendeva di vedere l’intervista completa del giocatore per decidere sul suo futuro e sulle eventuali sanzioni da prendere. Da ieri i vertici hanno tutte le informazioni in loro possesso. Secondo Mail giornalierahanno intrapreso azioni legali per rompere il contratto di CR7, che inizialmente scade il 30 giugno 2023. Man U non vuole che tocchi un centesimo dopo la sua intervista che il club crede “sleale“.

Vogliono così rescindere il contratto del giocatore, che percepisce 574.000 euro a settimana. Andando al termine del suo contratto di locazione, Cristiano Ronaldo avrebbe incassato circa 18,3 milioni di euro. Gli avvocati dei residenti dell’Old Trafford lo credono “ha violato i termini del suo contratto con le sue accuse esplosive contro il club, i Glazers, l’allenatore Erik ten Hag e i suoi compagni di squadra”. I dirigenti, vale a dire Les Glazers, il direttore generale Richard Arnold, il direttore del calcio John Murtough e Ten Hag hanno deciso che il giocatore aveva superato i limiti e che una rimonta era impossibile. il Posta aggiunge che hanno però respinto l’idea di ulteriori misure disciplinari. Viene registrato il divorzio tra MU e CR7.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *