• Home
  • Il sindaco sfida la FIFA

Il sindaco sfida la FIFA

0 comments

Bruno Le Maire è stato offeso questo giovedì 22 dicembre su Sud Radio che la FIFA non ha reagito al comportamento scorretto di alcuni giocatori argentini, dopo la loro incoronazione ai Mondiali.
Schermata di Radio Sud Bruno Le Maire è stato offeso questo giovedì 22 dicembre su Sud Radio che la FIFA non ha reagito al comportamento scorretto di alcuni giocatori argentini, dopo la loro incoronazione ai Mondiali.

Schermata di Radio Sud

Bruno Le Maire è stato offeso questo giovedì 22 dicembre su Sud Radio che la FIFA non ha reagito al comportamento scorretto di alcuni giocatori argentini, dopo la loro incoronazione ai Mondiali.

CALCIO – “Indegno”. La parola è rilasciata da Bruno Le Maire questo giovedì 22 dicembre in poi Radio Sud. Nel mirino del Ministro, la mancata reazione da parte del Fifa, dopo gli insulti provenienti da giocatori argentini e prendere di mira i Blues, incluso Kylian Mbappé in particolare.

“Cosa sta facendo la FIFA? Lo sport è fair play, è rispetto per gli altri, è rispetto per chi ha perso, non aggiungeremo la beffa alla delusione.ha lamentato il ministro dell’Economia, come puoi ascoltare nel filmato qui sotto. D’altra parte, ha sottolineato il notevole atteggiamento dei Blues: “Questa squadra mi ha reso orgoglioso. (…) Anche nell’atteggiamento di Mbappé che torna, due giorni dopo, al Camp des Loges, formazione”.

Il fastidio di Bruno Le Maire fa eco ad altri politici, tra cui i deputati del Rinascimento Karl Olive e Prisca Thevenot. Proprio quest’ultimo ha sottolineato mercoledì quanto l’attaccante francese, autore di una tripletta nel finale, avesse da insegnare al portiere argentino.

Nel mirino soprattutto Kylian Mbappé

Ciò che denunciano questi funzionari eletti è in particolare la serie di comportamenti infantili e oltraggiosi dei giocatori argentini negli ultimi tre giorni. Emiliano Martinez, il portiere della selezione argentina, è stato in particolare fotografato mentre portava in braccio un bambolotto su cui era incollata una faccia stampata di Kylian Mbappe. Per le strade di Buenos Aires è stata avvistata anche una falsa bara a nome dell’attaccante della Francia.

Domenica, dopo la vittoria degli argentini ai rigori contro i francesi, Emiliano Martinez aveva già preso di mira l’attaccante dei Blues chiedendo ai suoi compagni di squadra negli spogliatoi “Un minuto di silenzio… per Mbappé”. Pochi minuti dopo, l’ex nazionale argentino Sergio Agüero ha anche insultato il centrocampista francese, Eduardo Camavinga, con “ capo di b..e”, rapporti Europa 1.

Sul prato durante la cerimonia del trofeo post-finale, si era parlato ancora una volta del portiere argentino Emiliano Martinez, dopo aver ricevuto con un gesto osceno il suo trofeo di miglior portiere.

La Fifa non ha ancora condannato queste azioni. Anche i giocatori della squadra francese sono stati oggetto di commenti razzisti e odiosi sui social network dalla finale. La Federcalcio francese ha annunciato martedì 20 dicembre sporgere denuncia contro gli autori di questi messaggi.

Vedi anche su L’HuffPost:

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}