• Home
  • Imbarazzato, inizio, reclutamento, a Clermont, i sostenitori esplodono

Imbarazzato, inizio, reclutamento, a Clermont, i sostenitori esplodono

0 comments

L’Armata Gialla dimostrerà il suo amore per Damian Penaud, sperando di convincerlo a restare in Alvernia. Frédéric Chambert / PANORAMICA

La grande sconfitta contro il Racing, la voglia di partire di Damian Penaud… L’Armata Gialla ha decretato la mobilitazione generale prima dell’accoglienza del campione francese, Montpellier, questo sabato all’apertura del 12e Primi 14 giorni.

«In Alvernia abbiamo l’immagine di persone molto riservate. È giunto il momento di svegliarsi. Al telefono, Pierre Vignal è deciso. Con un altro sostenitore influente, Antonin Sanchez, ha lanciato “mobilitazione generaledall’inizio della settimana. Perché l’ASM non funziona più senza intoppi. 4° nella Top 14 a metà ottobre, i Jaunard da allora hanno svitato. Un pareggio contro l’UBB, una sconfitta a Castres, un’altra, in casa, contro il promosso Bayonnais. Et la sconfitta dello scorso weekend, 46 a 12, sul sintetico del Racing.

Una brutta serie per scendere a 11e place… Così rimbomba in Place de Jaude e in tutte le roccaforti dell’Armata Gialla. L’appello è stato ascoltato, rilanciato dall’Interclubs che coordina tutti i gruppi di tifosi ASM. Con due messaggi da inviare questo sabato (ore 15) per il ricevimento del campione di Francia, Montpellier.

La prima riguarda l’icona del club, della città, della regione, Damian Penaud. Chi ha voglia di andarsene, e il cui nome viene spesso citato a fianco dello Stade Toulousain. “Durante il test match contro il Giappone, i tifosi del Tolosa hanno cantato il suo nome (l’esterno dell’ASM aveva segnato due volte). Non vogliamo essere sopraffatti. Vogliamo dimostrare che anche noi ci teniamo a lui. Se può aiutare a ribaltare un file complicato, è nostro dovere mostrare la nostra determinazione a rimanere e ad impegnarci a lungo termine. Vogliamo che il progetto sportivo ruoti attorno a lui», insiste Pierre Vignal.

“Abbiamo lasciato abbastanza voce al popolo di Tolosa. Sta a noi farci sentire! »

Pierre Vignal, sostenitore dell’ASM

L’Armata Gialla è quindi invitata a mostrare il proprio amore per l’ala stella, che è appena passata votato Most Valuable Player of the Fall Tour. «Damian è noto per essere piuttosto sensibile ed emotivo. Devi mostrare un messaggio chiaro che lo tocchi…“Questo sabato, verso le 13:30, quando i giocatori arriveranno allo stadio Michelin, migliaia di tifosi sono attesi per dimostrargli il loro attaccamento. A lui saranno indirizzate canzoni e sono stati distribuiti 2000 tifo con un messaggio inequivocabile: “Damiano resta(Resta Damian, in riferimento a quello dei tifosi del Barça nei confronti di Neymar). “L’obiettivo è ovviamente quello di creare un ronzio. Abbiamo lasciato abbastanza voce a Tolosa. Sta a noi farci sentire!»

Un’azione coordinata dall’interclub, e dalla sua presidente Audrey Dulondel, ma validata anche dall’ASM. Sulle colonne del Midi Olympique, ha lavorato anche il direttore sportivo del club alverniate, Didier Retière, per convincere la sua ala della nazionale. “Damian è molto importante per noi e vorremmo continuare con lui. (…) Gli offriamo di diventare un vero leader nel settore. Vogliamo passare a quello stato. Potrebbe essere un grande giocatore in un altro club ma, al Clermont, sarà la stella della squadra per gli anni a venire con un forte impatto sul territorio.“L’ex DTN del rugby francese va ancora oltre promettendo uno sforzo notevole. “Damian è il miglior esterno del mondo ed è normale che venga corteggiato. Ma, sia dal punto di vista finanziario che sportivo, faremo sforzi molto significativi.»

“Siamo tutti dietro ai giocatori. Non si parla di sciopero di incoraggiamento. »

Pierre Vignal

Damian Penaud non sarà l’unico destinatario della mobilitazione generale dei sostenitori di Clermont. Dopo lo schiaffo ricevuto a La Défense Arena, ci si aspetta una reazione da parte di tutta la squadra. “C’era rabbia all’inizio della settimana. Da allora ha lasciato il posto alla frustrazione. Contro il Racing zero aggressività, zero voglia, zero coesione. Non è normale giocare così quando si punta alla fase finale… Abbiamo già perso in casa contro il Bayonne. Lì riceviamo il campione di Francia, Montpellier. Devi vincere e fare una buona copia.»

Un incontro decisivo come si profila un mese decisivo di dicembre. Dopo l’MHR, si profilano i primi due incontri in Champions Cup (contro i sudafricani Stormers, vincitori dell’URC, e Leicester, campioni d’Inghilterra), poi l’infuocato derby contro il Brive, nella Top 14 Surge attesa, d’obbligo. “Ma siamo tutti dietro ai giocatori. Non si parla di sciopero di incoraggiamento“, precisa Pierre Vignal in Figaro. Senza nascondere le sue esigenze, per questa stagione ma anche per il futuro.

La partenza ufficiale di Arthur Iturria per Aviron Bayonnais alla fine della stagione, ha alimentato la preoccupazione. “Comprendiamo la sua scelta familiare, il suo desiderio di tornare nei Paesi Baschi. Ma, sportivamente, è un brutto segnale. È il nostro capitano (attualmente sospeso, ndr), che sta tornando al suo livello migliore dopo aver attraversato un periodo difficile dopo i Mondiali del 2019. Cambia la prospettiva. Il club deve reclutare leader. Questa squadra è gravemente carente dalla partenza di Camille Lopez (Bayonne) e Morgan Parra (Stadio francese Parigi). Quando le cose vanno male, le teste sono basse. Non c’è nessuno a scuotere i giocatori“, si lamenta il tifoso. Chi stabilisce le aspettative. “Il presidente dell’ASM, Jean-Michel Guillon, ha annunciato grandi ambizioni lo scorso giugno: puntare al titolo di campione di Francia in questa stagione e all’incoronazione europea nel 2025. È ora di agire. Aspettiamo annunci…»

GUARDA ANCHE – La Corea del Sud passa agli ottavi di finale con un gol all’ultimo minuto contro il Portogallo

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}