• Home
  • INFO RTL – Liberato uno dei complici dell’omicidio del rugbista Federico Aramburu

INFO RTL – Liberato uno dei complici dell’omicidio del rugbista Federico Aramburu

0 comments

Dopo nove mesi di custodia cautelare, i giudici istruttori incaricati dell’assassinio di Federico Martin Aramburu, l’ex nazionale argentino di rugby ucciso a colpi d’arma da fuoco su un marciapiede nel centro di Parigi il 19 marzo 2022 dopo una rissa in un bar, ha accolto la richiesta di scarcerazione del complice dei due uomini sospettati di aver sparato. Lyson Rochemir, compagno anche lui dell’attivista di estrema destra Loik Le Priol, uno dei presunti tiratori, ha quindi lasciato la sua cella dal 13 dicembre, secondo le informazioni di RTL confermato da fonte giudiziaria.

La donna di 24 anni è stata posta sotto controllo giudiziario in attesa di ulteriori indagini. Secondo le nostre informazioni, l’ufficio del procuratore di Parigi non ha presentato ricorso. I due principali sospettati, Loik Le Priol e il suo amico Romain Bouvieranche lui un attivista di estrema destra, rimane in carcere.

La notte dell’omicidio Lyson Rochemir è sospettato di aver guidato la jeep di Loik Le Priol all’inseguimento di Federico Aramburu e il suo amico Shaun Hegarty, anche lui ex giocatore di rugby, per le strade del 6° arrondissement, come testimoniano le immagini della videosorveglianza. E questo a seguito di un violento alterco tra i due gruppi al bar Mabillon, a Saint-Germain-des-Près.

Una decisione che potrebbe sembrare affrettata

Verso le cinque del mattino di quel giorno, sulla terrazza del caffè, Bouvier e Le Priol, due compagni affascinati dalla violenza e dall’ultranazionalismo, non avrebbe tollerato un commento dei due rugbisti che li criticassero per il loro modo di rivolgersi a un uomo che cercava una sigaretta. Dopo una prima raffica di insulti e botte, l’argentino e l’irlandese, da anni insediati con la famiglia nel South West, avevano scelto di svignarsela e tornare. Fu in quel momento che Le Priol sarebbe andato alla loro ricerca, a piedi, arma alla mano, mentre Lyson Rochemir prese il volante della jeep del suo compagno e imbarcò Romain Bouvier, anche lui armato di un’arma.

Pochi minuti dopo, Rochemir e Bouvier trovano i due giocatori di rugby che lasciano un albergo dove hanno chiesto una borsa di cubetti di ghiaccio. Secondo il fascicolo dell’inchiesta, Romain Bouvier tira per primo, Le Priol sarebbe poi arrivato di corsa, prima di sparare a sua volta sei colpi mortali a Federico Aramburu. Shaun Hegarty non ne risente. Lyson Rochemir sarebbe poi fuggito da solo con la Jeep prima di recuperare il suo compagno un po’ più avanti sulle rive della Senna e scompaiono. Il trio doveva essere arrestato pochi giorni dopo, Loik Le Priol al confine tra Ungheria e Ucraina, Romain Bouvier nella Sarthe e Lyson Rochemir a Parigi.

È per aver condotto uno dei due presunti tiratori sul luogo dell’assassinio e aver partecipato alla caccia all’uomo che la giovane è indagata per concorso in omicidio. La decisione di rilasciare un complice dell’omicidio dopo nove mesi di detenzione non è insolita dal punto di vista legale, in quanto il processo e l’eventuale pena detentiva non si svolgeranno per mesi o addirittura anni, ma potrebbe sembrare veloce ai parenti dell’assassinato ex giocatore di rugby. Durante il funerale i parenti di Federico Aramburu avevano additato “quelli che odiano” e dentro una colonna pubblicata in aprile il mondo del rugby aveva denunciato “l’ideologia dell’estrema destra” all’origine dell’assassinio.

Alla domanda di RTL, né Yann Le Bras, l’avvocato della famiglia Aramburu, né Christophe Cariou-Martin, avvocato di Shaun Hegarty, né Florian Lastelle, l’avvocato di Lyson Rochemir, informato della decisione dei giudici, hanno voluto commentare. subito.

La redazione consiglia

Le notizie dalla redazione di RTL nella tua casella di posta.

Grazie al tuo account RTL, iscriviti alla newsletter informativa di RTL per seguire quotidianamente tutte le novità

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}