Jayson Tatum troppo forte per i Pistons

I Pistons hanno cuore ma i Celtics non hanno mai perso il controllo. Anche in numero ridotto (senza Malcolm Brogdon, Jaylen Brown o Al Horford), Boston ha fornito l’essenziale ieri sera sul pavimento di Detroit in un incontro tra due squadre “back-to-back”.

Gli uomini di Joe Mazzulla si sono affidati principalmente a un Jayson Tatum in ottima forma per respingere una squadra di Detroit che non ha sbagliato molto per invertire la tendenza.

Come il giorno prima al floor dei Knicks, i Pistons sono partiti bene, con in particolare un primo atto abbastanza aperto, in cui Killian Hayes si è distinto due volte da 3 punti fino a quando Jayson Tatum e Sam Hauser non gli hanno risposto (29-30).

Detroit è riuscita addirittura a resistere a un primo colpo di calore di Jayson Tatum per passare in vantaggio in contropiede, affidandosi in particolare al buon passaggio di Bojan Bogdanovic (57-55).

Sfortunatamente per la gente del posto, il risultato è stato molto diverso da quando Boston ha alzato il tono. Accanto a Jayson Tatum, le alternative si sono moltiplicate, tra Marcus Smart, Payton Pritchard o Grant Williams per alimentare un 10-2 e questa volta permettono alle C di riconquistare il comando (81-89).

Se i Pistons non hanno meritato nell’ultimo atto, non hanno potuto fare nulla contro il colpo caldo di Jayson Tatum, che ha incatenato un lay-up, due lanci, un canestro a metà distanza e due missili da 3 punti per calmare il l’ardore delle truppe di Dwane Casey, il tutto in meno di cinque minuti (97-106). Le triple di Marcus Smart e Derrick White hanno poi messo fine alla suspense e Boston se l’è cavata con un successo sul punteggio di 117-108.

COSA DEVI RICORDARE

Il dominio dei Celtics. Questo viaggio a Detroit con pochi giocatori in meno è stato un gioco trappola per Boston. Ma le C hanno gestito il colpo alla perfezione, essendo riuscite a contenere incisivi Pistons per arrivare alla vittoria, anche se ci sono volute le 43 pedine di Jayson Tatum per farlo. Anche nei suoi momenti deboli, Boston non ha mai lasciato entrare alcun senso di panico o preoccupazione. Al di là del puro talento, anche questa esperienza e fiducia fanno la differenza.

I pistoni si stanno avvicinando. Dominati a Boston due giorni prima, questa sera i Pistons hanno presentato una faccia decisamente migliore nonostante un contesto ancora complicato a causa degli infortuni e dopo aver sfidato i Knicks sulla loro terra il giorno prima. Non è stato tutto perfetto ma i locali sono stati in gioco quasi fino alla fine, e soprattutto hanno costretto Jayson Tatum a tirare fuori tutte le stop.

TOP/FLOPS

Jayson Tatum. Con 28 punti sul cronometro nel primo tempo, la stella dei Celtics ha iniziato su grandi basi. La sua dimostrazione di forza all’inizio del quarto quarto ha finito per finire i Pistons. Ricorderemo in particolare i suoi 3 punti in rapida successione su Bojan Bogdanovic e Jalen Duren ad uccidere il match.

Marco Intelligente. Marcus Smart nel testo, per difendere con forza e per sfruttare la minima pecca in attacco. A volte ha battuto Killian Hayes con la sua difesa goofball e si è distinto dall’altra parte del campo con 18 punti e 10 assist. Era un luogotenente di riferimento per Jayson Tatum in quel gioco.

Jaden Ivey. Siamo stati trattati dall’ottimo Jaden Ivey che ha ottenuto la migliore prestazione del suo inizio di stagione. Aggressivo e abile dalla distanza, ha segnato punti in assenza di Cade Cunnigham.

✅⛔️Killian Hayes. Come il giorno prima a New York, il “francese” alternava il buono e il meno buono. Autore di 15 punti, 6 rimbalzi e 7 assist, è stato produttivo. La sua missione ora è cancellare i piccoli errori che rovinano la sua prestazione complessiva, che si tratti di un passaggio forte qui, di una palla persa là o di un passaggio sbagliato. Ma chiaramente, c’è stato di meglio per tre partite.

IL SEGUENTE

Pistoni (3-11): Detroit ospiterà Toronto questo lunedì sera (01:00)

Celtics (10-3): Boston ospiterà l’OKC, anche lunedì sera (1:30)

Detroit / 108 Colpi Rimbalza
Giocatori min Colpi 3pt LF o D T Pd Fte int Bp ct +/- Pt val
B. Bogdanovic 33 9/15 3/7 7/8 0 6 6 4 3 0 4 0 -2 28 27
S. Bey 30 13/3 2/6 2/2 0 2 2 2 3 1 0 0 -3 10 5
Io. Stewart 29 3/8 2/4 0/0 1 8 9 2 3 1 1 0 +5 8 14
J. Ivey 34 8/15 4/6 6/6 2 2 4 3 4 0 4 0 -4 26 22
K. Hayes 35 6/14 3/6 0/0 2 4 6 7 2 0 3 0 -2 15 17
M. Bagley III 17 2/5 0/1 0/0 2 2 4 1 0 0 0 2 -12 4 8
I. Fegati 18 1/5 0/3 1/2 2 3 5 0 3 0 1 1 -7 3 3
J. Duren 17 1/1 0/0 0/0 1 11 12 1 2 2 1 0 -9 2 16
C. Giuseppe 11 2/4 1/2 2/3 0 0 0 2 1 0 0 0 -5 7 6
H. Diallo 15 2/9 1/3 0/0 1 1 2 1 2 0 0 0 -6 5 1
37/89 16/38 18/21 11 39 50 23 23 4 14 3 108 119
Boston / 117 Colpi Rimbalza
Giocatori min Colpi 3pt LF o D T Pd Fte int Bp ct +/- Pt val
B. Grifone 22 3/6 1/3 0/0 1 5 6 0 1 0 0 0 -2 7 10
G. Williams 45 7/12 3/6 2/2 1 9 10 4 2 0 1 0 +8 19 27
J. Tatum 41 14/28 7/15 8/10 2 8 10 3 2 1 3 1 +7 43 39
M. Intelligente 43 7/17 4/10 0/0 1 1 2 10 1 5 1 1 +4 18 25
D. Bianco 25 3/12 1/5 5/6 0 3 3 4 4 0 0 2 +4 12 11
N vonleh 20 0/2 0/1 2/2 3 4 7 2 3 0 0 0 +11 2 9
S. Hauser 21 2/7 1/6 0/0 0 1 1 1 2 0 0 0 -1 5 2
L. Cornetto 8 1/1 0/0 4/4 0 1 1 1 2 0 0 0 -2 6 8
P. Pritchard 15 2/6 1/3 0/0 1 1 2 2 0 0 2 0 +16 5 3
39/91 18/49 21/24 9 33 42 27 17 6 7 4 117 134

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *