Keylor Navas è molto costoso!

Cosa c’è dopo questo annuncio

Il senso del tempo. Questo mercoledì, Keylor Navas ha attaccato Christophe Galtier. Stanco di essere il sostituto di Gianluigi Donnarumma, il portiere ha condiviso i suoi umori sulle colonne diPaese. “Non ho giocato, ma mi sento bene, mi sento tranquillo. Ma non nascondo la realtà: è sempre meglio giocare, anche se tutto dipende da come tutti si concentrano per competere in un Mondiale. Mi sono allenato molto bene. Se non gioco nella mia squadra (PSG, ndr) non è per mancanza di condizione fisica, per calo di livello, è perché qualcuno non mi vuole giocare e basta”..

Navas ha segnato 7 gol!

Navas, vicino al Napoli quest’estate, ha poi aggiunto: “È la mia terza Coppa del Mondo, quindi voglio davvero approfittarne e aiutare il mio paese. Quando arrivi in ​​un posto dove sei rispettato, dove le persone hanno affetto per te, dove le persone si aspettano che tu faccia del tuo meglio per aiutarle, dove le persone riconoscono il valore del tuo lavoro, questo aiuta molto mentalmente a scendere in campo e fare cose buone”. Dopo le parole, spazio all’azione. Ieri il portiere è partito titolare contro la Spagna per il suo ingresso in rodaggio Coppa del Mondo nel gruppo E.

L’opportunità di mostrare al mondo intero e soprattutto a Christophe Galtier che è ancora un talentuoso portiere. Ma Keylor Navas ha avuto un calvario contro La Roja. Sette volte è stato battuto e ha dovuto andare a prendere la palla in fondo alla rete. Se non era aiutato dai suoi compagni di squadra, non era esente da ogni colpa. Dani Olmo, Marco Asensio, Ferran Torres (autore di un doppio, ndr), Gavi, Carlos Soler e Alvaro Morata furono i suoi carnefici. Lontano dal suo miglior livello, Navas, che ha ottenuto la nota di 1 dalla redazione di FMmancato il suo appuntamento.

Il Costa Rica non lo risparmia

E alcuni pensano che avrebbe fatto meglio a tacere dopo aver prodotto una performance così scarsa. In campagna il portiere è in genere piuttosto risparmiato. Questa volta, non poteva sfuggire alle critiche. “Anche Keylor Navas non si salva Costa Rica contro la Spagna”titolo il Nazione che ha parlato di un gioco “povero” e una selezione che sembrava “una squadra di dilettanti”. Ma il parigino si è difeso anche in Costa Rica, dove non abbiamo apprezzato le prese in giro dalla Spagna. “Keylor Navas è l’obiettivo della beffa in Spagna. Il 7-0 inferto dalla Spagna ha scatenato una serie di meme e commenti della stampa spagnola contro il portiere.

In Spagna, infatti, l’ex portiere del Real Madrid ha preso molto. Oltre alle prese in giro sui social, è stato additato dalla stampa. COMEche è rimasto sorpreso dalla sua scarsa prestazione, ha scritto di lui: “Keylor Navas è il secondo portiere con più gol subiti in Concacaf ai Mondiali. Il portiere costaricano ha subito una clamorosa sconfitta all’esordio in Coppa del Mondo contro la nazionale spagnola..

La Spagna ride di lui

I media iberici continuano: “Keylor Navas subisce la sua peggiore sconfitta con il Costa Rica e subisce 7 gol per la prima volta in 9 anni. Il portiere costaricano è stato vittima della potenza offensiva della Spagna ai Mondiali (…) Uno dei principali protagonisti della sconfitta di mercoledì è il portiere del PSG Keylor Navas, che purtroppo ha commesso errori che sono costati cari alla sua squadra (…) Dovettero passare nove anni prima che Keylor Navas subisse nuovamente sette gol in una partita. L’ultima volta che è successo è stato il 18 agosto 2013, quando ha giocato per il Levante.

Dalla sua parte, Marca, che ha pubblicato una serie di memecome : “la notte più amara di Keylor Navas e Costa Rica”. La pubblicazione spagnola ha aggiunto che il giocatore era stato “lontano dal suo livello”. In Francia, Il gruppo come : “Navas in trappola” e ha aggiunto che ha sperimentato a “incubo” e che non ha voluto parlare dopo l’incontro. Una serata sporca dalla quale Keylor Navas (35) dovrà riprendersi in fretta, lui che domenica alle 11 affronterà il Giappone (vincente contro la Germania).. E questa volta non avrà il diritto di sbagliare!

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *