Kylian Mbappé sta già giocando alla grande!

Cosa c’è dopo questo annuncio

Montagne russe. Tra Kylian Mbappé e i Blues, la storia d’amore ha avuto alti e bassi. Rapidamente, il crack di Bondy è riuscito a conquistare il cuore della Francia, lui che è stato prezioso nella conquista del titolo nel 2018. Un primo torneo dove aveva brillato con 4 gol nella fase finale della Coppa del Mondo. Il giocatore ha in particolare rubato la scena a Lionel Messi segnando una doppietta nella partita Francia-Argentina (4-3) a Kazan. Ha anche segnato un gol nella finale contro la Croazia il 15 luglio allo stadio Luzhniki di Mosca (vittoria per 4-2).

Un giocatore che ha infastidito gli spogliatoi del Psg e dei Blues

Sul tetto del mondo, KM7, allora 18enne, aveva messo ai suoi piedi l’intero pianeta calcistico. I migliori club del mondo, tra cui Real Madrid e FC Barcelona, ​​​​​​hanno voluto rimuoverlo dall’AS Monaco. Ma alla fine è stato il Paris Saint-Germain a mettere le mani su questo talentuoso calciatore. Nella Capitale è passato da giovane stella all’ombra di Neymar a protagonista della squadra attorno alla quale è costruito il progetto. Al termine del contratto, ottenne pieni poteri per restare a Parigi. Ma non è stato senza conseguenze. La sua relazione con Ney ha avuto un duro colpo.

Anche le critiche sono state più numerose, soprattutto dalla parte della Spagna dove non abbiamo davvero digerito il colpo che ha inferto a Florentino Pérez e al Real Madrid. Nella selezione, anche Kylian Mbappé ha vissuto qualche turbolenza, lui che ha avuto rapidamente lo status e le responsabilità che rivendicava. E anche lì non è stato senza conseguenze. Durante Euro 2020, organizzato nel 2021 a seguito dell’epidemia di covid-19, non è stato unanime negli spogliatoi. Alcuni dirigenti non hanno apprezzato il suo atteggiamento e non hanno gradito il litigio che ha avuto con Olivier Giroud, escluso per un certo periodo dalla selezione in seguito.

Mbappé ha pensato di fermare tutto

Solido sul suo supporto, Mbappé ha avuto una brutta esperienza di questo torneo. Non si sentiva sostenuto dalla FFF, lui che era stato oggetto di insulti razzisti dopo il rigore sbagliato contro la Svizzera. Tanto che aveva considerato di non giocare più per i Blues, come aveva ammesso Noël Le Graët. Chiesto da Sport illustratoil giocatore aveva più o meno confermato. “Sì finalmente gli ho spiegato soprattutto bene che era in relazione al razzismo e NO al rigore. Ma riteneva che non ci fosse stato razzismo…”

Ha poi aggiunto: “Ho detto: ‘Non posso suonare per le persone che pensano che io sia una scimmia. Non suonerò. Ma dopo, mi sono preso il tempo per riflettere con tutte le persone che giocano con me e mi incoraggiano. E Penso che non sia un buon messaggio arrendersi. Perché penso di essere un esempio per molte persone. Non ho rinunciato alla Nazionale perché è un messaggio alle nuove generazioni per dire: ‘Siamo più forti di quello'”. Pronto a dare tutto per i Blues, KM7, che ha investito sulla questione dei diritti d’immagine degli Habs andando alla resa dei conti con il FFF, vuole partire con buone basi. E non è la vicenda Pogba, dove è stato citato il suo nome, a fargli cambiare rotta.

L’attaccante ha molto da dimostrare in Qatar

In Qatar, Mbappé è più atteso che mai. Lo era già prima dell’infortunio di Karim Benzema. Lo è ancora di più oggi. Ma questo fa piacere ai francesi, che vogliono responsabilità. Ma avrà molto da dimostrare, lui che tiene presente che questo Mondiale sarà importantissimo nella corsa al Pallone d’oro che tanto agogna. Avrà l’opportunità di dimostrare di essere il miglior giocatore del mondo in una competizione che riunisce l’élite mondiale e dove aspetteremo i suoi compagni di squadra nei club Neymar (Brasile), Lionel Messi (Argentina) e altri come CR7 ( Portogallo), Lewandowski (Polonia) o Harry Kane (Inghilterra).

Come 4 anni fa in Russia, KM7 vuole che tutti siano d’accordo, dimostrare di aver superato un traguardo e sedersi al tavolo dei più grandi. All’interno della squadra francese avrà molto da fare, soprattutto perché mancano alcuni dirigenti (Benzema, Pogba, Kanté) e altri meno vivaci (Griezmann, Varane). Chi rivendica le responsabilità sarà servito. Sempre in partita, Didier Deschamps dovrà rimediare alla situazione con il pacchetto di Benzema. È Giroud che dovrebbe evolversi in punta nel 4-3-3 previsto contro l’Australia. Mbappé sarebbe a sinistra.

Far dimenticare Karim Benzema

Ma porterebbe la sua velocità, le sue percussioni, la sua capacità di prendere profondità e le sue rifiniture e avrebbe più libertà al fianco di un Giroud, che si metterà al suo servizio e con il quale i rapporti sono molto migliori. In buona forma, Mbappé, che è abbastanza in grado di evolversi in un sistema con due attaccanti, sta facendo anche buoni allenamenti a porte chiuse secondo Il gruppo. Il quotidiano sportivo assicura anche che un dirigente della selezione ha confidato dopo il pacchetto di Kylian Mbappé: “ora abbiamo una squadra di soldati intorno a Kylian”. Un generale Mbappé che ha la rivincita da prendersi dopo il suo Euro 2020 dove non aveva segnato un solo gol in 4 partite (15 tiri tentati) mentre KB9 ne aveva segnati 4.

In Qatar, i francesi, chi dovrebbe farci dimenticare il Pallone d’Oro 2022, quindi vuole uscire dal suo deserto e trovare la via delle reti, lui che era stato maldestro e che aveva mancato l’Euro. Ma può contare sul supporto del suo allenatore, che si aspetta che sia all’altezza e segni gol. “È ancora giovane. Questi quattro anni gli hanno permesso di progredire ulteriormente. Non ha più responsabilità interne. Kylian fa parte di un collettivo e ne ha bisogno. Il suo capitano, Hugo Lloris, è d’accordo. “Ha confermato tutte le speranze riposte in lui negli ultimi anni. È difficile definire dei limiti. Mi sento preoccupato, rilassato. Sarà desideroso di esibirsi e aiutare la squadra”. In missione di riscatto durante questa Coppa del Mondo, Kylian Mbappé ha l’opportunità di fare la storia con un secondo titolo mondiale consecutivo. Una sfida accettata da KM7.

In occasione dei Mondiali, Parions Sport online ti propone la tua prima scommessa doppia fino a 100€ e 10€ offerta senza deposito con il codice FMCDM. Crea il tuo account oggi per approfittare di questa offerta esclusiva. Scommetti € 10 sulla Francia che vince 2-0 contro l’Australia a quota 5.30 per vincere € 53. (quote soggette a variazione)

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *