• Home
  • La boxe è ancora bandita dalle Olimpiadi del 2028

La boxe è ancora bandita dalle Olimpiadi del 2028

0 comments

La questione della presenza della boxe ai Giochi Olimpici “non è in alcun modo legato alla boxe o ai pugili, ma alle pratiche e alle attività dell’IBA”. Martedì il Comitato olimpico internazionale ha moltiplicato i montanti contro l’Iba (federazione internazionale di pugilato dilettantistico) al termine della seconda giornata di riunione del suo consiglio direttivo. Per Losanna, è chiaro, l’IBA non sta facendo nulla per rimanere nel programma olimpico dopo il 2024. Preoccupato da anni per questioni di governance, trasparenza finanziaria o integrità dei suoi processi arbitrali, il CIO ha inviato all’IBA una nuova lettera indicando che era fuori questione per il momento revocare la sua sospensione.

“L’IBA non ha fornito prove di aver affrontato con successo le preoccupazioni attuali”

Ritirato dal programma olimpico per i Giochi del 2028, il pugilato conserva una possibilità di rientrarvi subordinatamente al miglioramento dei punti contesi. Ma è ancora altrettanto brutto. “Se oggi si dovesse prendere una decisione in merito a questa edizione dei Giochi, ha scritto il CIO nella sua lettera, il Consiglio Esecutivo del CIO non sarebbe in grado di raccomandare alla Sessione di includere la boxe nel programma sportivo sotto l’autorità dell’IBA, dato che quest’ultimo non ha fornito prove di aver affrontato con successo le attuali preoccupazioni sulla sua governance, finanziaria trasparenza, sostenibilità e integrità dei suoi processi di arbitrato e aggiudicazione. »

Mentre gli eventi di boxe saranno gestiti direttamente nel 2024 a Parigi dal CIO, non vediamo come l’IBA possa alzare l’asticella in pochi mesi. La soluzione ovviamente non passa per l’organo presieduto dal russo Umar Kremlev. Il programma dei Los Angeles Games dovrebbe essere interrotto nel 2023.

Era anche nel 2023 che ci aspettavamo di vedere designata martedì la città ospitante dei Giochi invernali del 2030. Ma bisognerà attendere almeno fino al 2024. il panorama degli sport invernali in vista dell’elezione del conduttore dell’edizione 2030 e non solo.

I membri del Comitato Esecutivo hanno avuto durante i loro dibattiti una discussione sulle conseguenze del cambiamento climatico, la sostenibilità degli sport invernali e le opportunità e le sfide per il futuro. In particolare, hanno menzionato il rischio di vedere sempre meno paesi in grado di ospitare gli sport invernali. Il CIO si concede quindi il tempo di pensare prima di scegliere. Salt Lake City e Sapporo sono le città preferite.

Il CIO ha discusso la possibilità di una doppia assegnazione 2030-2034 come avvenuto per i Giochi di Parigi 2024 e Los Angeles 2028, ma nulla è stato deciso. Ma il solo fatto di menzionarlo pubblicamente suggerisce che questa è la strada che si potrebbe seguire.

La situazione in Afghanistan studiata

Infine, il CIO ha esaminato la situazione di diversi Comitati Olimpici Nazionali, in particolare quelli dell’India e dell’Afghanistan. Per quanto riguarda l’Afghanistan, il comitato esecutivo ha esaminato un rapporto sul movimento olimpico e sportivo in Afghanistan dal ritorno al potere dei talebani nel 2021. I funzionari del CIO hanno condannato fermamente le ultime restrizioni imposte dalle autorità afghane a donne e uomini. giovani ragazze in Afghanistan, che impediscono loro di praticare uno sport nel Paese e hanno emesso condizioni relative al mantenimento del proprio sostegno al NOC afghano o alla partecipazione di Kabul ai Giochi di Parigi. In particolare, ciò richiede un accesso sicuro e inclusivo allo sport per le donne e le ragazze.

Il CIO è stato anche soddisfatto dei progressi compiuti dal Comitato olimpico indiano in termini di governance. Tuttavia, attende l’elezione prevista per sabato del suo nuovo presidente per confermare lo svolgimento della prossima sessione del Cio a Mumbai nel 2023.

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}