La F1 di Michael Schumacher all’asta a Ginevra

Un’auto di Formula 1 del pilota tedesco Michael Schumacher sarà messa all’asta la prossima settimana da Sotheby’s a Ginevra, in Svizzera. La monoposto è stata guidata dalla leggenda del motorsport durante la stagione 2003.

Un’auto di Formula 1 del leggendario pilota tedesco Michael Schumacher sarà messa all’asta la prossima settimana da Sotheby’s, durante la sua “Settimana del lusso” a Ginevra. Per una volta, la vendita di gioielli eccezionali sarà preceduta dalla vendita di una delle Ferrari di F1 più emblematiche che ci siano: la F2003-GA Chassis 229 con la quale Michael Schumacher ha vinto numerose gare.

“La presente vendita costituisce un lotto unico eccezionale”, ha affermato Sotheby’s in una nota. L’auto è stimata tra 7,5 e 9,5 milioni di franchi svizzeri (tra 7,6 e 9,6 milioni di euro al cambio attuale).

“È una delle Ferrari con più vittorie nella storia del marchio, quindi è un’auto molto importante nella storia dell’automobile”ha detto venerdì Vincent Luzuy, della filiale che si occupa della vendita di auto di lusso da Sotheby’s, durante la presentazione dell’auto ai giornalisti.

“È stato sviluppato da due ingegneri – Rory Byrne e Ross Brawn – che hanno deciso di avere un ‘interasse’ (interasse, ndr) ancora un po’ per lavorare sull’aerodinamica”Lui ha spiegato.

Fu al volante di questa vettura, presentata al Gran Premio di Spagna del 2003, che Schumacher vinse cinque vittorie in quella stagione, in Spagna per la sua prima uscita e poi in Austria, Canada, Italia e Stati Uniti. .

L’auto ha anche ottenuto tre pole position e tre giri più veloci in gara e due podi a Monaco e in Francia, consentendo a Schumacher di rivendicare un sesto titolo mondiale, cancellando il record che allora deteneva insieme all’argentino Juan Manuel Fangio, offrendo alla Ferrari la sua quinto titolo mondiale costruttori consecutivo, afferma Sotheby’s.

“Abbiamo un bel po’ di collezionisti interessati”ha sottolineato Vincent Luzuy, sostenendo che la vendita di tali auto è piuttosto rara. “Abbiamo venduto nel 2017 un’auto della stagione 2001 (guidata anche da Schumacher) e all’epoca stimavamo l’auto a 3,5 milioni e alla fine l’auto è stata venduta a 7,5 milioni, quindi ci dimostra che c’è ancora un particolare interesse per queste vetture, soprattutto con una tale storia”, Lui continuò. L’auto era stata venduta all’epoca a New York, acquistata da un americano.

Gli appassionati di gioielli possono provare ad acquistare un delicato diamante blu – non incastonato – stimato tra 10 e 15 milioni di franchi svizzeri. Di “misura cuscino”, pesa 5,53 carati.

È uno degli otto diamanti della “Exceptional Blue Collection” di De Beers, uno straordinario gruppo di rari diamanti blu vividi, il cui valore totale supera i 70 milioni di dollari. Solo una gemma sarà messa all’asta a Ginevra, le altre saranno offerte successivamente a New York e Hong Kong.

Un altro lotto eccezionale dalla vendita di gioielli da Sotheby’s a Ginevra, un braccialetto di smeraldi e diamanti fini del 1850 (stimato tra 60.000 e 80.000 CHF), dalla collezione dell’imperatrice Eugenia (1826-1920), moglie di Louis-Napoleon Bonaparte.

Verrà messa all’asta anche una spilla disegnata dal gioielliere Jean Schlumberger ornata di diamanti e uno zaffiro rosa di 92,01 carati, degli anni ’50 (stimata tra 300.000 e 500.000 CHF), della collezione di Fiona Thyssen-Bornemisza.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *