la polemica Vinicius Jr dà fuoco alla Spagna!

Cosa c’è dopo questo annuncio

Vinicius Jr ha attraversato tutti gli stati ieri. A metà pomeriggio il calciatore 22enne era contento di aver imparato la sua selezione per la Coppa del Mondo in Qatar. Un orgoglio per il brasiliano che saprà difendere i colori del suo Paese. In serata, il nativo di São Gonçalo ha perso il sorriso. Titolare durante la partita tra Real Madrid e Rayo Vallecano, ha avuto un incontro complicato. Soprattutto perché la sua squadra ha perso 3 a 2 alla fine. Un match dove quello che ci si aspettava in assenza di KB9 faceva ancora parlare di lui per il suo atteggiamento. Questo era già stato il caso in questa stagione.

Vinicius è stato preso di mira da più squadre

L’11 settembre ha infastidito il Maiorca, che credeva di essere stato provocato dal brasiliano. Il giocatore è uscito arrabbiato dall’incontro dove aveva denunciato falli all’arbitro. Poco dopo, Marca aveva anche svelato che Vinicius Jr aveva avuto una specie di contratto in testa visto che i giocatori del Maiorca non avevano già digerito le partite della scorsa stagione. Recuperato, il nazionale auriverde era stato chiamato all’ordine dagli spogliatoi del Madrid, che non volevano che il brasiliano diventasse il bersaglio di tutte le squadre. Era stato tagliato da alcuni ex membri della squadra.

Sfortunatamente per lui, ieri il calciatore classe 2000 è stato nuovamente preso di mira dagli avversari del Real Madrid. In effetti, Rayo Vallecano non lo ha risparmiato. L’ala irrequieta era abbastanza scossa fisicamente. Ma non ha mollato, lui che ha ricevuto il cartellino giallo dopo 10 minuti. Questo martedì, i media iberici evocano le nuove tensioni che circondano il brasiliano. “Guerra di Vinicio a Vallecas”titolo Marca chi ha difeso il giocatore successivo: “open bar della Liga. Colpire Vinicius Jr è gratuito. Come nella partita contro il Girona, l’attaccante brasiliano è stato nuovamente attaccato nell’impunità.

La stampa di Madrid lo difende

La pubblicazione spagnola ha poi aggiunto: Vinicius ha avuto contro di sé i tifosi del Rayo dall’inizio della partita e già nel riscaldamento ha ricevuto un messaggio su cosa aspettarsi. Ma è stato quando la palla ha iniziato a rotolare che le cose hanno iniziato a scaldarsi. Martínez Munuera (l’arbitro) ha visto fallo e cartellino giallo. Entrambe le cose hanno infastidito il brasiliano. La protesta è diventata così intensa che Ancelotti è dovuto intervenire per calmare il suo giocatore e anche per sentire dall’arbitro che Vini doveva calmarsi o sarebbe finita con un cartellino rosso. Da lì, è iniziata una guerra contro l’intero Rayo. (…) Baillu e Isi cercavano solletico su quasi tutte le azioni».

Marca una conclusione: “Poiché Ancelotti gli chiedeva di essere coinvolto al 100% nel gioco, Vinicius ha fissato più volte gli spalti mentre toccava lo stemma del Real Madrid. Più fastidioso. Le denunce contro l’arbitro sono arrivate da tutte le parti. Vinicio perché era stufo di falli e azioni che vedeva come provocazioni; dalla parte del Rayo perché pensavano si stesse buttando e che un fallo del brasiliano prima dell’intervallo avrebbe dovuto meritare il secondo giallo”. Marca parlato di “guerretra il brasiliano e il Rayo Vallecano. Ivan Balliu, che avrebbe dovuto essere espulso per aver trattenuto “Vini” di testa su un’azione secondo Il bar sulla spiaggiatornato a questa battaglia.

Il brasiliano è stato ben colpito

“È difficile fermare giocatori come Vinicius, quindi ho dovuto cercare quelle piccole cose oltre al calcio. Stava cercando di andare forte, di marcare il suo territorio ma dovevo ricordargli che la lista per il Brasile è stata pubblicata poche ore fa… ed è andato tutto bene (…) Sì, è vero che l’ho colpito, io sfioragli un po’ l’orecchio e anche lui esagera. Provo a fermarmi e mi fermo un po’ con il suo orecchio o con la sua testa, ma senza intenzione di colpirlo o violentemente. Ho ricevuto messaggi che mi dicevano molte cose, ma non che chiedessimo un rosso o qualcosa del genere..

Carlo Ancelotti, che ha cercato di calmare il suo giocatore, ha parlato di questo incontro. “Non ha ricevuto alcun trattamento speciale. È simile a quello che ha avuto in stagione. Sto parlando con lui. Abbiamo perso molti duelli. È stata una partita difficile per lui e per tutti. Il Mister non ha voluto fare troppo con un elemento molto importante per la sua squadra in questa stagione (10 gol, 5 assist in 20 presenze in tutte le competizioni). Ma il brasiliano spesso preso di mira dovrà imparare a giocarci per rimanere in gioco e aiutare i suoi compagni di squadra, sia al Real Madrid che in Brasile. La palla è nel campo di Vinicius Jr.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *